+ Rispondi
Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 su 15
  1. #1

    Iscritto dal
    06/11/2011
    Messaggi
    7,974

    Minima temperatura raggiungibile tramite cella di peltier.

    Esiste un limite alla temperatura raggiungibile dal lato freddo della peltier o dipende solo da quanto è freddo il lato caldo?

    Esempio stupido, se butto a -180° il lato caldo il lato freddo lo è ancora di più?

    Avete qualche link che ne parla dettagliatamente?

  2. #2

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,389
    No, come in tutte le pompe di calore c'è un punto di saturazione, nel senso che oltre a quel calore non possono spostare, neanche se il lato caldo lo porti a -2000°.
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  3. #3

    Iscritto dal
    06/11/2011
    Messaggi
    7,974
    Quote Originariamente inviato da Darlington Visualizza il messaggio
    No, come in tutte le pompe di calore c'è un punto di saturazione, nel senso che oltre a quel calore non possono spostare, neanche se il lato caldo lo porti a -2000°.
    Ma questo limite è calcolabile matematicamente?

  4. #4
    TecnicoERMETICO riciclato
    Iscritto dal
    03/12/2011
    Località
    Monopoli
    Messaggi
    6,736
    Penso che sotto lo zero assoluto non ci si va,nemmeno vicino,se no che ci perdevano a fare tempo e denaro gli scienziati per arrivare a quel valore??
    Sono limiti fisici dei materiali stessi,senza calcoli penso.
    How much is a life worth? By law,a bank guard can carry a gun to protect his employer's money.
    But a parent here can't be legally armed to protect her children outside of home. [cit]


  5. #5

    Iscritto dal
    06/11/2011
    Messaggi
    7,974
    Quote Originariamente inviato da Ciskopa Visualizza il messaggio
    Penso che sotto lo zero assoluto non ci si va,nemmeno vicino,se no che ci perdevano a fare tempo e denaro gli scienziati per arrivare a quel valore??
    Sono limiti fisici dei materiali stessi,senza calcoli penso.
    Più che altro mi interessa avere la "formulina" che ne calcoli il DeltaT in base alla temperatura sul lato caldo della peltier.

    Non mi serve assolutamente arrivare a temperature cosi basse, diciamo superiori ai -100° tanto per dare un valore di spunto.

    Riformulo meglio la domanda:
    Esiste un calcolo matematico per calcolare ad ogni range di temperatura del lato caldo a quale temp arriverebbe il lato freddo?

  6. #6

    Iscritto dal
    06/11/2011
    Messaggi
    7,974
    Tutto ciò mi interessa per crearmi prima un simulatore dove verificare la fattibilità del progetto che consisterebbe nella regolazione abbastanza precisa delle temperature dei componenti hardware del pc in overclock, per capirci il lato caldo lo raffreddo con WB e chiller sempre acceso e tramite la regolazione del voltaggio della peltier voglio controllare la temperatura dell'hardware vero e proprio.

  7. #7

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,389
    Non credo ci sia una correlazione diretta tipo che dieci gradi in meno sul lato caldo corrispondono a cinque gradi in meno sul freddo.

    Sul datasheet del produttore della cella, però, in genere c'è un grafico che ti da il rendimento della cella in base al crescere della temperatura sul lato caldo.

    Questo ti permette di fare dei calcoli su quella precisa cella, che però saranno totalmente sballati su un'altra cella, che avrà un grafico differente.
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  8. #8

    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    9,260
    il deltaT dovrebbe fornirtelo il produttore della peltier ed è teorico.
    Che ricordi, giocavo con le peltier nel 1998

  9. #9

    Iscritto dal
    06/11/2011
    Messaggi
    7,974
    Ad averlo il nome del produttore

    Mi sa tanto che dovrò andare a tentativi e ricavarmela da solo la "formuletta", la peltier che ho a casa non ha nessun riferimento da cui capire il produttore ed il modello ed in quelle che ho adocchiato sulla baia non viene specificato niente, provo a contattare il venditore se ne conosce il modello.

    Sarà divertente, quasi spero che non sappia niente il venditore

    Un'idea da cui basarmi per la stesura della formula penso di averla, la sparo, basandosi sul differente assorbimento in Watt al calare della temperatura della cella stessa a tensione costante, in teoria la resistenza interna al calare delle temperature dovrebbe calare anch'essa.
    Successivamente provare mano a mano a calare di 2° la temperatura del lato caldo e segnarsi i valori misurati (una 20ina) ed inserirli in un grafico e cercare di riprodurre la curva che si viene a creare con una formula, estenderla fino al punto massimo e successivamente testare "sul campo" l'esattezza di quest'ultima.

    Ci sarà da divertirsi

  10. #10

    Iscritto dal
    06/08/2011
    Messaggi
    1,871
    il deltaT te lo fornisce il produttore della peltier, ma si parla del lato a caldo a 50° mi pare.
    Se per esempio abbiamo un deltaT di 30° con il lato caldo a 50° avrai il freddo a 20°, ma nel caso tu portassi il lato caldo a 0° non ti ritroverai quello freddo a -30°. In teoria le celle di peltier hanno degli specifici range di utilizzo dove rendono bene, al di fuori di questi range le prestazioni calano sensibilmente


 

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 17:10.