Review Corsair Vengeance 2000, la cuffia wireless che sorprende

 

Ispezione visiva, materiali ed ergonomia

La Vengeance 2000 è una cuffia di tipo chiuso, è abbastanza massiccia pur senza essere ingombrante e soprattutto più leggera di quanto si possa immaginare: sulla bilancia abbiamo rilevato circa 362 grammi.
In modo analogo alle altre cuffie della serie Vengeance, la nuova Vengeance 2000 presenta l’arco flessibile in similpelle imbottita nera, così come neri sono i padiglioni, decorati da dettagli cobalto. Gli snodi, i raccordi tra arco e padiglione, sono realizzati in plastica con una finitura che li fa apparire come se fossero metallo spazzolato; la parte che invece permette alla cuffia di regolarsi in altezza si presenta lucida, come metallo cromato. I cuscini dei padiglioni, forse un po’ troppo morbidi, sono ricoperti di ciniglia molto rasa.

Corsair Vengeance 2000 - Cuffia e ricetrasmettitore wireless

Il padiglione sinistro rappresenta il lato dominante della cuffia, è qui che troviamo il grande interruttore di accensione sotto al quale è presente l’indicatore luminoso di funzionamento, che lampeggia in modo non fastidioso mentre la cuffia è accesa. Sempre sulla sinistra, ben nascosto, troviamo il connettore USB di tipo Micro-B per la ricarica dell’accumulatore interno; il connettore presenta una cornice trasparente attraverso la quale la cuffia fa brillare diversi colori a seconda dei contesti: in fase di ricarica il connettore micro-USB lampeggia di arancione, una luce verde continua ci segnala la fine della ricarica (che richiede circa 4 ore), mentre a cuffia quasi scarica il connettore lampeggia di rosso (in questo caso accompagnato da segnali acustici).

Nella parte più bassa del padiglione è posizionato un piccolo cilindro la cui rotazione regola il volume, rotazione la quale avviene mediante scatti come accade per le rotelle dei mouse. L’archetto flessibile del microfono, sempre posizionato a sinistra, è regolabile in altezza mediante circa 12 scatti. Come consuetudine in questo genere di prodotti, portare il microfono in posizione verticale ne causa l’automatica disattivazione.

A livello ergonomico la Vengeance risulta ben progettata, i padiglioni circumaurali di forma ellittica circondano bene le orecchie e la pressione esercitata sul cranio è elevata, senza ovviamente infastidire l’utente, per garantire ottima aderenza e soddisfacente isolamento acustico. Abbiamo usato le cuffie per molti giorni, spesso dal mattino alla sera, e mai le abbiamo trovate fastidiose.
Ottima la struttura degli snodi dei padiglioni, che ne permettono la rotazione di 90° rendendo quindi la cuffia relativamente più compatta per ingombrare di meno quando riposta, per esempio in un cassetto.

Il compatto ricetrasmettitore wireless USB è, come abbiamo anticipato, installabile sulla basetta fornita a corredo. Realizzata in gomma molto rigida, essa presenta un cavo lungo circa 1,8 m che permette il posizionamento del dispositivo in assoluta libertà.

 
Tag dell'articolo: , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980