+ Rispondi
Pagina 1 di 10 1 2 3 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 su 100
  1. #1
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    5,065

    Coerenza Colorimetrica fra video e stampa

    Ragazzi, mi ritaglio due minuti per raccontarvi un problema, e vedere insieme se c'è soluzione... intanto partiamo con le basi, ossia attrezzatura e configurazione:

    Nikon D300 (scatti in NEF/sRGB per l'occasione)
    Adobe Photoshop CS6 per Windows con il suo Camera RAW (impostato in sRGB)
    Monitor ASUS MK241H LCD non calibrato via hardware ma impostato su sRGB (profilo colori pienamente supportato dall'hardware)
    Epson Stylus Pro 3880 impostata in output con il profilo ICC della carta da usare
    Ilford Galerie Smooth Gloss, Smooth Pearl e Gold Fibre Silk (tutte e tre con i loro profili)
    Carte per stampe artistiche Epson (Velvet, Ultrasmooth, Bright White Cold Press, sempre con i loro profili ICC).

    Dunque... prima di formattare il pc, nessun problema: le stampe, su qualsiasi carta, erano esattamente coerenti con quanto visto a video. Sia stampando dal tool di Windows (impostando il profilo colore volta volta dalla gestione colori o, indifferentemente, lasciando qui il profilo ICC predefinito per la stampante e lasciando al driver di stampa l'incombenza di applicare il giusto ICC), sia stampando i PSD direttamente da Photoshop lasciando a quest'ultimo la gestione del colore (con intento di rendering Percettivo) e disattivando la gestione colori del driver di stampa (si chiama ICM off).

    Dopo la formattazione, ahimé, pur non avendo cambiato flusso di lavoro, pur non avendo toccato parametri di configurazione in-monitor, pur avendo reinstallato e reimpostato tutti i driver (se si esclude quello della GTX480) come da prima del fattaccio, mi ritrovo con stampe più luminose e desaturate di quanto vedo a video, che è ciò che voglio vedere su carta. Sia stampando da Windows che da Photoshop.
    La carta è nuova, gli inchiostri sono rigorosamente originali e non scaduti, le testine di stampa sono pulite e correttamente allineate. I profili, sia gli ICC che quelli di configurazione della stampante sono ripresi dal pc prima della formattazione.

    Ah, se stampo una foto con la laser a colori su carta normale... beh, i colori sono coerenti (brutti ma coerenti).

    Secondo voi, come mi devo comportare per avere la coerenza cui agogno? E, eventualmente investendo in un calibratore tipo lo Spyder 4 Elite, potrò migliorare la situazione o semplicemente il tool mi creerà un profilo colori monitor più luminoso e meno saturo (ossia coerente con le foto testé stampate) cosicché dovrò rielaborare tutti gli scatti () per ottenere su carta saturazione e luminosità da me desiderate?
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  2. #2
    Zelda Graphic
    Iscritto dal
    23/10/2011
    Località
    Mori - TN
    Messaggi
    1,417
    Aspetta grumble ... perchè in quello che dici c'è un po' di confusione e delle cose non proprio corrette

    Ti faccio una sintesi poi eventualmente ti spiego meglio ... premesso che ottenere stampe con una buona corrispondenza cromatica con ciò che si vede a monitor non è per niente semplice bisogna chiarie delle cose.
    Il fatto che ... prima del format ottenevi stampe "coerenti" è tutto da vedere ... può essere che per qualche coincidenza fossero sul serio coerenti, ma può essere invece che ti sembravano coerenti ma in realtà non lo erano ... sembrano una stupidata ma succede spesso di ricordare stampe migliori Nel tuo caso ti lascio un ombra di dubbio visto che mi dici che hai cambiato driver video, e nella calibrazione del monitor si può intrevenire nella LUT della scheda video

    fatta sta premessa ... ci sono mille variabili in gioco ... in primi il tipo di monitor, la sua matrice, la sua stabilità e la gamma cromatica di riproduzione ... il fatto che un monitor copra determinati spazi di lavoro come sRGB o AdobeRGB non significa che impostando tale profilo al monitor questo riproduca correttamente i colori: una cosa è lo spazio cromatico di lavoro, un'altra è il profilo colore del monitor ovvero la carta di identità di quel monitor che lo descrive e che lo corregge in maniera tale da riprodurre un determinato gamut

    per cui la prima cosa da fare è calibrare con una sonda il monitor: anche qui ... se è un monitor buono, e per buono intendo eizo, nec, barco, ecc. va la pena spendere per uno spettrofotometro ... per gli altri display va bene una sonda colorimetrica ... inoltra il profilo non è assoluto il profilo si "deteriora" o meglio si deteriora la calibrazione a seconda della qualità del monitor e va riprofilato periodicamente!

    anche per la stampante ... il profilo colore specifico per quella carta, per quell'inchiostro non è perfetto è un profilo standard che distribuisce la casa madre ma a far bene dovresti profilare pure la stampante anche qui ci sono varie sonde/servizi di varia natura e prezzo

    in linea di massima la procedura corretta per ottenere stampe il più possibile fedeli è stampare da photoshop usando il profilo colore dell'immagine, convertito per intento colorimetrico relativo (occhio che il percettivo su alcuni colori ai limiti di gamma funziona male) verso il profilo della stampante, ovviamente disattivando la gestione colore della stampante

    alla domanda:
    Secondo voi, come mi devo comportare per avere la coerenza cui agogno? E, eventualmente investendo in un calibratore tipo lo Spyder 4 Elite, potrò migliorare la situazione o semplicemente il tool mi creerà un profilo colori monitor più luminoso e meno saturo (ossia coerente con le foto testé stampate) cosicché dovrò rielaborare tutti gli scatti () per ottenere su carta saturazione e luminosità da me desiderate?
    ti rispondo dicendoti che migliori senza ombra di dubbio, ma non è che il nuovo profilo corregge le foto, ASSOLUTAMENTE NO! il profilo colore corregge come il tuo monitor visualizza i colori, per cui se a monitor profilato la tua foto ha dominanti o colori che non ti piacciono, vanno postprodotte di nuovo

    ovviamente tutto quello che ti ho detto, è direttamente legato alla qualità di tutte le periferiche che usi! un monitor scadente, per quanto compatibile con sRGB o quelche vuoi, per quanto calibrato, non lo saraà mai come un'eizo cg che è nato apposta per fare quello, ovvero riprodurre fedelmente dei colori! ...idem la stampante!

    per finire ti invito a non scattare in sRGB ma usare l'AdobeRGB che un gamut di lavoro mooooolto + ampio il fatto che il tuo monitor magari non sia in grado di riprodurre al 100% tale gamut è indifferente, e cmq il monitor come detto sopra va calibrato ad hoc
    Zelda Graphic on Flickr

  3. #3
    Zelda Graphic
    Iscritto dal
    23/10/2011
    Località
    Mori - TN
    Messaggi
    1,417
    visto che è un argomento tosto, abbastanza difficile che spesso ricorre vi link 2 tra i maggiori siti itialiani che trattano l'argomento gestione colore

    Mauro Boscarol Web
    PhotoActivity
    Zelda Graphic on Flickr

  4. #4
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    5,065
    Ciao Pana! Grazie per risposta e links!

    Per precisare, quando dicevo di stampe coerenti prima del format, intendevo che la stessa foto, stampata da me e dal laboratorio fotografico dal quale mi servo di solito, è tanto vicina da sembrare uguale a quello che vedo a video. La stessa foto, che a video è identica alle vecchie stampe (mia e di laboratorio), stampata oggi sulla stessa carta con identiche impostazioni risulta più luminosa e meno satura! Per la scheda video, da buon locco come sono, mi sono segnato i parametri di configurazione e l'ho reimpostata tal quale... certo che il driver può intervenire in maniera differente sulla resa cromatica, ma in maniera così aggressiva mi sembra strano!
    Per quello che riguarda il monitor, so che quello che ho attualmente, vecchiotto tra l'altro, non è il migliore per la fotografia, e l'Eizo è già sulla lista della spesa da tempo, insieme ad una Full Frame Nikon con ottica consona... però nel mezzo ci si è messa una casa da ristrutturare ed arredare completamente, quindi ho dovuto cedere il passo ad altre priorità, spesso nemmeno mie (la mia zona "studio" è stata già ridotta del 75% e spostata nel posto più comodo del mondo, la mansarda chiusa e non climatizzata...). Ora mi studio per bene i link... ciao!
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  5. #5
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    5,065
    La stampante, che è una Epson professionale, ha in dotazione un software per la calibrazione...Epson Color Base, se non ricordo male... anche lui ha bisogno di un "Color Mesurement Device" (Epson consiglia: Eye-One, Eye-One iO, Eye-One iSis, iCColor, SpectroScan, SpectroScanT, DTP70... tutti oggettini da pochi euri!)...

    Edit: Pana!, mi sto facendo una cultura...
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  6. #6

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,397
    Qualche hanno fa ho comprato usato un x-rite i1 Display 2 "brandato" HP, esattamente come questo:
    HP Advanced Profiling Solution / X-Rite i1 Display 2 | eBay

    Ma sto scoprendo solo ora che costa centinaia di euri!!!


    Come detto tante volte, anche se adesso l'ho prestato momentaneamente a un amico, CELLOPRESTO senza problemi a chi ha bisogno, se le poste italiane non lo perdono per strada
    A dire il vero come dice Pana (e il software stesso del coso) sarebbe da fare a intervalli regolari una nuova calibrazione e profilo, ma piuttosto che spendere 400-600 euro...
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto

  7. #7

    Iscritto dal
    12/02/2012
    Località
    Genova
    Messaggi
    174
    Quote Originariamente inviato da Pana! Visualizza il messaggio
    per finire ti invito a non scattare in sRGB ma usare l'AdobeRGB che un gamut di lavoro mooooolto + ampio
    Grande Pana!!!!! "at parli cumme un libru stampà" dicevano i vecchi del mio paese.
    Tutto vero anche il gamut Adobe e più ampio del sRGB soprattutto nel lato verde, ma ho un tarlo che mi rode, la 5DMkII nelle posizioni automatiche di selezione imposta automaticamente sRGB, anche nel manuale lo consigliano.
    Io però lavoro in RAW e la cosa non mi tocca.
    Camillo

    Se hai un'amico immaginario, dicono che sei pazzo; invece, se in tanti hanno lo stesso amico immaginario, è religione.
    Anonimo

  8. #8
    Zelda Graphic
    Iscritto dal
    23/10/2011
    Località
    Mori - TN
    Messaggi
    1,417
    Quote Originariamente inviato da MainThink Visualizza il messaggio
    Qualche hanno fa ho comprato usato un x-rite i1 Display 2 "brandato" HP, esattamente come questo:
    HP Advanced Profiling Solution / X-Rite i1 Display 2 | eBay

    Ma sto scoprendo solo ora che costa centinaia di euri!!!


    Come detto tante volte, anche se adesso l'ho prestato momentaneamente a un amico, CELLOPRESTO senza problemi a chi ha bisogno, se le poste italiane non lo perdono per strada
    A dire il vero come dice Pana (e il software stesso del coso) sarebbe da fare a intervalli regolari una nuova calibrazione e profilo, ma piuttosto che spendere 400-600 euro...
    ho anch'io un i1 display2 x-rite marcato hp, me lo regalo il buon vecchio qballe
    è un semplice colorimetro che veniva venduto in bundle con uno scanner hp per la calibrazione ma appunto da colorimetro - e non uno spettrofotometro - non costa tutti quei soldi anzi siamo nell'ordine dei 150/200€ forse meno ...

    adesso è stato sostituito d questo
    http://www.xrite.com/product_overview.aspx?ID=1513

    spesso sulla baia confondono il colirimetro i1d2 con lo spettrofotometro i1 photo pro ... adesso in versione 2 che invece costa nuovo anche qualche migliaia di € in bundle con accessori e sw
    X-Rite: Get exactly the color you need, every time, anywhere in the world.

    ...

    x camillo: di default la 5dII usa il sRGB e lo consiglia pure ed il motivo è che per chi effettivamente non ha un minimo di basi di gestione colore, usare un standard come il sRGB crea moooolti meno problemi anche se a discapito di una gamma inferiore per dire una scemenza ... di default photoshop ha come spazio colore il sRGB il che significa che se apro un'immagine in adobeRGB mi esce il messaggio di mantenere il profilo, convertirlo o eliminarlo ... e molti aime lo eliminano

    a volte parlo di profili colore con le tipografie e mi guardano come se parlassi arabo ...
    Zelda Graphic on Flickr

  9. #9

    Iscritto dal
    05/09/2011
    Località
    Rosà
    Messaggi
    1,336
    Un Adobe guru mi disse che il profilo sRGB o adobeRGB interviene solo sul file jpeg...non sul raw. Corretto?
    Hidden in the dark side of the moon.

  10. #10
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    5,065
    Post al volo (sono at work): di norma uso sRGB per paesaggistica, AdobeRGB per il resto... Nell'occasione citata il problema è venuto fuori su sRGB, domani testo l'altro profilo...
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...


 
+ Rispondi
Pagina 1 di 10 1 2 3 ... UltimaUltima

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 23:04.