+ Rispondi
Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 su 24

Discussione: Project REXUS 15/16

  1. #1
    Ex- Ser Fabrium
    Iscritto dal
    12/10/2011
    Messaggi
    269

    Project REXUS 15/16

    Salve ragazzi belli

    è da un po' che avevo deciso di fare questa cosa ma non ero mai capace di trovarne il tempo..
    è la prima volta che scrivo in questa sezione, ci tenevo a farlo perchè ho pensato che a qualcuno potesse interessare la singolare esperienza che sto 'vivendo' e perchè no, creare interesse in qualcuno verso queste esperienze non debitamente 'pubblicizzate' .




    2012, Dicembre - a casa con una gamba ingessata per frattura causata da eccesso di capa di ca$$o

    Un amico (laureato aerospaziale) venutomi a trovare, mi accenna di un progetto nel quale si è ritrovato (REXUS - Rocket EXperiment for University Students), dopo alcuni giri e rigiri, che consiste nel lanciare un esperimento scientifico nello spazio .
    Più dettagliatamente, l'ESA (European Space Agency), in collaborazione con il DLR (Centro Spaziale Tedesco) e l'SSC(Swedish Space Corporation) con un bando, mette a disposizione alcuni 'posti' su un razzo sonda, una base di lancio, un centro di controllo missione, strutture, attrezzature, e un intero panel board di ingegneri per permettere ai pochi progetti selezionati di mandare nello spazio il proprio esperimento.


    Interessante, questo amico mi comunica che insieme ad altri 5 ingegneri aveva formato un team ed avevano portato questo possibile progetto al cospetto dell'ESA. Infine mi dice in modo scherzoso che nel caso in cui avesse avuto qualche problema in ambito elettronico, sarebbe venuto a cercarmi , e io, con altrettanta simpatia gli dico che non ci sono assolutamente problemi .


    Il tempo passa, la gamba migliora, e l'ESA da l'esito della prima batteria di selezioni, CWIS Project, che sembrava essere il nome scelto dal team di ingegneri, supera con positivamente la prima cernita, con grande sorpresa del giovane team .
    L'amico, caro, nuovamente venuto a trovarmi, mi aggiorna con l'ottima notizia e riconferma il mio possibile aiuto .


    Il tempo scorre ancora, 2013, la gamba, insieme alle stampelle, comincia a trottare , è la volta delle selezioni finali, dove saranno scelti i 6 team, (3 per razzo sonda, due razzi) che assaggeranno l'assenza di gravità. Il CWIS Team (Chemical Waves in Soret Effect) viene convocato all' ESTEC (European Space Research and Technology Centre) dell'ESA, per una presentazione del progetto e del team al panel board degli ingegneri. Volano in Olanda, grande conferenza, tutti i team selezionati presentano le loro idee, ma il progetto CWIS sembra avere una marcia in più, accettati al secondo gruppo di selezioni, viene assegnato al REXUS 16 (il nome del razzo), e viene comunicato: 2014, March, Lift-Off!!! Gli ingegneri cominciavano una nuova avventura, consentita a pochi, e ancora increduli, ritornano a casa.

    L'amico ingegnere, fedele, ritorna a casa, e comunica la grandissima notizia!! Poi si mettono al lavoro, il 2014 è vicino, meno di quanto possa sembrare, c'è da progettare una missione spaziale !


    Ancora settimane passano, siamo alla fine di Gennaio, e il team comincia rendersi conto dei vari problemi, uno tra tutti, manca l'elettronico/programmatore! Infatti dei 6 ingegneri 4 italiani, un greco e un americano, tutti laureati e dottorandi in ingegneria aerospaziale le competenze elettroniche e di programmazione non sono proprio ferrate.


    L'amico come sempre viene a trovarmi ancora, ma stavolta, la musica è diversa, infatti, inaspettatamente, mi viene chiesto se fosse possibile per me, considerando anche l'incidente ed il resto, occuparmi in toto dell'aspetto elettronico/software della missione, perchè c'era necessità di stilare un progetto più dettagliato da inviare all'ESA per il PD (Preliminary Design). Io, senza esitazione, ACCETTO! e comincia così anche per me questa particolare avventura.


    Dal giorno dopo cominciano interminabili conferenze su skype, inevitabilmente in inglese, per conoscere il resto del team, conoscere nel dettaglio tutti i particolari del progetto, recupero di tutto il materiale.
    Comincia la lettura di tutti i manuali delle varie interfacce del missile , e i primi schizzi di uno schema di principio..Comincio allora a capire quali fossero le loro necessità, esigenze, limiti..


    I giorni volano, università, esami, riabilitazione, vita sociale, progetto di una missione spaziale...uhhh che faticaccia!! E' finalmente pronta una prima bozza di progetto, vengono create delle sottosezioni del progetto per essere meglio gestite, la mia prende il nome di 'electronics & software sub-system', dropbox ci aiuta a scambiare i files, infine, finalmente, il SED (Student Experiment Document) in cui c'è tutto tutto tutto il progetto, viene aggiornato con la mia parte, che interessava all'inizio solo la distribuzione dell'energia e il controllo dei vari sistemi, senza software, e viene ancora inviato al panel board per essere esaminato.

    E' Febbraio inoltrato, la progettazione procede, nasce una pagina Fb per la promozione del progetto (CWIS), un sito internet www.cwis.zxq.net, i disegni in CAD, le analisi FEM, la ricerca degli sponsor per il progetto (ESA finanzia tutto tranne il progetto stesso), contattiamo decine e decine di aziende per richiedere supporto, raggiungiamo l'ASI (Agenzia Spaziale Italiana) a Roma per presentare il progetto e chiedere supporto, insomma, c'è tanta carne a cuocere. Come noi, anche gli altri team, sono a lavoro.
    Una comunicazione dall'ESA ci avvisa dell'avvento di una nuova fase del progetto, la PDR (Preliminary Design Review) che si sarebbe tenuta al DLR (Deutsche Zentrum für Luft- und Raumfahrt), presso Monaco (della durata di 7 giorni), dove il progetto sarebbe stato ri-presentato al panel board per una nuova review.


    Intanto il team raggiunge quota 8, un italiano, laureando nelle finanze si aggiunge per aiutarci nell'aspetto della gestione economica e promozione del progetto.
    Si vola a Monaco, 0 gradi, neve, stampelle , andiamo un giorno in anticipo per approfittare e dare un occhiata alla bellissima città e assaggiare qualche prelibatezza , il giorno seguente raggiungiamo il nostro albergo e in seguito il centro spaziale tedesco... Qualcosa di inimmaginabile !! un paese in un paese, decine e decine di edifici e strutture, aeroporto personale, angars aerei, e tecnologia da Sbav!!! Ripresi dall'emozione, prepariamo la presentazione, e poi il grande giorno, giacca e cravatta e via! Sotto con le domande, il progetto è stato analizzato nei minimi particolari da ogni ingegnere, i problemi sono stati analizzati ed elaborate possibili soluzioni, dopo un'ora e mezza di discussione, lasciamo la stanza e con un carico di cambiamenti da applicare e nuove soluzioni, ci rimettiamo al lavoro.

    Si ritorna in Italia, la primavera incalza e noi maciniamo lavoro, alcune idee sono cambiate, nascono nuovi problemi, le soluzioni accorrono, i soldi mancano (sempre ) e noi cerchiamo di far quadrare tutto, io intanto aggiungo la mia prima parte del software, miglioro la distribuzione energetica, il sistema di controllo primario..
    ..infine, reclutiamo un nuovo membro, francese, questa volta laureato in sistemi integrati, ed assegnamo a lui una sottosezione elettronica, destinata all'acquisizione immagini ed immagazzinamento dati da parte dei vari sensori, insomma, il lavoro era tanto e quattro occhi sono meglio di due .


    Ci avviciniamo velocemente alla data odierna, le skype conferences (ormai siamo 9, possiamo chiamarle così ) sono molteplici, ognuno è impegnato nelle sue mansioni e ci avviciniamo sempre più alla data di consegna della CDR (Critical Design Review), 20-30 Giugno, che si terrà di nuovo al centro aerospaziale tedesco in Germania, dove saranno definiti tutti i sistemi fino all'ultima filettatura dell'ultima vite, andrà in produzione il modulo esterno del missile e saranno ordinate le componenti di tutto l'esperimento, mandati in produzione i pezzi metallici e PCBs per poi avvicinarsi alle prime fasi di assemblaggio. Prima di questa fase ci sarà una fase preliminare di assemblaggio e test dell'elettronica che si terrà all' MRC (Microgravity Research Center) di Bruxelles (fine Maggio).

    Infine, il progetto, è stato proposto alla 64^edizione dello IAC (International Astronautical Congress) con due 'papers' che sono stati accettati e quindi bisognerà andare a discutere ancora questo progetto al simposio, ad dimenticavo..si terrà in CINA!



    Ahhhhh Finalmente ci sono riuscito, penso di aver scritto un po' tutta l'esperienza come l'ho vissuta io e come la sto ancora vivendo , spero non vi abbia scocciato con questo strafalcione, che abbia comunque destato un po' di interesse e curiosità in qualcuno , perdonate eventuali zappate con la tastiera e storpiamenti italiani, sono stato interrotto parecchie volte durante la scrittura .
    Comunque se è una cosa che vi fa piacere, posso tenervi aggiornato sui nostri svolgimenti..
    ..magari sempre se vi interessa vi posso postare qualche foto che difficilmente si trova online


    ah il sito è in migrazione a breve, quindi se qualcuno va a farsi un giro, perdoni la sua brutta 'faccia' .
    Se vi fa piacere e vi è piaciuto vi rubo un pollice in su alla pagina ufficiale di FresBuk




    Qui Houston, chiudo.

    Case: Corsair 650D • CPU: Intel® Core™ i7-2600K @ 4,4GHz
    Scheda Madre: Asus P8Z68V-PRO • Dissipatore: Arctic Freezer 13 PRO
    GPU: MSi N560GTX-Ti Hawk Twin Frozr III • SSD (O.S.): Samsung EVO 850 250GB
    HDD (Dati): 2x Caviar Green 1TB RAID 1 •HDD (Media): Caviar Green 2TB
    RAM: G.Skill ECO F3-12800 CL8 1600MHz (2x4GB)
    Driver: LG DVD RW Multiwrite • Alimentatore: Corsair RM750





  2. #2
    "Attento a te, mondo!"
    Iscritto dal
    22/09/2011
    Località
    Napoli, Italia
    Messaggi
    12,001
    Macchè noia, ho letto con grande interesse tutto quelo che hai scritto e voglio dirti che mi fa davvero piacere il fatto che ci sono cose che funzionano che spesso vengono occultate o ignorate dai media. Andate avanti così, non mollate e godetevi ogni instante di questa bellissima ed emozionante avventura!

    Ah, ovviamente, tienimi aggiornato, se possibile.
    Il senso della vita? Godersela e viverla al massimo.

  3. #3

    Iscritto dal
    24/11/2012
    Messaggi
    8,020
    F-I-G-A-T-A!

    Sei obbligato a tenerci aggiornati

    Life is short, play more.
    3770K - Z77 extreme4 - 8G Samsung green 30nm - 6950@70 - M4 128G
    DGN3500 (amod) + R7000 (kongac)






  4. #4

    Iscritto dal
    20/10/2011
    Località
    non ricordo
    Messaggi
    5,382
    Complimenti a tutto il team, progetto interessante.
    Devi per forza tenerci aggiornati
    Poi ovvio, qualche foto non guasta mai

  5. #5

    Iscritto dal
    27/09/2011
    Messaggi
    2,095
    Me lo leggerò con calma...




    ... riesci a convincerlo a mettere un adesivo TechArena sul razzo?

  6. #6

    Iscritto dal
    13/10/2011
    Località
    Montale (MO)
    Messaggi
    1,900
    Letto tutto, con molto interesse, complimentoni a tutto il Team!

  7. #7
    nic
    nic non è in linea
    Still Alive
    Iscritto dal
    22/09/2011
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2,632
    Quote Originariamente inviato da Matteo92 Visualizza il messaggio
    ... riesci a convincerlo a mettere un adesivo TechArena sul razzo?
    My name is Legion, for we are many.

  8. #8

    Iscritto dal
    13/03/2012
    Località
    monza
    Messaggi
    1,640
    Ritengo sia motivo di orgoglio per tutti noi. Bravo

  9. #9

    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    9,260
    Intanto complimenti a tutti voi. Ho letto velocemente, esattamente di cosa si tratta?

  10. #10

    Iscritto dal
    13/10/2011
    Messaggi
    7,564
    Gli mettono a disposizione l' infrastruttura, e non solo, per poter lanciare un razzo per condurre esperimenti e testare soluzioni tecnologiche. A grandi linee.

    Cavoli, sono contentisimo per voi...mi gasano ste cose. Tienici aggiornati!!

    Mi metto subito a seguirvi su Twitter!
    "If you can't open it, you don't own it" by Mister Jalopy

    "L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione" O. Wilde


 
+ Rispondi
Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 22:26.