Terzo annuncio di Valve: Steam Controller

 

Dopo aver introdotto il sistema operativo Linux based SteamOS e la SteamBox ecco arrivare un controller apposito e dievrso dal solito: Steam Controller, vediamo in cosa consiste.

Dopo SteamOS e SteamBox, arriva il terzo annuncio di Valve a chiudere il trittico: si tratta ovviamente dell’indispensabile gamepad, chiamato Steam Controller. Ora dunque il panorama è completo e Valve è pronta a scendere in campo.

SteamController

“Lo scopo che ci eravamo prefissi è singolare: portare l’intera esperienza di Steam sul divano di casa tua. Sapevamo già come fare l’interfaccia utente, come costruire un dispositivo e anche il sistema operativo, ma l’input era la grossa incognita.

Ci siamo subito resi conto che il nostro progetto aveva bisogno di un nuovo tipo di tecnologia di input; qualcosa che potesse collegare la scrivania al soggiorno, senza soluzione di continuità. Così abbiamo passato un anno a sperimentare nuovi metodi di input, e finalmente riteniamo di aver creato qualcosa che possiamo farvi provare”.

Queste le parole dell’azienda, sul comunicato stampa. Steam Controller è effettivamente diverso da quelli classici utilizzati con Xbox o PlayStation e Valve parla anche di prestazioni superiori, visto che la periferica garantirà maggiore precisione e minore latenza rispetto alle soluzioni attualmente disponibili.

Il controller è dotato di due larghi trackpad circolari, azionabili tramite i pollici, abbinati a due attuatori risonanti lineari, come li definisce Valve, ossia due grandi elettromagneti che stanno alla base della tecnologia aptica adottata e che, secondo l’azienda dovrebbero essere in grado di “trasmettere una grande varietà di forza e vibrazione, permettendo un controllo preciso su frequenza, ampiezza e direzione del movimento”.

Steam Controller inoltre prevede un totale di sedici pulsanti, metà dei quali è accessibile al giocatore senza dover sollevare i pollici dai trackpad, e un’altra superficie tattile, posta al centro del gamepad e provvista di uno schermo ad alta risoluzione.

Steam Controller infine è stato concepito per poter essere completamente programmabile. Come si spiega sempre nel comunicato infatti “Per poter rendere disponibile l’intero catalogo dei giochi di Steam (nessuno dei quali è stato concepito per essere utilizzato con il Controller Steam) abbiamo ideato una modalità legacy, che permette al controller di essere rilevato come mouse e tastiera.

La Comunità di Steam potrà utilizzare gli strumenti di configurazione per creare e condividere assegnamenti dei tasti per i giochi preferiti; le configurazioni più in voga saranno quindi messe a disposizione dei giocatori”. Per provare in anticipo la nuova periferica sarà necessario essere stati già selezionati per il test della SteamBox beta.

Il controller della beta, tuttavia, differirà un po’ da quello che sarà il modello definitivo. Le prime 300 unità della beta infatti non avranno uno schermo tattile e saranno connesse via cavo USB. Chi vuol provare a essere selezionato per la beta dovrà iscriversi entro il 25 ottobre a questo indirizzo.   



 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980