E3 2013: Nvidia ci porta a lezione di Open Gaming

 

Impossibilità di rivendere o prestare i propri videogiochi, problemi di retrocompatibilitá, sistemi di condivisione e streaming di dati limitato o, addirittura, disponibile soltanto a pagamento sono alcuni dei buoni motivi per cui lamentarsi della direzione che il gaming sta prendendo al giorno d’oggi. Secondo Nvidia la piattaforma PC, definita come il più potente ed aperto sistema di gioco sul mercato, non solo sta vivendo un periodo fiorente ma mette a disposizione, grazie ai molteplici sistemi di cloud computing, le performance esaltanti del PC su una miriade di dispositivi portatili.

Nvidia con un comunicato ci invita a raggiungerli in fiera dove ad attenderci vi sarà “un tempio verde e nero di triangoli” che si erige su 5.000 piedi quadri di area all’interno del quale potremo toccare con mano quello di cui stiamo parlando. L’azienda californiana punta ai fatti, non solo agli annunci, e ci mostrerà in cinque modi differenti la supremazia del gaming su PC attraverso cinque caratteristiche presenti ai loro stand durante l’E3 in corso. 

nvidia-booth-ces-2013-592

1. E’ portatile – Il primo punto riguarda SHIELD, il loro dispositivo di open gaming, che incentra la sua portabilità su Android, attualmente il sistema operativo mobile più potente e versatile oltre che una piattaforma totalmente aperta agli sviluppatori. Questo vuol dire che tutto quello che avevamo acquistato in precedenza sul nostro smartphone, dai videogames al software di streaming, sarà nuovamente scaricabile a costo zero sulla console Nvidia. In poche parole è già un prodotto pieno di software ottimizzato di tutti i tipi prima ancora della sua uscita.

2. E’ potente – Il dispositivo di gioco più potente del pianeta è il PC. E praticamente lo sarà sempre. Ogni anno vengono immesse sul mercato GPU sempre più potenti e quest’anno, grazie a Titan ed alla GTX 780, Nvidia ha segnato nuovi standard mettendo a disposizione dei molti una potenza di calcolo che, fino a pochi mesi fa, era destinata soltanto al mercato dei supercomputer.

3. Sarà pervasivo – Già adesso facciamo affidamento ai sistemi di cloud computing per la gestione di file, per la visione di film in TV, per la gestione dei nostri settaggi sul web browser, ecc… Grazie ad  Nvidia GRID la tecnologia del cloud computing sarà a disposizione di tutti i videogiocatori del mondo e permetterà loro di poter giocare i propri titoli preferiti su tablet, smartphone e notebook senza doversi più preoccupare delle performance.

4. Tantissime altre opportunità sono in arrivo - Le tecnologie GeForce e Tegra 4 sono state rese disponibili ad un altissimo numero di produttori e non vediamo l’ora di assistere alle varie soluzioni che verranno proposte per costruire un nuovo tipo di console di gioco aperto. Basti pensare a Ouya, Mojo, al Razer Edge Pro ed ai laptop da gaming Razer Blade per capire a cosa si riferisce Nvidia.

5. E’ a punta – Questo punto a primo impatto ci ha fatto un po’ storcere il naso, infatti non capivamo cosa intendessero ma poi tutto è stato chiaro. Nvidia ha decorato i suoi stand con tantissimi poligoni e spigoli vivi. Essi rappresentano i poligoni (i milioni di poligoni) che le GPU GeForce, Tesla e Quadro sono in grado di renderizzare secondo dopo secondo. Sulla base di questi poligoni viene creato quello che vediamo nei videogames oppure gli scienziati possono visualizzare, tramite ricostruzione, i virus, codici genetici, le simulazioni delle collisioni fra galassie e le previsioni meteorologiche. Ogni poligono è la base di tutto per Nvidia, quindi li ha ritenuti adatti per decorare il loro stand.


Fonte: urlNvidia
 
Tag dell'articolo: , , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980