Anteprima Resident Evil Revelations

 

La saga di Resident Evil torna su 3DS con un’avventura tutta nuova, con una modalità singolo giocatore corposa, dalla storia inedita e dalla grafica sbalorditiva, affiancata da una modalità cooperativa online (chiamata RAID) disponibile però solo al completamento della storia principale. Abbiamo giocato la demo da poco disponibile sull’eShop e vi raccontiamo le nostre impressioni al riguardo.

Resident Evil Revelations ha inaugurato il servizio di demo sul Nintendo eShop per l’Europa; sebbene operativo da qualche mese nel territorio giapponese, Nintendo ha atteso la vicinanza della data di commercializzazione del gioco per avviare in Europa il servizio di demo su 3DS con un titolo sorprendente che ha già ricevuto ottimi giudizi dalla stampa specializzata.

Ambientato su una nave da crociera abbandonata, l’azione di Resident Evil Revelations si svolge tra gli eventi di Resident Evil 4 e Resident Evil 5, rappresentando il ponte della narrazione tra i due capitoli, dove Jill Valentine è sulle tracce di Chris Redfield ormai scomparso.
La parte di avventura che possiamo giocare inizia col risveglio di Jill Valentine all’interno di una stanza da letto di una nave da crociera, la quale dovrà attraversare parte della nave per ricongiungersi sul ponte col suo compagno di sventura Parker Luciani, nuovo personaggio della saga.
In circa venti minuti di demo, Capcom ha dosato bene tutti gli elementi per mostrare al giocatore cosa aspettarsi da Resident Evil Revelations: rumori sinistri da ogni dove, munizioni contate se non insufficienti, esplorazione, enigmi, entità biologiche deformi ad aspettarci dietro l’angolo. Un elemento lasciato fuori dalla demo è lo Scanner, molto importante nella meccanica di gioco perchè permette di individuare munizioni e altro genere di materiale nascosto nelle ambientazioni di gioco.

Resident Evil Revelations - Screenshot

Shader complessi e riflessione anisotropica: tolto il numero di elementi su schemo, Resident Evil Revelations vanta una grafica finora vista solo su console casalinghe.

Retto dal rinomato motore poligonale MT Framework, in versione Mobile, il gioco ha un aspetto strabiliante ed è graficamente uno dei videogiochi più belli mai visti su un dispositivo portatile, con un aliasing dei modelli pressapoco nullo. Ad un’analisi attenta si nota come gli sviluppatori abbiano puntato principalmente sul massiccio uso di shader di grande qualità e varietà applicata tuttavia a modelli poligonali non sempre ricchi, un compromesso necessario considerando la reale qualità di quanto mosso su schermo. Sempre parlando di compromessi, segnaliamo l’ottimo sistema di illuminazione e rifrazione affiancato però ad un sistema di proiezione delle ombre non sempre all’altezza che in rari casi ci mostra ombre disegnate mediante grossi quadrati sfumati.

Resident Evil Revelations - Screenshot

Resident Evil Revelations è un gioco splendido con una grafica straordinaria, tuttavia su qualche ombra si è cercato di risparmiare potenza di calcolo.

Con Revelations, Capcom ha parlato di “ritorno al survival horror” e non vi nascondiamo la tensione percepita nel muoversi tra le varie stanze senza sapere se e quando verremmo assaliti e con cosa potremmo difenderci, visto che spesso si hanno 2 o 3 munizioni nel caricatore e per uccidere uno zombi ne occorrono almeno 4 a seconda di dove si colpisce.

Ottimo lo schema di controllo che non soltanto utilizza in ogni parte l’hardware del 3DS, dai sensori di movimento al touchscreen, ma presenta tutta una gamma di personalizzazioni che non si limita a cambiare le funzioni dei tasti, ma per esempio permette di scegliere tra mira in prima o terza persona, di utilizzare il giroscopio per il puntamento (metodo non solo coinvolgente ma anche molto accurato), e consente di attivare l’uso del “Pad Scorrevole Pro“. Il Pad Scorrevole Pro è una nuova periferica, del tutto opzionale, che sarà acquistabile lo stesso giorno del gioco e viene venduta sia da sola che in abbinamento al gioco: essa fornisce un secondo comando analogico sulla destra della console, unitamente a replicare sul dorso i tasti R ed L aggiungendo al tempo stesso due nuovi tasti Zr e Zl.
Inutile dire che ad esclusione di eventuali utenti mancini, i quali potrebbero preferire avere il comando analogico sul lato destro della console, nel caso di Resident Evil Revelations non si sente il bisogno della periferica dal momento che l’inquadratura si può ruotare semplicemente spostando il dito sul touchscreen.

Concludiamo la nostra anteprima di Resident Evil Revelations segnalando il supporto alla funzione StreetPass, la quale consente di ottenere utili oggetti da impiegare nella modalità singolo giocatore e permette si scambiare e sbloccare nemici e livelli nella modalità cooperativa.

Resident Evil Revelations sarà in commercio dal 27 gennaio solo per Nintendo 3DS. Trovate la sua demo sul Nintendo eShop.

 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2017


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980