+ Rispondi
Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 su 12
  1. #1

    Iscritto dal
    04/09/2011
    Messaggi
    3,563

    Ricaricare batteria YUASA

    Ragazzi elettronici... chiedo a voi, prima di fare danni

    Dopo aver messo in letargo la moto ( come ogni anno ), collego la batteria ad un mantenitore di carica ( bosch C3 ).
    Questo è il secondo anno che metto in carica e......

    mi sono accorto che la batteria dispone di 12.5v ( circa ), il mantenitore fa un piccolo istante di carica ( aumenta il voltaggio ) e poi passa subito in modalità mantenimento.

    Il problema è che provando a mettere in moto.. sento chiaramente che la batteria fa fatica a muovere il motore di avviamento.
    Parte, ma non fa i suoi giri.

    Volevo quindi fare un ciclo di ricarica lento con un carica batterie tradizionale ( deca 12v 12A )
    E qui il dubbio

    è un carica batterie da auto, e sulla batteria sono indicati tempi di ricarica con Amp piuttosto bassi.
    posso provocare danni alla batteria se gli faccio arrivare troppi Amp ?

    Ricaricare batteria YUASA-img_20141217_102020698_hdr.jpg
    E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.
    Cit. Albert Einstein

  2. #2
    TecnicoERMETICO riciclato
    Iscritto dal
    03/12/2011
    Località
    Monopoli
    Messaggi
    6,770
    E' tempo di buttarla..... in ogni caso.
    Poi se devi caricarla, metti un caricabatterie qualsiasi, anche da 1000 Ampere, la batteria sa quanto necessita e prenderà il dovuto, la carica va fatta a 13, 8 volt. Mantenimento, nè più ne meno.
    How much is a life worth? By law,a bank guard can carry a gun to protect his employer's money.
    But a parent here can't be legally armed to protect her children outside of home. [cit]


  3. #3

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,393
    La parte più importante è la limitazione della corrente iniziale, poi si caricano in tensione costante quelle batterie.

    Il caricabatterie che tu hai non ha un programma speciale per le batterie delle moto?

    Altrimenti anche attaccando il mantenitore per 10-12 ore dovresti riuscire a caricarla.. purché gli passi 13,8V
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  4. #4

    Iscritto dal
    04/09/2011
    Messaggi
    3,563
    SI, ha il programma dedicato alle "moto" ossia 12v a basso amperaggio ( con carica a 0.8A se non erro ).
    il "problema" è che inizia la carica a dopo pochi secondi è già in mantenimento.

    Il carica batterie da auto DECA gli passa oltre 14.5 V in carica.

    Buttare una Yuasa da oltre 60 euro con meno di 2 anni di vita mi dispiacerebbe...
    ecco, se posso fare qualche cosa, ben venga.
    E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.
    Cit. Albert Einstein

  5. #5

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,393
    Quote Originariamente inviato da ufomito Visualizza il messaggio
    il "problema" è che inizia la carica a dopo pochi secondi è già in mantenimento.
    Ed allora purtroppo è come dice Ciskopa... la batteria è andata, non assorbe proprio più la corrente per la ricarica.
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  6. #6

    Iscritto dal
    04/09/2011
    Messaggi
    3,563
    Rispolvero...

    La presente batteria dalle informazioni raccolte, NON deve essere mai caricata con più di 1A
    questo a causa di un sistema ( non ricordo come si chiama, merito di mamma YUASA ) che se caricata con troppi A per una carica veloce si danneggia.

    Prendetela per buona, se la ritrovo posto 2 righe più tecniche

    Questa meraviglia a quanto ho capito è una batteria al GEL,
    Contattando un paio di rifornitori ho scoperto che costa UN BOTTO...
    mediamente 150 euro.

    C'è anche la versione ad acido ( classica ), ma... mi è stato fatto notare che questo tipo di batterie su una moto stradale non è esattamente il massimo.
    Infatti queste batterie dovrebbero lavorare il più possibile dritte, ed in moto è ben difficile mantenerla in posizione

    Ho fatto qualche ricerca in rete e solo ora ho "scoperto" le batterie al Litio...
    queste, in teoria, dovrebbero sostituire le attuali al GEL.

    Sono infatti molto più leggere ( circa 1/3 )
    hanno uno spunto maggiore
    possono lavorare in qualunque posizione
    soffrono molto meno il freddo e il rimessaggio dura per circa 1 anno

    Come prezzi, siamo dai 90 ai 150 circa... in base alla marca.

    Avete esperienze con questo tipo di batterie su moto / auto ?

    Questo produttore dice che il mio mantenitore è compatibile con queste batterie
    Mantenitori Compatibili
    Ultima modifica: 09-03-2015 alle 20:30, di ufomito
    E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.
    Cit. Albert Einstein

  7. #7

    Iscritto dal
    04/09/2011
    Messaggi
    5,404
    bah, non so se un impianto elettrico predisposto per una piombo possa funzionare per una Litio. Parlo della ricarica, per il resto la batteria al litio va benone (credo tu ti riferisca alle LiFePo), forse la tensione leggermente diversa potrebbe dar qualche problema su mezzi vecchi

    https://www.youtube.com/watch?v=mXwJpPxEJ2E

  8. #8
    TecnicoERMETICO riciclato
    Iscritto dal
    03/12/2011
    Località
    Monopoli
    Messaggi
    6,770
    Ma a dire cavolate la rete non smette mai... che esistano batterie allu ragno impoverito può anche essere, solo che via via diventano più tecnologiche i caricatori diventano complicati. Le Litio esistono SOLO in versione 3,7 volte e vanno caricate singolarmente, con un apposito circuito bilanciatore. La yuasa può anche vendere batterie da caricare a 100 mA massimo per 20 giorni, bisogna vedere se questo tempo lo abbiamo. Altrimenti esistono le Piombo/Acido che si scaricano in breve e si ricaricano ancora prima.
    How much is a life worth? By law,a bank guard can carry a gun to protect his employer's money.
    But a parent here can't be legally armed to protect her children outside of home. [cit]


  9. #9

    Iscritto dal
    04/09/2011
    Messaggi
    3,563
    Bè si, indubbiamente dipende dall'utilizzo.
    so che queste batterie ( al litio ) vengono usate su moto... ma oltre alla rete, non ho alcun riscontro.

    "La sicurezza è garantita dalla scelta di celle Explosion Proof al litio ferro fosfato LIFEPO4, coordinate e gestite da una scheda elettronica embedded BMS controllata da microprocessore che garantisce una maggior durata nel tempo e una garanzia di ricarica."

    Viene però specificato che il caricabatterie o mantenitore DEVE essere uno dei modelli testati e compatibili.




    Mà... non so,
    oltretutto la serie X3 di queste batterie costa uno sproposito.
    Solo che mi girano un po a ripiegare su un'altra al GEL
    Ultima modifica: 09-03-2015 alle 20:59, di ufomito
    E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.
    Cit. Albert Einstein

  10. #10

    Iscritto dal
    04/09/2011
    Messaggi
    5,404
    Quote Originariamente inviato da Ciskopa Visualizza il messaggio
    Le Litio esistono SOLO in versione 3,7 volte e vanno caricate singolarmente, con un apposito circuito bilanciatore
    che è come dire che le batterie al piombo esistono solo in versione 2 Volt

    le litio sono maggiormente suscettibili alla sovra carica, questo si


    bella la moto, ci ha messo una centralina custom, così è ovvio che funziona


 

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 11:47.