Emessa la sentenza che salva i Blog dall’accusa di stampa clandestina

La III Sezione della Corte di Cassazione ha di recente emesso la sentenza di assoluzione nei confronti di Carlo Ruta, blogger siciliano, condannato nei due gradi di giudizio precedenti per il reato di stampa clandestina. La sentenza ha portata storica in quanto sancisce che i blog non sono considerati una testata giornalistica.Qualche anno fa Carlo Ruta, giornalista di professione, a seguito di un suo articolo pubblicato sul  blog Accade in Sicilia (www.accadeinsicilia.net, non accessibile), era stato denunciato dal procuratore della Repubblica di Ragusa Agostino Fera in quanto sentitosi danneggiato da alcune sue affermazioni riguardo a due inchieste del passato.

Contestualmente a Carlo Ruta fu contestata anche la violazione della legge n. 47 dell’8 febbraio 1948 che prevede il reato di stampa clandestina, in quanto il suo blog fu considerato un organo di stampa a tutti gli effetti e, per tale motivo, era richiesta l’iscrizione come testata giornalistica presso il Tribunale competente.

La sentenza della III Sezione della Corte di Cassazione smonta e ribalta le prime due sentenze mettendo fine ad un “mostro giuridico”, cosi come evidenziato dall’Avv. Guido Scorza, sul proprio blog.

La battaglia è vinta ma la guerra è ancora in atto.

 
Tag dell'articolo: , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980