+ Rispondi
Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 su 13

Discussione: 185 anni fa...

  1. #1
    Il Disgraziato
    Iscritto dal
    27/09/2011
    Località
    Santa Croce Camerina (RG)
    Messaggi
    3,594

    185 anni fa...

    ...moriva a Vienna il Genio della sinfonia.

    Mi piace pensare che nemmeno il destino sapeva che colpendolo
    con la peggiore disgrazia che potesse capitare ad un musicista,
    avrebbe contribuito in buona parte alla sua genialità.

    Il mio compositore preferito in assoluto, se non si era capito...
    Ma poco importa se il mio preferito o no, quello che ha fatto
    resterà indelebile in eterno.
    Si dice che Wagner, che lo adorava, disse:"l'ultima sinfonia
    è già stata scritta".

  2. #2
    Cavaliere Romantico
    Iscritto dal
    03/09/2011
    Località
    O mia bela madunina...
    Messaggi
    2,949
    Sono ignorante in materia, ma molte opere di questo grandissimo genio della musica mi emozionano molto quando le ascolto!

  3. #3

    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    9,260
    non ho una tale cultura purtroppo....

  4. #4

    Iscritto dal
    20/10/2011
    Località
    non ricordo
    Messaggi
    5,382
    Oggi come anni fa rimane attuale sia al conservatorio piuttosto che in teatro. Credo che la sua storia personale abbia molto influito nel suo percorso artistico.

  5. #5

    Iscritto dal
    12/02/2012
    Località
    Genova
    Messaggi
    174
    Indubbiamente uno tra i più grandi.
    Mi è difficile stilare classifiche ma è nel novero dei miei preferiti.
    Camillo

    Se hai un'amico immaginario, dicono che sei pazzo; invece, se in tanti hanno lo stesso amico immaginario, è religione.
    Anonimo

  6. #6
    Il Disgraziato
    Iscritto dal
    27/09/2011
    Località
    Santa Croce Camerina (RG)
    Messaggi
    3,594
    Quote Originariamente inviato da RedWolfwere Visualizza il messaggio
    Sono ignorante in materia, ma molte opere di questo grandissimo genio della musica mi emozionano molto quando le ascolto!
    Questa è una delle magie della Musica e di questo Artista in particolare, non è necessario sapere cosa è la Musica o com'è fatta, basta sedersi ed ascoltare, farsi trascinare dalle emozioni che essa ci provoca, e il Maestro in questo era davvero un genio...
    Componeva molto per sè stesso, si "rifugiava" nella musica. Metà della sua vita la passò quasi del tutto sordo, le ultime 5-6 opere sono di un uomo totalmente sordo, costretto ad usare i famosi quaderni di conversazione , la gente gli scriveva, lui leggeva e rispondeva....un inferno, davvero il massimo della solitudine.

  7. #7
    Il Disgraziato
    Iscritto dal
    27/09/2011
    Località
    Santa Croce Camerina (RG)
    Messaggi
    3,594
    Quote Originariamente inviato da Luigi Visualizza il messaggio
    non ho una tale cultura purtroppo....
    No Luigi, la cultura lasciamola ai critici.
    La passione per la musica l'ho ereditata da mio padre, ma mi fermo alle basi.
    Io ho studiato musica e sono entrato nella banda a 12 anni, ho sentito dire una volta che c'era un compositore sordo
    e spinto dalla curiosità mi sono documentato su un'enciclopedia. A 15 anni avevo già tutte le cassette con le sinfonie,
    poi è stata la volta di alcune sonate per pianoforte. Ora la mia ricerca si basa sulle diverse interpretazioni dei direttori,
    possiedo credo tutte le più famose registrazioni, Toscanini, Bernstein, Abbado, Carlos Kleiber.

  8. #8
    Il Disgraziato
    Iscritto dal
    27/09/2011
    Località
    Santa Croce Camerina (RG)
    Messaggi
    3,594
    Quote Originariamente inviato da DeltaDelta Visualizza il messaggio
    Oggi come anni fa rimane attuale sia al conservatorio piuttosto che in teatro. Credo che la sua storia personale abbia molto influito nel suo percorso artistico.
    Attualissimo anche perchè le emozioni, qualsiasi siano, non hanno età. A parte poi le innumerevoli innovazioni che portò,
    ha gettato le basi della musica futura, ha fatto cose inaudite per i suoi tempi, mettere un allegro dopo una marcia funebre,
    nella Terza sinfonia, non se lo era mai sognato nessuno... in alcune sonate per pianoforte ci sono delle note che non si
    possono suonare con strumenti d'epoca perchè il vecchio pianoforte aveva meno tasti...

    La sordità e le avversità della vita gli modificarono totalmente il carattere, che poi si riversò sulle composizioni.
    E' triste da dire ma sicuramente se non fosse diventato sordo, avremmo avuto un Beethoven più "normale".

    "Chi ascolta la mia musica si libera dalle miserie in cui si trascinano gli altri uomini".

  9. #9
    Il Disgraziato
    Iscritto dal
    27/09/2011
    Località
    Santa Croce Camerina (RG)
    Messaggi
    3,594
    Quote Originariamente inviato da Camillo Visualizza il messaggio
    Indubbiamente uno tra i più grandi.
    Mi è difficile stilare classifiche ma è nel novero dei miei preferiti.
    Come ti capisco!!
    Le classifiche sono le cose più cretine che abbia inventato l'uomo...
    Io non parlo mai bene di Mozart, ma sarei da ricovero se dicessi che non era veramente il più grande genio della musica.
    Ma Mozart si limitava a scrivere le cose così come dovevano essere scritte, non ha stravolto niente, però ha ocminciato
    a comporre a 4 anni e in 30 anni scrisse anche più di 40 sinfonie (uno spreco visto che se ne conoscono bene 3-4).
    E se il metro di misura di un brano, fosse che debba essere "bello", allora non c'è niente di più bella di una sua opera,
    la sinfonia n.40, il primo tempo della n.41, la sonata n.21 per pianoforte e orchestra....
    E' roba bellissima, la puoi mettere a ciclo continuo, non è stancante, ma non ti colpisce, non ti stravolge, è musica
    fine a sè stessa o quasi, lui scriveva molto per "accarezzare" le orecchie del nobile di turno che gli chiedeva di comporre
    qualcosa per lui, e ne uscivano sì pezzi meravigliosi scritti a regola d'arte, ma la musica era però relegata ad una cerchia
    di èlite, roba per ricchi nobili....non proprio il massimo per il linguaggio più universale che esiste.
    "Beethoven invece immerse la musica nel turbine della vita, la strapazzò, fino a farle fare quello che voleva lui"

    Scusate i 4 post ma l'unica volta che presi 7 e mezzo in un compito di Italiano alla ragioneria, fu quando venne una supplente
    e non sapendo cosa farci fare mise come scelta anche di parlare del nostro hobby, che fu la Musica e Beethoven.

    Mi spiegate come funziona il multi quote? non ci capisco niente....


    Ultima modifica: 27-03-2012 alle 14:55, di franziscko

  10. #10
    Il Disgraziato
    Iscritto dal
    27/09/2011
    Località
    Santa Croce Camerina (RG)
    Messaggi
    3,594
    Ecco uno dei 5 pezzi più belli di Mozart





    E questo è stato ordinatogli da non ricordo quale nobile che si dilettava a suonare il flauto
    e la figlia l'arpa. E' uno dei lenti più belli e tutto sommato semplice.



 

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 22:43.