APU AMD Kaveri: preview del lancio ufficiale

 

AMD ha presentato la nuova generazione di APU Kaveri, che si distingue per una nuova architettura volta a massimizzare l’unificazione tra il comparto CPU e quello GPU. Maggiori performance ed un miglioramento dell’efficienza energetica saranno i principali vantaggi, ma non mancano nuove tecnologie e perfezionamenti per l’ambito multimediale e gaming. Di seguito troverete la nostra anteprima.

Dopo vari ritardi giunge sul mercato la nuova famiglia di prodotti AMD Kaveri, APU concettualmente di nuova generazione con un’architettura rivoluzionaria. Sono infatti le prime APU con design di sistema eterogeneo (HSA), con specifiche implementazioni per far lavorare in modo più efficiente il comparto 2D e quello 3D, potendo sommare le loro forze per ottenere le migliori performance. Il lato 2D è affidato a 4 Core X86 con architettura “Steamroller”, questa dovrebbe implicare un miglioramento dell’efficienza prestazionale sino al 20%, a parità di frequenza rispetto la precedente generazione “Piledriver” (attualmente utilizzata anche nella famiglia di processori FX).

AMD APU Kaveri img 18

Un altro importante miglioramento è l’architettura scelta per la GPU, infatti si è fatto affidamento sull’AMD Graphics Core Next, già usata per le schede video desktop della famiglia Radeon 7000 e Radeon R7/R9. In questa variante prevede 8 unità di elaborazione “GPU Core”, ognuna con 64 Stream Processor. Questa combinazione permette una potenza elaborativa, per il modello top di gamma, di 856 GFlops, per farvi un esempio è superiore all’attuale AMD Radeon R7 250. Già da tale aspetto si può intravedere come AMD si sia concentrata particolarmente sull’aumento delle performance 3D, in modo tale da migliorare le funzionalità in ambito multimediale e permettere anche di divertirsi con un ampio catalogo di videogiochi.

Al lancio sono previsti 3 modelli: A10-7850K, A10-7700K e A8-7600, le differenze principali risiedono nella frequenza dei Core X86 e nel numero dei GPU Core abilitati.

AMD APU Kaveri img 1

Il modello top di gamma consiste nell’A10-7850K, i 4 Core X86 operano ad una frequenza base di 3,7 GHz poi, mediante la tecnologia Turbo Core, può essere innalzata automaticamente sino a 4 GHz. Questo è l’unico modello con tutti gli 8 GPU Core abilitati, quindi con un totale di 512 Stream Processor operanti a 720 MHz. Il modello intermedio è l’A10-7700K, adotta frequenze leggermente inferiori per i Core X86 inoltre 2 GPU Core sono disabilitati (per un totale di 384 Stream Processor disponibili).

La versione A8-7600 è simile all’A10-7700K, con la differenza che non è “unlocked” (moltiplicatori sbloccati per favorire la pratica dell’overclock) inoltre adotta una gestione energetica differente per favorire ridotti consumi (ha un TDP di 45 Watt rispetto ai 95 Watt degli altri modelli). Di seguito la tabella comparativa con le 2 precedenti generazioni di APU dedicate al socket FM2/FM2+:

Modello APU Numero Core Frequenza Core Modello GPU Frequenza GPU Stream Processor Consumo (TDP)
A10-7850K 4 3,7-4,1 GHz R7 720 MHz 512 95 W
A10-7700K 4 3,4-3,8 GHz R7 720 MHz 384 95 W
A8-7600 4 3,3-3,8 GHz R7 720 MHz 384 45 W
A10-6800K 4 4,1-4,4 GHz HD8670D 844 MHz 384 100 W
A10-6700 4 3,7-4,3 GHz HD8670D 844 MHz 384 65 W
A8-6600K 4 3,9-4,2 GHz HD8570D 844 MHz 256 100 W
A8-6500 4 3,5-4,1 GHz HD8570D 800 MHz 256 65 W
A6-6400K 2 3,9-4,1 GHz HD8470D 800 MHz 192 65 W
A10-5800K 4 3,8-4,2 GHz HD7660D 800 MHz 384 100 W
A10-5700 4 3,4-4 GHz HD7660D 800 MHz 384 65 W
A8-5600K 4 3,6-3,9 GHz HD7560D 760 MHz 256 100 W
A8-5500 4 3,2-3,7 GHz HD7560D 760 MHz 256 65 W
A6-5400K 2 3,6-3,8 GHz HD7540D 760 MHz 192 65 W
A4-5300 2 3,4-3,6 GHz HD7480D 723 MHz 128 65 W

AMD APU Kaveri img 20AMD APU Kaveri img 13

AMD segnala come negli ultimi anni le APU abbiano avuto un grande successo, con un aumento periodico delle vendite sino a sovrastare (in numero) i processori tradizionali. Ciò non sorprende, d’altronde la fascia mainstream su cui puntano queste soluzioni è sempre stata quella con più vendite, ancor più in questo periodo di crisi generale, senza dimenticare ovviamente che poter optare per un’APU che gestisca sia il lato 2D che quello 3D e che offra un buon compromesso prestazionale è sicuramente apprezzato e conveniente rispetto all’uso di una CPU e VGA di fascia bassa.

Proseguiamo con l’analisi dettagliata dell’architettura e su una panoramica delle nuove tecnologie.

 



 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2019


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980