+ Rispondi
Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 4 5 6
Risultati da 51 a 59 su 59
  1. #51

    Iscritto dal
    24/10/2011
    LocalitÓ
    Marche
    Messaggi
    9,260
    tra nocciolino e cippato cosa conviene?

  2. #52

    Iscritto dal
    07/09/2011
    LocalitÓ
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,396
    Quello che trovi a meno soldi.
    "Motore danza - sento giÓ - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino Ŕ nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico Ŕ un vigliacco"

  3. #53

    Iscritto dal
    24/10/2011
    LocalitÓ
    Marche
    Messaggi
    9,260
    azzo sei un genio Davide

    Te a cosa trovi di meno? La metto cosi va!

  4. #54

    Iscritto dal
    07/09/2011
    LocalitÓ
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,396
    Io avendo una stufa sono obbligato ad una sola scelta: pellet.

    Se prendi una onnivora, puoi bruciare quel che trovi a meno... tra cippato e nocciolino non mi pare ci sia chissÓ quale differenza di potere calorifico.. le biomasse stanno tutte tra le 4 e le 5.000 Kcal/h.. il cippato brucerÓ pi¨ velocemente (dipende da che legno Ŕ, il termine "cippato" indica semplicemente del legno tritato grossolanamente) ma ai fatti non cambia molto.
    "Motore danza - sento giÓ - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino Ŕ nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico Ŕ un vigliacco"

  5. #55

    Iscritto dal
    24/10/2011
    LocalitÓ
    Marche
    Messaggi
    9,260
    ti ringrazio

  6. #56
    Dai cazzo!
    Iscritto dal
    22/09/2011
    LocalitÓ
    up the hill
    Messaggi
    3,172
    Quote Originariamente inviato da Darlington Visualizza il messaggio
    E cosa c'entra con la variazione del costo del pellet nei vari periodi dell'anno?
    Che per una caldaia dovresti farti una scorta di 2 Mg, ed occorre spazio

  7. #57

    Iscritto dal
    07/09/2011
    LocalitÓ
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,396
    Quote Originariamente inviato da Live! Visualizza il messaggio
    Che per una caldaia dovresti farti una scorta di 2 Mg, ed occorre spazio
    Se uno non ha spazio, semplicemente non usa le biomasse per riscaldarsi.

    Comprare pellet in inverno, dato il costo (per non parlare della reperibilitÓ, non Ŕ detto che lo trovi sempre e facilmente nel periodo invernale) e lo sbattimento (andare a prendere 20 sacchi per volta) non conviene, ed a sto punto ...tanto vale andare a metano.

    Ad ogni modo, non Ŕ assolutamente vero che le caldaie devono marciare h24; piuttosto, quando il termostato dentro la casa ordina lo stop, la caldaia non si arresta (perchÚ ci vorrebbe un tempo sconsiderato per farla ripartire ed andare nuovamente a regime) ma va in mantenimento, riduce l'afflusso di combustibile in modo che la fiamma non si spenga del tutto.

    Questo non toglie che tu puoi programmare il timer per accenderla ad ora x (magari il mattino presto) e spegnerla ad ora y (magari la sera tardi). Esattamente come una stufa.
    "Motore danza - sento giÓ - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino Ŕ nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico Ŕ un vigliacco"

  8. #58

    Iscritto dal
    24/10/2011
    LocalitÓ
    Marche
    Messaggi
    9,260
    Mi hanno consigliato questa termostufa legna/pellet, un mio collega ha la versione solo a legna ed Ŕ piu che soddisfatto da 7 anni a questa parte, ora ha integrato l'impianto con puffer da 500 litri e pannelli solari (cio che vorrei fare io), ieri che c'era il sole aveva l'acqua sanitaria a 57 gradi.

    Conosce a sua volta un ragazo che ha preso questo modello (quello che mi ha consigliato):

    Stufa a Pellet e Legna Bi Fire


    Conoscete la marca?

  9. #59

    Iscritto dal
    25/10/2012
    Messaggi
    2
    Quote Originariamente inviato da Blepps Visualizza il messaggio
    Ma il riscaldamento dev'essere affidato per forza ai termosifoni? fotovoltaico perchŔ altrimenti io ti consiglierei di affidarti ad un buon riscaldamento a pavimento, tipo quello della Velta Italia , in particolare il modello Velta Siccus Klima che in soli 27mm ti permette di posare il riscaldamento, o in alternativa, se non devi rifare i pavimenti, c'Ŕ sempre la possibilitÓ di un riscaldamento a soffitto

    Entrambi li abbinerei ad una pompa di calore aria-acqua, tipo la
    Vaillant ╗ GeoTHERM VWL e questa collegata a sua volta ad un pannello (o pi¨) solari termici, che aiutano la pompa di calore e in estate riscaldano l'acqua calda sanitaria; ovviamente ci vorrebbe anche un accumulo


    I prezzi purtroppo del riscaldamento a pavimento e a soffitto non te li so dire, mentre per quanto riguarda la pompa di calore, sul sito della Vailant trovi il listino completo
    Quindi, come possiamo renderla pi¨ efficiente?
    Ultima modifica: 26-10-2012 alle 07:34, di Angumi


 
+ Rispondi
Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 4 5 6

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 13:43.