#APU13: 15 titoli ottimizzati con le API Mantle di AMD

 

Questa mattina, alla conferenza #APU13, ha preso la parola Johan Andersson, la mente a capo del progetto Frostbyte Engine di Dice. Andersson ci ha regalato un quadro generale su cosa aspettarci dalla versione di Battlefield 4 ottimizzata con Mantle, condividendo anche i propri pareri sul futuro di queste API e annunciando 15 titoli che le sfruttano.

Sul finire di dicembre verrà completata l’ottimizzazione di Battlefield 4 tramite Mantle e verrà distribuito un aggiornamento che permetterà di ottenere migliori performance con le Radeon che supportano queste API, Andersson ha affermato che sono occorsi due mesi per realizzare una versione del Frostbyte Engine interamente basata su Mantle e che il core renderer basato sulle API AMD è molto più simile alla versione per PS4 di quanto lo sia rispetto a quella DX11, includendo ottimizzazioni sia per la CPU che per la GPU.

BF4 sarà il primo titolo ottimizzato con Mantle

BF4 sarà il primo titolo ottimizzato con Mantle

Andersson non si è sbilanciato nel fornire dati quantitativi, limitandosi ad affermare che sarebbe lecito aspettarsi incrementi prestazionali anche fino al 20% con le ultime GPU, un paio di numeri, invece, li hanno comunicati gli sviluppatori di Thief, rendendo noto che overhead generato dalle API è passato dal 40%, nella versione DX11, all’8% nella versione Mantle.

Un altro titolo AAA Mantle sarà Plants vs Zombies, anch'esso basato sul Frostbyte Engine 3

Un altro titolo AAA Mantle sarà Plants vs Zombies, anch’esso basato sul Frostbyte Engine 3

Interessante l’annuncio che Andersson ha fatto in margine al suo intervento, nominando ben 15 titoli che arriveranno sul mercato e supporteranno Mantle, a cominciare da Plants vs. Zombies: Garden Warfare, per passare al prequel di Mirror’s Edge e a Dragon Age: Inquisition. Altri titoli EA-Dice che supporteranno Mantle includono Mass Effect, Need for Speed e Star Wars, tutti basati sul Frostbyte Engine 3. Altri titoli arriveranno da altre software house, tra questi Star Citizen e, appunto, Thief.

In tutto saranno 15 i giochi Mantle in arrivo

In tutto saranno 15 i giochi Mantle in arrivo

Al momento Mantle è supportata dalle Radeon con architettura GCN su sistema operativo Windows, ma Andersson si augura che queste API vengano introdotte anche in altri ambienti, ad esempio su Linux e su OS X.

“E’ molto più facile realizzare un renderer efficiente con Mantle piuttosto che con OpenGL, accoppiare queste API con lo SteamOS di Valve potrebbe essere una combinazione vincente.”

Andersson ha anche auspicato che queste API vengano implementate anche nel settore mobile, sui sistemi di Google (Android) ed Apple (iOS), dove permetterebbero di sfruttare appieno l’hardware. Secondo Andersson, infatti, Mantle, pur essendo sviluppato principalmente per l’architettura GCN, fornisce un livello di astrazione sufficiente a supportare anche altro hardware (ad esempio le evoluzioni future delle GPU AMD). Lo sviluppatore di Dice è arrivato perfino ad affermare che molte delle funzionalità di Mantle possono essere eseguite nella maggior parte delle GPU moderne (anche nelle GeForce di NVIDIA, mai pronunciate durante la conferenza).

Mantle non è solo per GCN, gli sviluppatori sperano diventi aperto

Mantle non è solo per GCN, gli sviluppatori sperano diventi aperto

L’opinione comune tra gli sviluppatori è che Mantle offre un vantaggio tale che il suo uso diventa conveniente anche nello stato attuale in cui è utilizzabile solo con le Radeon GCN e su Windows, ma molti auspicano che il supporto a queste API venga esteso anche ad altri sistemi operativi e le API aperte ad altro hardware.


Fonte: urlTechReport
 

 

  • Giordano Squadroni

    Per quanto sia “arabo” per me, la cosa mi pare interessante

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980