EA rivela i dettagli dell’Ignite Engine per FIFA 14

 

Indirizzare la palla su un palo o sull’altro colpendo di testa, seguire con precisione i movimenti anche dei giocatori più veloci come Neymar o saltare in più giocatori durante un calcio d’angolo non sarà più un problema col nuovo Ignite Engine. All’E3 EA Games ne ha svelato le principali caratteristiche.

Quando una decina di giorni fa EA Games rilasciò il primo trailer e alcune immagini ufficiali del nuovo FIFA 14, fece riferimento anche a un nuovo motore grafico, l’Ignite Engine, dicendo però soltanto che avrebbe portato diverse novità ma che sarebbe stato disponibile solo sulle console di nuova generazione Microsoft Xbox One e Sony PlayStation4.

All’E3 però com’era prevedibile il colosso statunitense dei videogame ha rivelato un maggior numero di dettagli. Sostanzialmente l’Ignite Engine consente di superare i limiti imposti al titolo dalle console di generazione precedente, la cui potenza di calcolo non era sufficiente a svolgere certi calcoli necessari per avere un maggior controllo delle animazioni.

FIFA-14-2

Questo controllo però non si traduce soltanto in una maggior bellezza estetica, ma ha un impatto concreto sul gameplay. Ad esempio grazie al nuovo motore sarà possibile gestire una maggiore varietà di animazioni, ottenendo quindi un maggior controllo sui movimenti dei giocatori.

Con FIFA 14 sulle console di nuove generazione dunque il giocatore potrà ad esempio decidere di indirizzare un pallone colpito di testa sul palo più vicino o su quello più lontano. Il motore inoltre è anche capace di determinare dinamicamente il movimento di un maggior numero di giocatori.

Dimenticatevi quindi le sfide aeree a due sui calci d’angolo del precedente FIFA 13, ora con Ignite Engine potranno saltare contemporaneamente molti più giocatori, come nella realtà. Infine vantaggi anche per quanto riguarda i contrasti e gli stop di palla, che non costringeranno più il giocatore a fermarsi, rendendolo capace anche di gestire la palla in movimento, col classico stop a seguire ad esempio.

Anche la grafica inoltre migliorerà, come si può vedere bene dalle immagini trasmesse durante l’E3, dove ad esempio si possono vedere molti più dettagli del campo di gioco e i tifosi sugli spalti sono per la prima volta interamente tridimensionali e più dettagliati.

Privilegiare le due console next-gen comunque è una mossa meramente commerciale perché se quelle precedenti avevano capacità di calcolo limitate è ovvio che tale problema non riguarda i PC la cui versione di FIFA 14 però non godrà comunque della presenza dell’Ignite Engine.

Vi ricordiamo che FIFA 14 esordirà il prossimo 27 settembre su PC, PlayStation3 e Xbox 360, arrivando in un secondo tempo anche su PayStation4 e Xbox One, probabilmente in tempo per spingere gli acquisti della stagione natalizia.


Via: urlIGN
 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980