+ Rispondi
Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 5 6 7
Risultati da 61 a 64 su 64
  1. #61

    Iscritto dal
    20/10/2011
    Località
    non ricordo
    Messaggi
    5,383
    Quote Originariamente inviato da Cere Visualizza il messaggio
    Mi mandi un PM con il nome della tua banca please?

    io ho un mutuo ventennale a tasso variabile euribor 1 mese 365 + 1.20% di spread. (Barclays)

    In pratica allo stato attuale pago 1.54% circa di interessi.
    Pensa che qualche settimana prima di concludere con la Barclays, la Unipol offriva spread all'1% ed euribor a 3 mesi.

    Le rate sono ormai stabili circa a 700/750 neuri con 150K finanziato, però quando i tassi erano impazziti ero arrivato a pagare 1200 neuri/mese.


    Per la cronaca, se non ricordo male il mutuo alla francese è quello che ho io. Main mi sa che sbagli.

    Consumi a picco, crolla l'alimentare-senza-titolo-1.jpg
    Ultima modifica: 30-06-2012 alle 14:03, di DeltaDelta

  2. #62

    Iscritto dal
    20/10/2011
    Località
    Now in Padua province
    Messaggi
    688
    La stessa di DeltaDelta

  3. #63

    Iscritto dal
    20/10/2011
    Località
    non ricordo
    Messaggi
    5,383
    Secondo me non può andare bene un tipo di ragionamento per tutti.
    Chiaro che se hai la necessità di abitare in centro a Milano, Lugano, Roma etc. devi anche essere in grado di mantenere quello stile di vita.
    Non puoi avere uno stipendio di 1000 neuri e abitare a Lugano...
    Il discorso della casa di proprietà vale se la casa la mantieni.
    Se invece la fai andare in rovina allora si che dopo 20 anni ti ritrovi un rudere.
    Io ogni anno spendo dei soldini per tenerla efficente. Tra giardino, cancelli, persiane, tinteggiature varie, etc. sono spese.
    Non puoi pensare di avere casa di proprietà e comportarti come se sei in affitto.
    Penso che fra qualche anno farò isolamento a cappotto + impianto fotovoltaico e magari qualche altro sfizio.
    A parte che il 50% viene rstituito come credito d'imposta, ma poi il valore aumenta.
    Se invece una casa la mandi in rovina ci credo che poi è un debito.

    Senza scrivere un poema, non potrei permettermi una casa di alto valore storico, perchè tra la manutenzione di cornicioni, affreschi, e vincoli vari dovrei avere un reddito molto più alto.
    E' successo questo con le vecchie case del centro storico ereditate. Prima una casa la tiravi su alla buona, dopo 50/60 anni diventa storica e ci vogliono i soldini per mantenerla, ma se nel frattempo l'hai fatta diventare un rudere ti saluto.

  4. #64

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,492
    Boh mi sembrava che quella come si fa di solito da noi fosse "alla francese" ma potrei sbagliarmi.

    In pratica funziona che la banca due volte all'anno si prende gli interessi sul prestito (ovvero il tasso ipotecario) e poi come da contratto c'è in più un ammortamento.

    Esempio appunto, prestito di 500'000 al 3% vuol dire 7'500 ogni semestre, poi ci si aggiunge un ammortamento.


    Non esiste il concetto di "totale da ripagare" calcolabile prima, perché volendo posso ammortare pochissimo ogni anno e non vedrò mai il credito scendere.
    Tipicamente si fa così come investimento, ovvero compro una casa grazie a un prestito ipotecario, ci metto dentro qualcuno in affitto per dieci anni (che copre appunto gli interessi dell'ipoteca), ammorto il meno possibile e rivendo la casa dopo dieci anni nella speranza che il valore sia salito e non sceso



    Vabè insomma, in fin della fiera la si prende in quel posto comunque
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto


 
+ Rispondi
Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 5 6 7

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 16:06.