+ Rispondi
Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 su 15
  1. #1

    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    9,260

    Termocamino pellet + legna insieme

    Ho visto online alcuni termocamini che utilizzano pellet e legna, non è chiaro però se possono farlo contemporaneamente, ovvero programmare l'accensione col pellet e poi usarlo a legna. Qualcuno di voi ne sa qualcosa in più?

  2. #2
    -=Dual Tec Daily User=-
    Iscritto dal
    20/10/2011
    Località
    Web is my home
    Messaggi
    148
    Quale modello hai visto?

    Disolito è possibile avviare a pellet, Caricare la legna e comuttare a pellet quando la legna finisce, Per queste operazioni è indispensabile la centralina elettronica, Tieni presente che il camino a pellet è parecchio rumoroso nel trascinare il pellet e l'elettroventilatore quando gira fa rumore, IMHO meglio puntare su una caldaia onnivora che può bruciare pellet ma anche altri combustibili alternativi come nocciono, granoturco, pellet di sansa, PKS, gusci di nocciole, e tutti i combustibili triti...

    Possiedo una caldaia elettromeccanica a biomassa ornivora attualmente brucio una miscela composta da pellet e PKS Palm Kens Shell miscelati al 50% (PKS è l'endocarpo della noce di cocco, è un legno a cellule chiuse che non assorbe l'umidità ed è un ottimo combustibile a basso costo mantiene un potere calorico di 5.500 K/cal senza subire l'effetti dell'umidità perchè non assorbe liquidi, Quello che possiedo mi è stato regalato dal mio fornitore di pellet...

    Una caldaia scambia calore con l'acqua e ha una superifce di scambio termico superiore a qualunque camino che può scambiare calore solo con l'aria, Il pellet costa sui 3.35€uro al sacco bisogna cercare di sfruttarlo al massimo...

    Ho bruciato anche pellet miscelato al 50% con il mais, Anche se la caldaia faceva i poc corn aveva un' ottima resa solo che il prezzo attuale del mais supera il prezzo del pellet, Il Mais rende 6600K/cal, un Kg di mais ha più potenza calorica di un litro di gasolio, Ma attira i topi e dovevo stoccarlo in bidoni isolati da 100 litri....

    Lo svantaggio più grosso dei combustibili triti è che vengono venduti in sacconi da 1000Kg, Dovevo svuotare il saccone con una secchio e caricare la motocariola a mano, Arrivato in cantina dovevo svuotare la motoacarriola a mano, Il pellet insaccato in sacchi da 15Kg è decisamente più comodo....

    Consumo annuale attuale 4 bancali a stagione, Risultato ottenuto dopo anni di modifiche e affinamenti sulle regolazioni della mia caldaia il primo anno ho consumato 8 bancali 8000Kg, L'installatore facendo leva sulla mia ingnoranza in impiantistica mi ha appioppato una caldaia da 40.000Kw, Quando il mio termotecnico aveva previsto l'istallazione di una caldaia da massimo 20.000Kw, La mia caldaia è una 40.000Kw depotenziata tramite una strozzatura che limita il passaggio del pellet a 20.000Kw ma le dimensioni esterne e il volume sono le stesse di una 40Kw, Mi ha fatto bestemiare per sette anni, L'idraulico non sapeva come regolarla, Mi sono dovuto attrezzare con termometri di precisione turbolatori calibro per regolare l'apertura dell'aria Relè per far girare la pompa caldaia solo quando serve e non 24 su 24 come l'installatore aveva previsto, L'ho presa a calci per sette anni poi grazie ai turbolatori da me costruiti i consumi si sono dimezzati, Ci sono arrivato grazie a internet al mio ingenio, non certo grazie all'imbecille che mi rubato 16.000€uro per quella maledetta caldaia che per la potenza installata non ha senso di esistere nella mia cantina, Per la mia zona con i miei 80 metri quadri non dovrei consumare più di 2 bancali all'anno, Sto ancora lottando per affinare i consumi, Prestate massima attenzione quanto installate sistemi di riscaldamento le fregature sono dietro l'angolo, L'idraulici fanno molta leva sull' ignoranza della gente e appioppano spesso e volentieri caldaie sovradimensionate per l'abitazione che diventano solo un costo per il povero acquirente!

    Mai acquistare caldaie che superano la potenza stabilita dal termotecnico, Nel mio caso non ha senso tenere accesa una 40Kw quando sono richiesti 20Kw, Da questo punto di vista la situazione è drammatica perchè oltre all'installatore anche le case che fanno caldaie adottano stratagemi sporchi per ridurre la potenza installata senza mettere mano al progetto, La mia caldaia è un' esempio vivente di questa sporca pratica, La mia caldaia per avere la resa giusta andrebbe segata in 2 parti in questo modo ottengo una caldaia della potenza che mi serve!!
    Con consumi adeguati alla mia metratura....

    Liquid Cooled By Acqu@-Tec-II AMD 64 X2 6000+ @7500+|Gigabyte GA-MA790X-DS|4GB Corsair PC-6400|Ati 4870HD@750/1000||Sound Blaster X-Fi Platinum-Fatal1ty||Pinnacle PCTV Pro||2 Segate da 500 GB @7200rpm||T-Block incoming|ex Mod Liquid-Cooling Of T-O-H | Webmaster of Cnc Project.net|
    ƃuıuuıƃǝq sı uoıʇnloʌǝ ǝɥʇ

  3. #3

    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    9,260
    Sei stato illuminante, grazie .

    Ero partito da questo link, poi ero finito su eBay (dove non comprerei mai una cosa del genere), ma giusto per vedere i modelli in vendita. Tornando al tuo discorso, quanto lo paghi un sacco da 1 T di combustibili triti? Che autonomia hai riempendo completamente il serbatoio?

  4. #4
    Natural Rage
    Iscritto dal
    02/10/2011
    Località
    Venezia-Roma
    Messaggi
    2,585
    Anche i miei stavano pensando ad un cambio di caldaia, ma pellet/cippato o quel che è, non riesce a convincermi.

    Ora sono con una caldaia a metano con bruciatore ceramico (molto figo da vedere in azione , effetto superficie solare) all'avanguardia, quando nel '98 fu installata, che consuma abbastanza, bollette da 600/700€ di metano.
    Stavamo quindi pensando a migliorare l'isolamento termico con la fibra di cellulosa (operazione poco invasiva) e prendere una caldaia a condensazione magari da abbinare a un paio di pannelli solari.

    i7 6700K - ga-z170mx-gaming 5
    gtx 1060 6Gb - 32Gb 2400 - Samsung 256gb 850 EVO

  5. #5

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,396
    Lascia perdere i pannelli solari.. il risultato è spendere 5.000€ ed avere acqua bollente d'estate e fredda d'inverno, ora che li recuperi, buona notte.

    Per il pellet, tieni presente che pagavo la tua stessa cifra in bolletta, avendo un appartamento del cacchio con quattro stanze, una stufa a gas, uno scaldaacqua.

    Preso la stufa a pellet, ora quella cifra la spendo all'anno (scaldando come prima)

    Per me, cambiare la caldaia a metano per prenderne un'altra a metano è inutile.. la nuova sarà più efficiente e tutto quel che vuoi... ma non cambia la sostanza, il metano è costoso e per scaldare devi bruciarlo.
    Ultima modifica: 06-11-2011 alle 11:54, di Darlington
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  6. #6
    Natural Rage
    Iscritto dal
    02/10/2011
    Località
    Venezia-Roma
    Messaggi
    2,585
    Quote Originariamente inviato da Darlington Visualizza il messaggio
    Lascia perdere i pannelli solari.. il risultato è spendere 5.000€ ed avere acqua bollente d'estate e fredda d'inverno, ora che li recuperi, buona notte.

    Per il pellet, tieni presente che pagavo la tua stessa cifra in bolletta, avendo un appartamento del cacchio con quattro stanze, una stufa a gas, uno scaldaacqua.

    Preso la stufa a pellet, ora quella cifra la spendo all'anno (scaldando come prima)
    Boh non lo so Darl! Devo sicuramente informarmi meglio, ma la vedo una cosa pratica boh. Poi servirebbe una caldaia "automatizzata", con uno bello stoccaggio. Situazione attuale: 300mt su 2piani + 150m l'interrato (che non scaldiamo mai), cronotermostati per ogni piano. Caldaia metano + Termocamino che usiamo poco perché scomodo e poco gestibile per ovvie ragioni, però quando è in funzione sembra di stare ai tropici.

    Hai fonti attendibili o cmq qualche link decente ?

    i7 6700K - ga-z170mx-gaming 5
    gtx 1060 6Gb - 32Gb 2400 - Samsung 256gb 850 EVO

  7. #7
    -=Dual Tec Daily User=-
    Iscritto dal
    20/10/2011
    Località
    Web is my home
    Messaggi
    148
    Quote Originariamente inviato da Luigi Visualizza il messaggio
    Sei stato illuminante, grazie .

    Ero partito da questo link, poi ero finito su eBay (dove non comprerei mai una cosa del genere), ma giusto per vedere i modelli in vendita. Tornando al tuo discorso, quanto lo paghi un sacco da 1 T di combustibili triti? Che autonomia hai riempendo completamente il serbatoio?
    Dipende dalle zone e dal fornitore, Di media il prezzo per il saccone di nocciolino parte da 15/18€uro al quintale per arrivare a 18/20€uro a questo prezzo si trova insachettato in sacchi da 25Kg, Nei sacconi da una Tonnellata il suo prezzo varia da 150/180€uro al sacco, Il pellet acquistato a basso prezzo nel periodo estivo rende meno del nocciolino e costa 223€uro a Tonellata, In inverno il prezzo del pellet sale parecchio arriva a toccare i 4.5/5€uro a sacco 300/333€uro a Tonnellata...

    Di nocciolino ne esitono diverse varietà si va dal liscio, al nocciolino di sansa che rende ben 6.600K/cal




    Il PKS è una bomba non contiene e non assorbe umidità ed è una gran cosa nella combustione del legno la conversione dell'acqua in vapore ruba energia termica, Costa il 30% in meno rispetto il pellet e il suo prezzo è stabile e non sogetto a speculazioni dovute alla richiesta, Serve una caldaia con molta potenza sulle cooclee per frantumarlo e la mia da questo punto di vista è ben fatta monta un motore da un cavallo conesso a un motoriduttore da 1/28 che sua volta fa ruotare un cuscinetto posto su una barra rotante che comprime una catena che a sua volta fa avanzare le cooclee una forza imensa o cede il frutto o si divarica la caldaia....
    Il bello nel possedere una caldaia a biomassa onnivora è che le possibilità di scegliere e mischiare i combustibili sono infinite
    E sono ampiamente smanettabili







    Il forum che mi ha illuminato sul riscaldamento a biomassa: http://www.energeticambiente.it/cald...ocamini-stufe/ eventualmente puoi postare i tuoi dubbi, sul forum ci sono i guru italiani delle caldaie a biomassa

    La mia caldaia ha una tramoggida da 100Kg in media va caricata ogni giorno con uno oppure due sacchi di pellet da 15Kg, Il mio consumo giornaliero attuale è di un sacco di pellet più qualche KG di PKS, Volendo la caldaia può girare per tre giorni senza bisogno di caricarla, La mia mania sui consumi mi porta caricarla tutti i giorni, Volendo si possono montare 2 tramogge da 100Kg in tandem, oppure si può dedicare un locale allo stoccaggio del pellet sfuso e la caldaia tramite una vite senza fine preleva autonomante il pellet.... Anche se il pellet sfuso costa più caro del pellet insachettato, è meno richiesto e il venditore fa leva sulla comodità per alzare il prezzo...
    I giri di fumo della caldaia vanno puliti almeno una volta a settimana con uno scovolo a fil di ferro, Quello dato in dotazione non pulisce bene, Dopo il passaggio dello scovolo do una soffiata ai tubi con la pistola ad aria compressa, poi rimonto i turbolatori, mantengo i fumi a 130gradi, posso bruciare anche la legna alla sera in pieno inverno fermo la tramoggia del pellet e carico la legna, in questo modo posso viaggiare solo a legna oppure solo a pellet, con un'interuttore posto in casa posso comutare legna o pellet quando voglio, la modifica per scegliere il combustibile è rischiosa l'inverno scorso il fuoco ha incendiato il fondo della tramoggia riempiendo il locale caldaia di fumo temevo un'incendio invece era solo fumo, ora ho montato un termostato a contatto se il fuoco surriscalda il fondo della tramoggia il termostato fa partire automaticalente le cooclee del pellet allontanando il fuoco dalla tramoggia...
    Il legno di faggio da tagliare costa 9.5€uro al quintale, lo prendo in tronchi lunghi 1 metro poi lo taglio con questo geniale cavaletto:




    permette a un solo uomo di tagliare in un colpo solo 10 tronchi per volta

    poi spacco i tronchi con uno spaccalegna idraulico conesso a un generatore

    Anche delle stufe a pellet idro ne sento parlare bene, Si possono collegare ai termosifoni e producono ACS come una caldaia hanno accensione e gestione elettronica, La stufa Idro posta in casa contribuisce a scaldare l'ambiente, ai tempi dell'installazione della mia caldaia non esistevano se no ci facevo un pensiero

    Dal mio punto di vista la caldaia migliore è una caldaia onnivora dimensionata per la metratura dell'ambiente a tre giri di fumo con questa gestione ellettronica:



    è la scheda più evoluta in commercio ed è installabile su qualunque caldaia compresa la mia, la tentazione di comprarla e ricablare la caldaia con questa scheda di gestione è forte....
    costa 350 €uro volendo con 150 €ruro si può aggiungere la centralina d'espansione per la sonda labda ottenendo un rendimento del 90%

    http://www.intech-italy.it/ita_biocontrol.html

    Quote Originariamente inviato da .Ozzy Visualizza il messaggio
    Anche i miei stavano pensando ad un cambio di caldaia, ma pellet/cippato o quel che è, non riesce a convincermi.

    Ora sono con una caldaia a metano con bruciatore ceramico (molto figo da vedere in azione , effetto superficie solare) all'avanguardia, quando nel '98 fu installata, che consuma abbastanza, bollette da 600/700€ di metano.
    Stavamo quindi pensando a migliorare l'isolamento termico con la fibra di cellulosa (operazione poco invasiva) e prendere una caldaia a condensazione magari da abbinare a un paio di pannelli solari.
    Il cippato è un combustibile con un rapporto resa/volume sfavorevole serve un grosso magazzino per stoccarlo, Ha una resa bassa per ottenere la resa di una tonellata di pellet servono 16 quintali di cippato, Se non ricordo male il voume occupato da 10 quintali di cippato equivale al volume occupato da 40 quintali di pellet....
    Il pellet è il combustibile legnoso che a parità di peso occupa meno spazio dal momento che il legno è pressato quindi occupa meno volume rispetto alla legna e a quasiasi combustibile legnoso...

    Quote Originariamente inviato da Darlington Visualizza il messaggio
    Lascia perdere i pannelli solari.. il risultato è spendere 5.000€ ed avere acqua bollente d'estate e fredda d'inverno, ora che li recuperi, buona notte.

    Per il pellet, tieni presente che pagavo la tua stessa cifra in bolletta, avendo un appartamento del cacchio con quattro stanze, una stufa a gas, uno scaldaacqua.

    Preso la stufa a pellet, ora quella cifra la spendo all'anno (scaldando come prima)

    Per me, cambiare la caldaia a metano per prenderne un'altra a metano è inutile.. la nuova sarà più efficiente e tutto quel che vuoi... ma non cambia la sostanza, il metano è costoso e per scaldare devi bruciarlo.
    Per i pannelli solari ci sono diversi punti di vista, Per un' istallazione proffesionale e costosa condivido che il costo finale sia scoraggiante,
    I pannelli solari rientrano nel grande mondo del faidate, la rete è piena di pannelli solari reallizabili in casa di tutte le forme e salse, io stesso ho progettato questo pannello solare che usa come captatore 300 metri di tubo per riscaldamento a paviemnto dal costo di 0.2€uro al metro, il tubo viene arrotolato all'interno di una cassa di legno isolata con lana di roccia:



    Dovrebbe soddisfare il fabisogno di 2 persone nel periodo estivo, possiedo un bollitore solare che attende il collegamento con un pannello solare devo acquistare una centralina di controllo e una pompa, la centralina costa 100€uro la pompa si trova usata a 50€uro il pannello dovrebbe costare sui 250€uro, Il costo è troppo elevato in rete per 230€uro si trovano dei bei pannelli solari pronti all'uso e acquistabili da comuni mortali senza partita iva.

    http://www.ecorete.it/solare-pannelli-solari-pa10.php

    Volendo acquistando 2 pannelli solari da 230€uro, una centralina solare, una pompa, un vaso d'espansione, una chiamata all'idraulico per collegare i tubi e magari riempire il circuito con 800/900€uro si può reallizzare un impianto solare che va svuotato in inverno.... e riempito d'estate la rete è piena di pannelli funzionanti simili al mio

    Questo per quanto riguarda la circolazione forzata, mentre per la circolazione naturale su ebay si trovano dei pannelli solari a tubi sotto vuoto a partire da 300€uro....
    Preferisco i pannelli solari tradizionali sono esenti da usura o difetti mentre i pannelli solari a tubi sottovuoto tendono a surriscaldarsi a fondere le guarnizioni interne e a bolccare il ricircolo dell'Heat pipe questo comporta un progressivo calo della resa fino alla morte del pannello....
    Ultima modifica: 06-11-2011 alle 22:09, di MEDi0MAN

    Liquid Cooled By Acqu@-Tec-II AMD 64 X2 6000+ @7500+|Gigabyte GA-MA790X-DS|4GB Corsair PC-6400|Ati 4870HD@750/1000||Sound Blaster X-Fi Platinum-Fatal1ty||Pinnacle PCTV Pro||2 Segate da 500 GB @7200rpm||T-Block incoming|ex Mod Liquid-Cooling Of T-O-H | Webmaster of Cnc Project.net|
    ƃuıuuıƃǝq sı uoıʇnloʌǝ ǝɥʇ

  8. #8

    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    9,260
    hai scritto un trattato, leggo domani con calma

  9. #9

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,396
    Quote Originariamente inviato da MEDi0MAN Visualizza il messaggio
    Dovrebbe soddisfare il fabisogno di 2 persone nel periodo estivo [...]
    Si grazie lo so che d'estate coi pannelli solari ti ustioni già provato

    Ma il problema è: cosa me ne faccio di un sistema (costoso) che mi consente di risparmiare nel periodo dell'anno in cui l'acqua calda la uso di meno, se poi, quando l'acqua calda mi serve veramente (d'inverno appunto) devo scaldarla con un sistema alternativo altrimenti se arriva a 25-30° è già tanto? (provato di persona.. ho un'amica che si è fatta convincere ad installare l'affarone del secolo.. )
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  10. #10
    Apple Addict
    Iscritto dal
    08/10/2011
    Località
    Grava (AL) from S.Salvatore M.to (AL)
    Messaggi
    292
    Molto, molto interessante. Immagino che la pulizia settimanale dei giri fumi sia obbligata dall'utilizzo di combustibili untusi tipo la sansa.

    con le ceneri come sei messo?

    Mi sembra invece un po' basso il prezzo da te postato per i tubi da riscaldamento a pavimento: l'azienda per cui lavoro è leader nel rame e fà anche sistemi di riscaldamento a pavimento, a parete o soffitto ma credo che con il nostro prodotto il prezzo sia almeno 50 volte quello da te postato...e forse non basta neanche.


 

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 05:02.