+ Rispondi
Pagina 1 di 4 1 2 3 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 su 37

Discussione: G-Baby's mini Quad

  1. #1

    Iscritto dal
    05/09/2011
    Località
    Rosà
    Messaggi
    1,336

    G-Baby's mini Quad

    E' da un po che meditavo di aprire un topic del genere ma non ne ho mai avuto tanta voglia "di là", diciamo.

    Questo che vi mostro è un progetto che porto avanti da un po di anni, appassionato come sono di motori, ma abbastanza squattrinato e svogliato dal spendere soldi sul golf diesel.

    Tutto nacque un pomeriggio delle superiori di una decina di anni fa nel quale un mio amico mi mostrò un mini quad a casa sua motorizzato "ciao". Erano un bel po di anni che non lo metteva più in moto. Una settimana dopo ero di nuovo a casa sua col dremel e una chiave del 13 in mano . Lo smontai, lucidai e rimisi in moto in sole due ore. Però non era mai abbastanza. Forse quel blocco del ciao poteva andar bene per un bambino, ma non per noi che a 16 anni eravamo abituati con lo scooter.

    Allora via con le modifiche: il telaio lo alzammo e rinforzammo, via il "ciao" dentro un blocco del booster (l'unico in grado di entrare in uno spazio così angusto) con 70cc polini base, via il carburo originale e avanti con un 19 mm dell'orto e collettore fatto a mano, filtro a cono, marmitta artigianale su base dig racing..eh già, quanti bei ricordi legati a quel quad!

    Ma c'era qualcosa che comunque non mi soddisfava..a si! Non era mio!

    Ho sempre pensato che farsi le cose su misura fosse un ottimo modo per ottenere delle belle soddisfazioni. E che se risparmiavo dei soldi era anche meglio. Probabilmente a quest'ora, se lo avessi comperato già fatto da mamma cina, avrei perso molti meno soldi e risparmiato molto più tempo. Tuttavia mi ero convinto di costruirmelo tutto da me visto la precedente esperienza col settantino del mio amico. E' dunque da qui che inizia una sfrenata ricerca di materiale, usato o meno, adatto a farmi costruire questo mini quad per passare dei bei pomeriggi in giro a campi con gli altri amici, magari il tutto condito con una grigliata e birra a volontà..

    IL TELAIO

    Sinceramente non ricordo più quando trovai questo telaio usato. So che mi rivolsi ad un mio amico che vendeva questo genere di quad, chiedendogli se per caso ne aveva di non funzionanti o usati. Lui li usava come parti di ricambio quindi non me li avrebbe mai venduti. Ma un giorno capitò un signore al quale serviva un quad nuovo, più grande dei mini. Era in pessimo stato, il figlio infatti riusciva a metterlo praticamente in qualsiasi posizione (su due ruote, presumo in qualsiasi combinazione) e poi si erano divertiti a smontare il motore per vedere com'era fatto. Montava un 50cc 4 tempi a carburatore, marcato cinese. O forse non era marchiato ma era comunque cinese. Il fatto è che avevano perso pezzi del motore e non gli andava di prenderne uno nuovo.

    Per fortuna! A me non serviva il motore bastava il telaio. Ma sono stato ancor più fortunato. La carrozzeria era sana. Tutto il resto? Men che meno . Ammortizzatori: tutti scoppiati, si reggeva sulle molle. Freno a disco: quello c'era, ma non le pastiglie e nemmeno l'olio nella tubazione. Gomme: lisce più della pelle di un bambino. Telaio: si c'era ma era un pelo maltrattato. Lo portai a casa per una ottantina di euro.

    Passò qualche mese prima che lo toccassi. Con mio padre cercavamo idee per sistemarlo..dove e come saldare, motore da metterci, pezzi di ricambio..
    Io volevo piazzarci su un bel 70 due tempi come fatto per il mio amico, magari a liquido. Però visto che era già tutto predisposto, tanto valeva impiegare un blocco 4 tempi. Questo significava meno lavori da fare per adattarci tutto il blocco di uno scooter, e col senno di poi si è rivelata la soluzione migliore.

    Le uniche cose fatte su questo telaio furono l'aggiunta dei profili ad V in ferro sotto ai tubi della sella, e sui supporti ammortizzatori anteriori. Saldammo anche una ulteriore placchetta per il 5° punto di ancoraggio del blocco motore.

    G-Baby's mini Quad-quad-1.jpg

    Una volta scartavetrato, era pronto per esser verniciato.

    G-Baby's mini Quad-quad-6.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-5.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-4.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-3.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-2.jpg

    Il mini parabufali:

    G-Baby's mini Quad-quad-8.jpg

    Telaio verniciato "blu notte":

    G-Baby's mini Quad-quad-9.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-7.jpg
    Ultima modifica: 18-09-2011 alle 12:36, di G-Baby

  2. #2

    Iscritto dal
    05/09/2011
    Località
    Rosà
    Messaggi
    1,336
    MOTORE


    Come già anticipato la mia idea iniziale era quella di un blocco scooter, più precisamente quello di un nitro o di un piaggio, rigorosamente a liquido per "fare lo sborone". La cosa più difficile da fare era procurarselo quel blocco. O meglio, i carter se ne trovavano come i funghi, ma potevano risultare un pelo inutili senza materiale da buttarci dentro. Non avevo fretta assolutamente di ultimarlo in breve tempo, però ricercare i pezzi usati sarebbe stato un lavoro troppo oneroso e demoralizzante, visto e considerato che non si sa mai come fossero stati trattati.

    Allora su consiglio del mio babbo mi recai di nuovo dal mio amico, quello dei quad, e gli chiesi se e quanto veniva a costare un blocco intero nuovo di quel quattro tempi cinese. Mi ricordo solo che mi ha portato in magazzino: "allora del 50 4 tempi, monomarcia posso farti....bla bla bla..." , la mia attenzione era stata catalizzata da altro. Dissi: "scolta, quel coso enorme la cos'è?", "un 200cc ad aria a marce"....














    .."beh, forse non ci sta" replicai . Anche perché il cambio era automatico e non manuale.


    Tornato un momento alla realtà dopo il mio film mentale (seduto sul quel blocco enorme senza sella) gli chiesi se non aveva altro. Allora mi disse che c'erano i quad 110 cc, sempre 4 tempi, monomarcia. Ma non era sicuro che gli alloggiamenti per fissarlo a telaio fossero gli stessi del blocco 50cc. Lo portai a casa lo stesso, per circa 150 euro.

    G-Baby's mini Quad-quad-16.jpg

    Non so se quel giorno ebbi fortuna ma, invece del solito anonimo motore cinese, mi diede un "LONCIN", Chiaramente cinese, ma almeno di marca . Mi diede anche la centralina apposita per il 110 ma di scarichi non ne aveva a disposizione. Ma avevo già una soluzione a quel problema: Pit Bike. Il mio amico vendeva anche pit bike. Niente di meglio che uno di quei tubi dritti vuoti di quelle motocross in miniatura. Silenziatore compreso .

    L'assemblaggio del motore è stato semplice. Tutte le staffe del telaio combaciavano anche col nuovo blocco. L'unica modifica apportata (già menzionato in telaio) fu quella di saldare una piccola staffetta vicino al cilindro. Questo perché volevo evitare che, accelerando, il momento dato catena in trazione facesse ruotare il blocco. Gli unici problemi di compatibilità riguardano lo scarico, poiché non previsto di opportune staffe. Non abbiamo saldato nulla per fissare la marmitta, semplicemente stretto delle fascette metalliche ove possibile.

    Il carburatore impiegato inizialmente (quello nelle foto) fu un Dell'orto 21 mm PHBG modificato. Ho dovuto eliminare la presa per il depressore come l'entrata per l'olio per la miscela. L'aria era una manuale polini e il filtro a cono. Il collettore era artigianale composto da un tubo con curva a 90° e da una piastra opportunamente forata e saldata. Il collegamento fra i due era garantito da un tubo di gomma dell'acqua e due fascette metalliche.
    Nonostante conoscessi bene quel carburatore, che era del mio scooter, ho dovuto sudare 7 camicie per ottenere una carburazione decente. Quel dell'orto era compatibile anche per i 4 tempi. Ho dovuto come prima cosa cambiare il getto del minimo, facendo i salti mortali per trovarne uno da 30. Il minimo era molto grasso e appena si accelerava di colpo si ingolfava. Con quel nuovo getto ho risolto qualcosa ma comunque restava scorbutico da freddo mentre da caldo dovevo registrare la ghigliottina per evitare che il minimo salisse facendo innestare la frizione.
    Alle medie aperture non c'erano problemi, la progressione era buona. Ho solo registrato lo spillo in altezza. La massima apertura invece era un altro problemino. Non riuscivo ad avere la candela perfettamente nocciola! Ho acquistato tutti i getti possibili dall'ottanta al novanta. Il risultato più vicino al nocciola l'ho ottenuto col getto da 86. Era un filino grassa ma meglio così, la detonazione è sempre meglio evitarla.

    G-Baby's mini Quad-quad-14.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-37.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-31.jpg

    Poco tempo fa invece ho acquistato un carburatore Mikuni da 22mm. Se devo dire la verità mi è sembrato una cineseria, ma mi sta togliendo molti problemi sopracitati. Il minimo adesso è regolare, accelerando di colpo non ha nessuna incertezza, buco o ingolfamento. La progressione fino a metà acceleratore non è comparabile col 21. Anzi adesso slittano le ruote sia partendo da fermo sia in uscita di curva! Ho ancora problemi a massima apertura del gas. Fortunatamente i getti sono molto simili a quelli dell'orto, e infatti utilizzo questi ultimi. Attualmente monto un 110 ma penso che con un 107-105 dovrei essere a posto.

    L'impianto elettrico è il più spartano e artigianale che riuscii a realizzare. Un relè collegato ad un pulsante fa girare il motorino di avviamento e un interruttore stacca la massa della bobina. Niente luci, niente luci stop. Semplice.

    I problemi:

    -La batteria si scarica come quella di un i-fon. Se lo faccio partire tre volte di seguito per la quarta devo fare ponte. Non penso sia un problema di batteria forse del modulo che dovrebbe ricaricarla. Uno nuovo di uno scooter dovrebbe risolvere il problema.
    -Carburazione. E si che i 2 tempi erano quelli difficili da carburare!
    -Frizione. Sarebbe bello riuscire a smontarla e cambiarci le molle. Questa in configurazione originale attacca troppo presto.
    -Raffreddato ad aria.

    I pro:
    -Sound basso e cupo. Da moto cross . Con relativi scoppiettii in rilascio acceleratore .
    -Erogazione. Molto meglio del due tempi nonostante il variatore.

    Velocità massima rilevata: 55 km/h.
    Ultima modifica: 18-09-2011 alle 12:42, di G-Baby

  3. #3

    Iscritto dal
    05/09/2011
    Località
    Rosà
    Messaggi
    1,336
    CICLISTICA E ASSETTO

    L'ammortizzatore posteriore fu la prima cosa che trovai. Sempre nel negozio del mio amico, guardando bene tra i rottami, vidi un telaio pit bike completamente smontato con sto ammortizzatore. A lui non serviva e quindi me lo sono preso . In pratica è come avere un palo di ferro a posto dell'ammortizzatore. Come potete vedere la molla non è assolutamente pre-caricata. Però io sono un peso piuma. Ai miei amici più corpulenti serve e funziona eccome.

    A si: avendo un diametro maggiore del precedente ho dovuto spostare all'esterno l'attacco superiore dell'ammortizzare per evitare che toccasse la piastra in mezzo.

    G-Baby's mini Quad-quad-15.jpg

    L'assale dietro è unico come in tutti i quad. Nella zona di fissaggio al telaio sono previste delle scanalature per registrare la tensione della catena, un sistema a mio avviso più semplice e duraturo dei mini quad odierni.

    G-Baby's mini Quad-quad-27.jpg

    All'avantreno invece troviamo due ammortizzatori indipendenti, con uno schema a "doppi triangoli indeformabili sovrapposti". L'ammortizzatore entra nel primo e si attacca alla piastra del secondo. Nell'attacco in alto invece sono stato saldati i rinforzi al L come già detto. Avrei preferito creare una sorta di "barra duomi" come nelle macchine, però poi avrei avuto problemi con la carrozzeria e sterzo.

    In questa prima foto si possono notare gli inserti in teflon che ho fatto tornire in sostituzione di quelli in gomma desfata originali.

    G-Baby's mini Quad-quad-18.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-19.jpg

    E qui una volta montata come risulta:

    G-Baby's mini Quad-quad-20.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-21.jpg

    Gli ammortizzatori gialli sono ancora quelli scoppiati vecchi. Dopo essermi capottato una volta mi sono deciso a sostituirli con un paio nuovi e più rigidi di provenienza scooter (credo di un oxford) compatibili in lunghezza massima, diametro e attacchi. La dinamica ora non è nemmeno da comparare rispetto a quelli scoppiati .

    Lo sterzo è molto semplice: un palo con una piastra forata e i due braccetti allungabili che vanno ai mozzi.

    Possibilità di regolazioni:

    Gli angoli anteriori regolabili sono molto pochi. A parte la convergenza delle ruote, l'unico parametro veramente modificabile è la campanatura. Dall'ultima immagine inserita si può notare come i mozzi siano fissati al triangolo inferiore con una placchetta. Ecco creando placchette con diverse distanze foro mozzo-foro triangolo si modifica la campanatura.

    Come sistema frenante troviamo un solo disco freno posteriore. Molto modulabile e resistente alla fatica. E' facilissimo pinzare forte e innescare una sbandata del posteriore bloccando le ruote. Questo è utile in curva poiché frenando prima dell'inserimento si può direzionare al posteriore verso l'esterno della curva. Basta non esagerare con l'angolo .

    G-Baby's mini Quad-quad-17.jpg

    Le gomme impiegate sono nuove della Union 145/70-6.
    La gioia è stata sostituirle! i cerchi sembravano di burro! Si piegavano una volta fatta pressione sull'attrezzo che usavo per inserire le nuove gomme . Con un po di pazienza e del grasso ce l'abbiamo fatta..

    G-Baby's mini Quad-quad-49.jpg

    Comportamento su "campi"..
    Ultima modifica: 18-09-2011 alle 12:52, di G-Baby

  4. #4

    Iscritto dal
    05/09/2011
    Località
    Rosà
    Messaggi
    1,336
    STATO ATTUALE

    Qui vi riporto alcune foto e considerazioni dello stato attuale del quad. Comunque sempre in via di sviluppo.

    Ad esempio un confronto tra il mio e quello del mio amico:

    G-Baby's mini Quad-quad-46.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-47.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-43.jpg

    G-Baby's mini Quad-quad-50.jpg
    Ultima modifica: 18-09-2011 alle 12:55, di G-Baby

  5. #5

    Iscritto dal
    05/09/2011
    Località
    Rosà
    Messaggi
    1,336
    PENSIERI E MODIFICHE A BREVE TERMINE
    • Nuova verniciatura stile Ken Block's Monster Fiesta:
    G-Baby's mini Quad-ken_block_g3.jpg

    Sarebbe molto bello riverniciare il quad con la livrea Monster della fiesta di Ken Block. Alla fine basterebbe smontare il quad, scartavetrarlo e rimettersi all'opera. E' quasi un intervento necessario questo poiché l'attuale vernice si sta scagliando sia per la benzina che per le frequenti botte e vibrazioni.
    • Impianto frenante anteriore:
    Utilizzando una coppia di freni delle minimoto idraulico vorrei riuscire a realizzare un impianto frenante a disco per le ruote anteriori. Nel quad del mio amico ho notato come questo elemento sia molto importante per delle belle staccatone e per evitare di perdere il posteriore se si arriva troppo cacciati in curva.
    G-Baby's mini Quad-187-572-thickbox.jpg
    Ovviamente dovrò farmi realizzare degli anelli da saldare sui mozzi ruota e una staffa in grado di reggere le pinze. Spero poi di riuscire a trovare una leva freno destra per poter mantenere le due linee separate.
    • Radiatore olio motore:
    G-Baby's mini Quad-360-1373-thickbox.jpg
    Come tutti ben sappiamo alcune moto, Ducati in prima fila con le sue monster, non adotta un raffreddamento a acqua per i propri motori. Bensì attribuisce al liquido di lubrificazione anche il ruolo di refrigerante. Abbattendo le temperature dell'olio infatti, ne gioveranno le temperature di tutti gli altri componenti.
    Questa sarà una vera e propria sfida da portare a termine. Il motore in mia dotazione non ha assolutamente previste delle prese per poter raffreddare l'olio, per cui dovrò analizzarlo e vedere se è possibile creare fori.
    Ultima modifica: 11-09-2011 alle 16:45, di G-Baby

  6. #6

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Messaggi
    3,224
    nuaaa....questo me lo voglio gustare tutto!!

  7. #7

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,434
    G sei pazzA
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto

  8. #8

    Iscritto dal
    05/09/2011
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    8,372
    Quando vado alla Fami la prossima volta passo a vederlo XD

  9. #9

    Iscritto dal
    05/09/2011
    Località
    Rosà
    Messaggi
    1,336
    Quote Originariamente inviato da A13X Visualizza il messaggio
    nuaaa....questo me lo voglio gustare tutto!!
    purtroppo le immagini sono risalenti a quanto l'ho costruito..prometto ne farò di più recenti man mano che completo il topic!

    Quote Originariamente inviato da MainThink Visualizza il messaggio
    G sei pazzA
    Avrei anche un video dove arrivo tutto cacciato frenando all'ultimo in curva. Ma invece di fare la curva rotolo un paio di volte assieme al quad. Però non lo metto

    Quote Originariamente inviato da worms Visualizza il messaggio
    Quando vado alla Fami la prossima volta passo a vederlo XD
    In questi giorni è in fase di sviluppo..spiegherò più avanti. Ma se vuoi fammi un fischio che te lo mostro volentieri..

  10. #10
    ADP
    ADP non è in linea
    Il Mod.ificatore
    Iscritto dal
    27/05/2011
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,938
    Spettacolo !!! voglio foto foto foto
    ADP Station <---> Black Edition


 
+ Rispondi
Pagina 1 di 4 1 2 3 ... UltimaUltima

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 18:04.