AMD HD 7850 e HD 7870: analisi strutturale e test prestazionali

 

AMD HD 7850/7870 nel dettaglio

I sample in esame sono basati sullo stesso PCB e dissipatore, le differenze tra le due soluzioni sono minime, a primo impatto possiamo notare i loghi sulla ventola, l’HD 7870 ne possiede uno personalizzato con la dicitura: 1 GHz Edition, la quale indica la frequenza per il Core. La cover realizzata in plastica riprende il look degli altri prodotti della serie AMD HD 7000, garantendo quindi, grazie alla colorazione nero/rossa, una buona aggressività del look. AMD, per la HD 7850, ha progettato anche una seconda soluzione reference, dalla lunghezza più contenuta.

La seconda differenza  riguarda i connettori di alimentazioni supplementari, la scheda video HD 7870 richiede un maggiore assorbimento ( TDP 175 W) ciò ha reso necessario l’impiego di 2 connettori PCI-E 6 PIN, invece avendo frequenze inferiori e 256 Stream Processor disattivati, l’HD 7850 ne richiede solamente uno (TDP 130 W).

Come per la passata generazione, AMD ha scelto di fornire in questa fascia di prodotti, nativamente, la compatibilità con una sola scheda video nella modalità CrossFire, ciò comporta la disponibilità nel PCB di un unico connettore Bridge. Le uscite video disponibili sono le stesse per i prodotti in esame, nello specifico possiamo trovare 2 Mini DisplayPort, HDMI e DVI, sarà quindi possibile gestire sino a 6 monitor tramite la tecnologia AMD Eyefinity.

I bassi consumi e il calore prodotto da queste soluzione non hanno richiesto l’impiego di un back-plate posteriore, anche se al livello di sicurezza avremmo preferito che ci fosse stato. Sotto questo punto di vista sarà sicuramente presente in alcune versione custom pensate appositamente per l’overclock. Dopo la rimozione delle viti che fissano il blocco dissipante in alluminio e la staffa del dissipatore della GPU, possiamo visionare il PCB:

 

A primo impatto sono identici, un più accurato controllo evidenzia sulla sinistra della scheda la mancanza di alcuni componenti per la gestione elettrica nella AMD HD 7850 (seconda foto), oltre al già accennato connettore di alimentazione supplementare. Sulla parte sinistra sono posizionati i 4 connettori video, si può notare la predisposizione nel PCB per un ulteriore DVI, ciò ci fa pensare che i vari produttori, basandosi sul PCB reference, potranno impiegarne 2 contemporaneamente, sacrificando in parte il flusso d’aria uscente.

Sono disponibili una serie di condensatori a stato solido con varie capacità, 16V 270µ, 2,5 V 820µ , 2,5 V 560µ. Nella prossima foto possiamo visionare un anteprima delle fasi di alimentazioni della proposta AMD HD 7850, sono stati eliminati alcuni condensatori, un induttore PULSE PA2080 ed altri componenti. Questa soluzione è ampiamente impiegata da AMD e da altri brand per diminuire i costi di progettazione, infatti creando il PCB per le soluzioni di fascia superiore risulta semplice adattarlo alle GPU castrate.

 

 

 
Tag dell'articolo: , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2017


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980