Arduino Due: più potenza per progettisti ed hobbysti

 

Diamo il benvenuto ad Arduino Due, l’ultima evoluzione del progetto Arduino, che ora utilizza un processore Atmel SAM3X8E, con architettura ARM Cortex M3 a 32-bit. Il chip lavora alla frequenza di 84 MHz, pochi se lo si rapporta al fenomeno degli ultimi mesi, il Raspberry Pi, ma si tratta comunque di un deciso passo in avanti se si guarda alle piattaforme Arduino precedenti, basate su microcontrollori ad 8-bit e con frequena massima di 16 MHz.

Oltre al nuovo chip, Arduino Due è anche dotato di doppia porta USB, una da utilizzare per la programmazione, l’altra per il collegamento di dispositivi client. E’ lo stesso co-creatore di Arduino, Massimo Banzi, a porre l’accento sulle funzioni di host-USB di Arduino Due, che permetteranno di collegare alla board qualunque tipo di dispositivo USB, dalle pendrive per l’archiviazione, alle chiavette WiFi e 3G.

La board Arduino Due è soltanto un pollice più lunga di Arduino Uno

La board Arduino Due è soltanto un pollice più lunga di Arduino Uno

Arduino Due integra due convertitori DAC (Digital-Analog-Converter) con supporto all’output audio in formato WAQ e, secondo quanto si vocifera, anche al playback di file in formato Ogg, ma ciò non è sufficiente a qualificarlo come piattaforma per mediacenter. La potenza di elaborazione è ancora troppo scarsa per utilizzi simili, per i quali il Raspberri Pi è più qualificato.

Grazie all’aggiornamento del chip, Arduino Due è però in grado di campionare segnali alla velocità di 1000 kilosample al secondo (ksps, il sample per second è l’unità di misura della frequenza di campionamento), laddove i vecchi modelli con chip ATMega erano limitati a 15 Ksps. Questo incremento nelle capacità di campionamento apre nuovi scenari nell’utilizzo di Arduino Due come convertitore analogico-digitale di segnali a variazione veloce, coprendo l’intera gamma dei suoni percepibili dall’orecchio umano (20Hz-20KHz) e permettendo di utilizzarlo con segnali con frequenza fino a 500 KHz (volendo attenersi strettamente al teorema del Campionamento di Nyquist-Shannon).

 

Il nuovo Arduino rispetta le tradizioni per quanto riguarda la compattezza, la board è infatti poco più lunga della versione Arduino Uno (un solo pollice), mantenendo inalterata la larghezza. Il prezzo al pubblico è di circa 49 dollari e la disponibilità è immediata, siamo certi che progettisti e hobbysti non se lo lasceranno scappare.

Fonte: urlWired
 
Tag dell'articolo: , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980