+ Rispondi
Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1 2 3 4 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 su 120

Discussione: Lo voglio

  1. #11

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,475
    Quote Originariamente inviato da MarcoPC Visualizza il messaggio
    Interessante....perché?
    Bisogna specificare dove arrivi con la classica prima di passare all'elettrica.

    Una chitarra classica suona a volume minore (un vantaggio per non scassare i maroni specialmente all'inizio ), ha corde più morbide e la metà sono in nylon, quindi senza dubbio più facili alle dita nei primi tempi.
    La verità è che la fascia bassa delle classiche costa meno della fascia bassa delle acustiche quindi di solito arrivati al negozio si parte da lì.


    Non sto dicendo che sia un errore per il semplice fatto che su una, sull'altra o su quell'altra non fa differenza, si impara lo stesso ed è solo questione di riabituarsi alle nuove misure quando si cambia tipo di chitarra.

    Però dire "imparo sulla classica così passo e faccio meno fatica" non ha senso, sembra che fai meno fatica perché ormai gli accordi li sai, hai una coordinazione decente fra le mani e la mano sinistra comunque una certa velocità l'ha acquisita.
    La chitarra elettrica ha il grande vantaggio di avere sempre e comunque manico più stretto e raggio stretto, nettamente più comodo.
    Tendono ad avere corde più basse (inteso come action) e più vicine fra loro, tant'è che si arriva prima o poi a dovere/volere/trovare comodo fare il mi minore con solo il polpastrello del medio.

    Poi è amplificata, quindi la fatica per far uscire del suono è ridotta



    Riassumendo ecco, nessun problema a imparare su una o sull'altra, io in casa ce le ho tutte e tre, però a meno di essere bambini si può tranquillamente cominciare dal tipo che piace di più, tanto la sbatta iniziale è ugualmente da superare
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto

  2. #12
    Bannato
    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,516
    Capisco.
    Grazie delle delucidazioni

  3. #13
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    5,272
    ... la metà sono in nylon
    Tutte sono in nylon, solo che i tre bassi sono avvolti in filo metallico!

    Il discorso "classica prima della elettrica" vale, a mio parere (e al parere del mio vecchio maestro), se ti interessa "suonare" la chitarra; con la classica difficilmente userai il pollice nelle diteggiature, perché è considerato un errore madornale, mentre la elettrica, proprio per il manico più stretto, porta a farlo. Idem per la posizione della mano sinistra e per l'angolo della destra con le corde, o il modo di pizzicarle, sia con le dita che col plettro. E poi penso che con la classica si impari meglio a gestire timbro e volume delle note...
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  4. #14

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,475
    Quote Originariamente inviato da grumble Visualizza il messaggio
    L'iniziare su una classica ha i suoi vantaggi: ti "fa" le dita, e allo stesso tempo evita che tu assuma brutti vizi sull'impostazione della mano. Se impari le giuste posizioni sulla classica (ovvio che ci vuole qualcuno a correggere gli errori), passando alla elettrica avrai bei vantaggi. la classica, inoltre, ha il manico più spesso e più morbido, e le corde sono più digeribili rispetto a quelle in metallo, ergo, lavorando su questa, permetti ai polpastrelli di indurirsi e di reggere il colpo con le corde più dure che userai in seguito. Imparare poi a fare bene il tremolo, il vibrato o il finger picking su una chitarra classica è cosa che non ha prezzo .

    Altra cosa secondo me fondamentale è saper leggere la musica, e non prendere una tabulatura ed imparare a memoria le posizioni: lo spartito è più ostico, ma ti permette di crearti le tue diteggiature e alla lunga la soddisfazione è maggiore che dire "senti che assolo che so fare... allora: dito 3 in tasto 2... dito 2 in 5..."

    Certo che nessuno ti vieta di prendere una elettrica, appiccicarla ad un Fender con testata Marshall e pedaline varie e sparare volume a manetta, ma fare qui sopra gli esercizi (pallosissimi) per la mano sinistra (ammesso che tu sia destrimano)... mmm... !



    Sono d'accordissimo su tutto a parte un paio di cose. Su elettrica e acustica, proprio per il tipo di musica che si va probabilmente a suonare (almeno nella maggioranza dei casi) le considerazioni sulla posizione della mano cadono. Cioè non hanno alcun senso.
    Chiaro che deve essere "giusta" anche solo per non affaticare troppo il polso ma non è come nella classica dove se non tieni la mano a una certa maniera non riesci a fare quello che devi.
    Almeno, questa è la mia esperienza diretta nell'evoluzione del mio suonare la chitarra negli ultimi 18/20 anni.

    Stesso discorso per le tablature, a meno di volersi mettere a scrivere musica propria (ma anche lì possiamo discuterne) per la musica da "divertimento" o serata nel locale non serve andare oltre la tablatura.
    Magari imparare a leggere la musica aiuta nell'imparare la teoria. Di certo non è necessario per arrivare a livelli estremi, esempio Tommy Emmanuel, che se gli dai uno spartito l'unica cosa che sa farci è soffiarci dentro il naso

    Per le corde in nylon intendevo "nylon e basta"
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto

  5. #15

    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    9,260
    Quote Originariamente inviato da MainThink Visualizza il messaggio
    Io suono la chitarra da quando avevo otto anni, qualche consiglio in effetti te lo potrei dare
    e che caspita.....ma tu un difetto ce l'hai????


  6. #16

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,475
    Quote Originariamente inviato da Luigi Visualizza il messaggio
    e che caspita.....ma tu un difetto ce l'hai????

    Forse amo troppo la salsiccia
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto

  7. #17
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    5,272
    Quote Originariamente inviato da MainThink Visualizza il messaggio
    Forse amo troppo la salsiccia
    Che genere di salsiccia??? Qui da noi è un'allusione... pericolosa!!!


    Ehm... ora per il codice etico della Nazionale mi tenete fuori dal forum per un mese???


    Edit: a stasera... è arrivata la signora!!!
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  8. #18
    JCW
    JCW non è in linea

    Iscritto dal
    04/09/2011
    Località
    BS Lago
    Messaggi
    3,694
    Quote Originariamente inviato da Luigi Visualizza il messaggio
    e che caspita.....ma tu un difetto ce l'hai????

    Almeno 2..........................................
    1) Non sa usare il metro...............................
    2) su questo ci sono gia 50 e più pagine..........


  9. #19

    Iscritto dal
    20/10/2011
    Località
    non ricordo
    Messaggi
    5,382
    Il discorso spartiti da me non può essere condiviso.

    Partiamo dal fatto che se una dote ce l'hai di natura, puoi essere altrettanto bravo (o anche più) da uno che la musica l'ha studiata.

    Non puoi dirmi però che senza spartiti è meglio.

    "Nei miei limiti musicali", se mi dai uno spartito riproduco fedelmente quello che c'è scritto. Al musicista che non sa leggere lo spartito cosa gli dai? L'mp3 da ascoltare e riprodurre a orecchio?
    Io trovo più veloce leggere uno spartito piuttosto che imparare a memoria e ad orecchio.

  10. #20

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,475
    Io ho imparato che non bisogna mai perdere di vista l'obbiettivo.

    Io suono la chitarra per svago e per divertirmi quando ho un momento di tempo (mica tanto negli ultimi anni a dire il vero).
    Se desidero imparare qualcosa di nuovo è perché lo sento suonare o lo sento su youtube, mi compro o scarico i tabs se ci sono e con quelli e il video imparo la canzone.

    Non ha per me nessun interesse che sia al 100% fedele a quello che suona chi l'ha scritta, anche perché non sono abbastanza bravo, e non mi fa alcuna differenza vedere le dita sui tab e sentire il tempo dal video o dall'mp3.


    Non ho detto che senza spartiti è meglio, ho detto che tante volte avere lo spartito non serve a nulla, all'atto pratico.

    La buona via di mezzo che mi piace sono le partiture con sia le note che i tab, perché specialmente nei tratti difficili è importante che sia segnata la pennata e perché no anche il dito con cui suonare la nota ma è altrettanto utile vedere i tempi delle note.


    edit: provo a trovare un esempio di quello che intendo

    edit2: eccolo, questo tipo per me sono i migliori, specialmente se i bmp sono 160. L'esempio sotto è un pezzetto di questa: Foggy Mountain Breakdown for guitar - YouTube

    Lo voglio-esempio-tab.png
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto


 
+ Rispondi
Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1 2 3 4 ... UltimaUltima

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 13:23.