AMD annuncia l’ingresso nei SoC ARM a 64-bit

 

L’ultimo comunicato di AMD è di quelli che, letti al mattino, cambiano radicalmente la giornata. L’azienda di Sunnyvale, uno dei due superstiti nel panorama mondiale per la produzione di chip con architettura x86, ha annunciato l’intenzione di realizzare CPU a 64-bit con architettura ARM.

Il primo progetto ARM di AMD sarà un Soc multi-core indirizzato all’ambiente server, avrà marchio Opteron e sarà disponibile entro la fine del 2014. Riportiamo il comunicato ufficiale con il quale AMD ha annunciato l’entrata nell’universo ARM.

SUNNYVALE, Calif. — Oct. 29, 2012 — Con una strategia audace, AMD ha annunciato che progetterà processore a 64-bit ARM in aggiunta ai processori x86 che già realizza per diversi settori, partendo dai data-center e dai sistemi cloud. Il primo processore ARM di AMD sarà un System-on-Chip multi-core altamente integrato, a 64-bit, ottimizzato per l’utilizzo in server ad alta densità e ad elevata efficienza, il tipo di server che oggi domina i data-center. Il primo Opteron ARM a 64-bit entrerà in produzione nel corso del 2014 ed integrerà le tecnologie per il Supercomputing di AMD SeaMicro, le più avanzate nel settore.

Il nuovo progetto di AMD è volto a soddisfare la domanda di maggiori performance per watt nelle soluzioni di calcolo ad elevata densità e cloud. Proprio come è accaduto quando AMD ha introdotto il primo Opteron x86 a 64-bit nel 2003, AMD sarà l’unico produttore di processori a realizzare un sistema di integrazione tra le CPU x86 ed i sistemi ARM, entrambi a 64-bit, per raggiungere nuovi livelli di flessibilità e performance ottimali, al contempo abbattendo i consumi in un buon range di applicazioni produttive.

…..

La grande diffusione dei data-center ha creato l’opportunità di ottimizzare le performance di calcolo con soluzioni differenti. AMD già fornisce ampia scelta per gli ecosistemi di calcolo, con soluzioni basate sugli Opteron x86, nuove APU di categoria server che sfruttano l’architettura eterogenea (HSA) e, infine, una nuova soluzione basata sui chip ARM a 64-bit.

La collaborazione con ARM rappresenta la fase successiva della strategia AMD per fornire soluzioni eterogenee ed emergere nel settore dei data-center. Nel mese di marzo AMD ha annunciato l’acquisizione di SeaMicro, leader nelle soluzioni server ad alta densità ed elevata efficienza. Con l’annuncio di oggi, AMD integrerà la tecnologia Freedom di SeaMicro su una vasta linea di processori Opteron, sia x86 che ARM, così da permettere la creazione di cluster composti da centinaia e perfino migliaia di processori collegati tra loro, per fornire la soluzione più efficiente in assoluto.

Abbiamo evitato di riportare per intero il comunicato, saltando la parte centrale in cui è spiegata l’evoluzione del settore server fino alla situazione odierna. Il succo è che AMD è entrata a piè pari nel settore ARM e che ciò non significa che abbandonerà lo sviluppo dell’architettura x86, perchè, come specificato nel comunicato, Opteron x86 ed Opteron ARM coesisteranno negli stessi sistemi grazie alla tecnologia di collegamento di SeaMicro.

AMD è ufficialmente entrato nel mondo ARM

AMD è ufficialmente entrato nel mondo ARM

AMD ha sempre portato nel settore server prima, ciò che poi sarebbe giunto anche in ambito desktop. Non ci sarebbe da meravigliarsi se, tra qualche anno, si parlerà di PC con doppio processore, x86 + ARM, ognuno da interpellare per un determinato compito, ottimizzando richieste energetiche e prestazioni. Senza dubbio la mossa di AMD è lungimirante.

Fonte: urlTechReport
 
Tag dell'articolo: , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2022


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980