+ Rispondi
Pagina 1 di 17 1 2 3 11 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 su 167

Discussione: The Premiere Machine

  1. #1
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    4,953

    The Premiere Machine

    L'eufemistico titolo in onore di Ufomito (è lui che l'ha battezzata così...), giusto per vedere un po' insieme quanto un sistema Xeon può dare a livello di editing video nelle varie fasi (importazione, analisi, premontaggio, montaggio, effettazione [->resa in anteprima], eventuale color grading, rendering)... devo ammetterlo, se voi siete curiosi, io lo sono di più. Mi riserverò qualche "spazio" perché ho fatto qualche (brutta) foto dall'unboxing all'assemblaggio finito [senza pretese, intendiamoci... c'è talmente tanta roba nel case che mi ci vorrebbero gli hard disk wireless ). Comunque, intanto vi vado ad elencare le componenti della macchina...

    Motherboard: MSI X99A Workstation
    RAM: G.Skill DDR4-2400 C15 Aegis 64 Gb (4x16 Gb)
    Processore: Intel Xeon E5-2683 v4 ES 2.0 GHz (3.1 GHz in turbo mode), 40 Mb SmartCache L3, 16 Core-32 Thread, 40 linee Pci-Ex
    Dissipatore CPU: Noctua Nh-DS15S
    Pasta Termica: Noctua NT-H1 (era "compresa" nel dissipatore, ho voluto provarla)

    Storage:
    Disco Principale: Intel RAID0 Array di 2x512Gb Crucial MX100 (uguale al vecchio sistema, in attesa di un discreto M.2 )
    Dischi di lavoro vari (un SSD Vertex 4 da 256 Gb, un SSD Samsung 850 Pro da 512 Gb, un SanDisk UltraII da 960 Gb [quello rientrato da RMA in estate], un WD Caviar Black per le foto, un paio di Caviar Green per lo stoccaggio in doppia copia dei progetti in lavorazione e dei progetti finiti, un vecchio Seagate per le porcate e il download)
    Ho dovuto togliere il vecchio RevoDrive x2 da 100 Gb, che usavo per cache dei programmi Adobe, perché non essendoci più driver adeguati mi scombussolava tutto il sistema.
    Scheda Video: nVidia GTX Titan
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  2. #2
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    4,953
    Primo up, con qualche foto (brutta, in verità... ho finito di (smontare e) montare il pc stamani alle 8, da ieri sera alle 22. Siamo a più di 24 ore senza dormire, mi scuserete se le immagini non sono il massimo! Beh... cominciamo.

    Il case quasi nudo. Come potete vedere, c'è un buco fatto anni fa per accedere alle viti del waterblock... fatto al volo, in un momento di disperazione, somiglia più al basamento della Torre di Pisa che a una piastra per mobo... Inoltre, notate che lo spazio, nonostante le generose dimensioni dello Zalman GS1000, è mal distribuito: sul fondo c'è la zona cavi in uscita dalla psu che però non gode di giusti fori di uscita per le schede madri attuali. Ma, dato che l'assemblaggio non è da mostra ma da lavoro, l'importante è che tutto funzioni e raffreddi per bene, e la zona calda è debitamente areata.

    The Premiere Machine-img_20161004_000332-copia-.jpg

    Il case porta tre ventole Enermax Twister, vecchiotte ma ancora silenziosissime: due sul top e una sul posteriore, tutte con flusso in uscita dal case. Ho messo una Silverstone (l'avevo sul radiatore... è in attesa di essere sostituita) sul fondo del case, con flusso in ingresso. L'alimentatore è il Cooler Master M1000, anche lui papabile di sostituzione.

    L'unboxing della X99A Workstation

    Scatola carina, con poche decorazioni sul fronte. Il retro riporta, invece, molto chiaramente, le specifiche della scheda.

    The Premiere Machine-img_20161004_000649-copia-.jpg

    The Premiere Machine-img_20161004_225607-copia-.jpg

    La mobo è racchiusa nel suo sacchettino antistatico, su una sottilissima base di materiale "comodo".

    The Premiere Machine-img_20161004_000704-copia-.jpg

    Rimossa la scheda, ecco un vassoio, invero poco ordinato, contenente il bundle (ricco: 8 cavi Sata 6 Gbps, 4 dritti+4 con una estremità a 90°, ponticelli per SLi e Crossfire, un paio di adattatori per il collegamento del pannello frontale, un cavetto per il Mystic Light, le istruzioni, il disco driver, una fogliata di etichette per cavi).Carino il fatto che, sulle istruzioni, ad ogni passo un QR Code rimandi ad un video o a istruzioni fotografiche per assistenza al montaggio

    The Premiere Machine-img_20161004_000722-copia-.jpg

    The Premiere Machine-img_20161004_000824-copia-.jpg

    The Premiere Machine-img_20161004_000923-copia-.jpg

    Ed eccola qua, la MSI X99A Workstation. Una simpatica bestiolina capace di portare 10 Sata & Gbps, oppure configurazioni miste M.2, U.2 e Sata 6 Gbps. La mobo ha connettività USB 3.1 ma non ha connettore per 1394. Questa motherboard può portare indifferentemente Intel "i" e Xeon.

    The Premiere Machine-img_20161004_001313-copia-.jpg

    Una curiosità riguardo al Bios di questa scheda: tra le tantissime funzioni, che magari poster in seguito anche per discutere con voi delle varie "possibilità" del sistema, ne spicca una: una specie di abilitazione all'uso di Windows 8-10. Appena montato il tutto, non c'era verso di far partire Windows, nemmeno l'installazione pulita da chiavetta USB! Poi ho scoperto l'arcano, e in dieci minuti dieci ho installato il sistema operativo (da chiavetta USB 3.0 a Raid0).
    Ultima modifica: 04-10-2016 alle 22:11, di grumble
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  3. #3
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    4,953
    Il Noctua

    Bene. Cambiare pc è stata l'occasione per tornare ad aria... ho deciso di andare su Noctua dopo aver letto varie recensioni... oltre ad essere bello e di pregevole fattura, è di una silenziosità assurda. Ancora non ho caricato il pc, ma il processore se ne sta lì, sotto ai 40°, e nello studio non si sente volare una mosca!

    La scatola è enorme!

    The Premiere Machine-img_20161004_002031-copia-.jpg

    Ovviamente, si deve adattare al radiatore di uno Space Shuttle Comunque, l'interno è ben protetto da uno spesso strato di schiuma, e radiatore e componenti varie sono in scatole separate. La ventola è già montata, ma per l'assemblaggio è necessario rimuoverla. Nel bundle sono presenti adattatori di montaggio per socket 115x, 2011 e AMD, un tubetto di pasta termica Noctua NH-1, clip per il montaggio di una seconda ventola, un cacciavite a stella a forma di HeatPipe.

    The Premiere Machine-img_20161004_002046-copia-.jpg

    The Premiere Machine-img_20161004_002111-copia-.jpg

    The Premiere Machine-img_20161004_002133-copia-.jpg

    Il corpo alettato è di dimensioni più che generose...

    The Premiere Machine-img_20161004_002233-copia-.jpg

    The Premiere Machine-img_20161004_002244-copia-.jpg

    Buona la lappatura della base di contatto (a dire il vero, dal vivo è ancora migliore che in foto... che poi, foto... fatta con l'OnePlus 2 al buio... vabbè, rende l'idea!)

    The Premiere Machine-img_20161004_003821-copia-.jpg

    Andando ad assemblare, ho avuto l'iniziale tentazione di mettere il dissipatore in questa posizione...

    The Premiere Machine-img_20161004_005107-copia-.jpg

    ma mi son dovuto ricredere subito: l'ingombro, in questo caso, impedisce il montaggio della Titan sul primo slot PCI-ex x16. Ho dunque provato nell'altro verso, e non ho riscontrato problemi. Anzi... devo dire che il tutto è ben disposto e bilanciato...
    Una cosina riguardo il sistema di bloccaggio proprietario di Noctua, il SecuFirm 2: effettivamente molto facile da montare, fa venire il voltastomaco al momento di serrare le due viti del corpo dissipante. Se ne avviti a mala pena una, l'altra entra solo facendo una notevole pressione sulla scheda madre, il che fa scivolare la base del dissipatore sul thermal compound, il che fa smoccolare chi ha tanto penato per distribuire il classico strato sottile in maniera uniforme...

    The Premiere Machine-img_20161004_003237-copia-.jpg
    The Premiere Machine-img_20161004_003323-copia-.jpg

    L'assemblaggio "finale"

    Con la ventola a portare in su l'aria "fresca" proveniente da fondo case. Di fronte ha la Titan, ma a dire il vero non sembra risentirne.

    The Premiere Machine-img_20161004_021505-copia-.jpg

    The Premiere Machine-img_20161004_211729-copia-.jpg

    Se volete, sono a disposizione (tempi permettendo) per fare qualche test... ma dovete guidarmi voi, io non sono così ferrato in termini di benchmark!
    Magari al prossimo montaggio video posso raccontarvi qualcosa riguardo la "prova sul campo"

    E' tutto per oggi... sarà bene chiudere bottega ed andare a nanna... a domani, Arena!

    Ah... ultima cosa... secondo voi, sarebbe carino il pannello laterale con una bella finestra? Vicino casa ho una ditta che lavora il plexy... magari tagliano e sagomano tutto loro... viste le mie scarse abilità dremelistiche
    Ultima modifica: 04-10-2016 alle 22:43, di grumble
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  4. #4
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    4,953
    Ecco qua, con questo pezzo, The Premiere Machine (ma anche The Photoshop Machine ) è definitivamente a posto... ops, a dire il vero, causa Main, ho lasciato da parte un rene per il 960 Pro M.2

    Stamani è arrivato niente popo' di meno che il BenQ SW2700PT, un 27" QHD (2560x1440) IPS, 99% AdobeRGB, LUT 3D a 14 bit, 109 ppi, palpebra antiriflesso, controller dedicato per l'OSD. Premio TIPA 2016 come miglior monitor per fotografia. Partiamo con l'unboxing...

    Comprato da uno store online con garanzia italiana e una buona offerta, consegnato in poco più di un giorno lavorativo, è arrivato con corriere espresso nella sua scatola originale, con i sigilli di garanzia ma senza alcuna copertura "Old Amazon Style", per intenderci

    The Premiere Machine-img_20161020_142454-copia-.jpg

    All'interno, una ottima protezione in polistirolo divisa in tre "vassoi", più una misteriosa scatolina in cartone...

    The Premiere Machine-img_20161020_142520-copia-.jpg

    La scatolina contiene la palpebra antiriflesso, in 5 parti, che si montano sul monitor a mezzo di agganci a scorrimento e velcro. La palpebra è ben concepita, con l'interno in tessuto nero simile al velluto, l'ideale per assorbire la luce riflessa. Per l'assemblaggio, è necessario montare prima i due pannellini laterali con i relativi supporti orizzontali, quindi fissare le due emi-palpebre al monitor, quindi applicare il "tetto" centrale, dotato di un comodissimo sportellino scorrevole, utile ad esempio in fase di calibrazione per far passare la cavetteria dedicata allo spettrofotometro/colorimetro.

    The Premiere Machine-img_20161020_142605-copia-.jpg

    A proposito di calibrazione: come nel Dell che ha preso .Ozzy ( l'ho visto dal mio amico che lo ha preso uguale!9 e, credo, come in tutti i monitor di una certa fascia o a target foto-video grafico, la fabbrica rilascia una certificazione di calibrazione... interessante, no?

    The Premiere Machine-img_20161020_142538-copia-.jpg

    Tolto il primo vassoio di polistirolo, ecco comparire il pannello...

    The Premiere Machine-img_20161020_143119-copia-.jpg
    The Premiere Machine-img_20161020_143207-copia-.jpg

    ... e, al di sotto, tutto l'occorrente per il montaggio: piedistallo e staffa, controller OSD (quel "pallino" che si vede in alto a sinistra nella seconda foto), cavo di alimentazione, cavo DVI, cavo DisplayPort->Mini DisplayPort. Qui devo segnalare una "mancanza": non tutte le schede video hanno l'uscita Mini DisplayPort. Come non tutte le schede video hanno l'uscita DisplayPort standard. Considerando il costo del monitor, avrebbero potuto fornire se non due cavi quantomeno un adattatore MiniDP->DP. Al momento, fino all'arrivo del cavo DP->DP, ho ovviato comprando -dopo aver percorso la Versilia in lungo ed in largo senza trovare niente di utile- con un cavo DP (lato GPU)->HDMI (lato monitor). Funziona? Si. Ma la GPU non riconosce la risoluzione nativa del monitor e lo manda in automatico a 1920x1080. Per farlo funzionare alla risoluzione nativa, dal driver nVidia ho dovuto creare una risoluzione personalizzata. Oddio, potrebbe essere anche un problema di GPU... quando è uscita la Titan il 4k si affacciava appena alla finestra, ma... al momento con questo escamotage il pannello funziona e bene e... beh, comunque lunedì ci leviamo anche questo dubbio!

    The Premiere Machine-img_20161020_143246-copia-.jpg
    The Premiere Machine-img_20161020_143401-copia-.jpg

    Il meccanismo di bloccaggio del piedistallo: si inserisce la staffa negli incastri, la si fa ruotare fino a fine corsa, poi si fissa con la vite. Comodo, pratico e veloce.

    The Premiere Machine-img_20161020_143510-copia-.jpg
    The Premiere Machine-img_20161020_143736-copia-.jpg

    Qui potete vedere il meccanismo di regolazione altezza del pannello (che ha anche la funzione Pivot): una volta assicurato il monitor all'insieme piede-staffa, lo si regola in altezza semplicemente facendolo scorrere lungo la scala graduata. Sarà il peso del monitor a tenerlo in posizione. Stessa cosa per l'angolo che si vuole assegnare al monitor. E' presente anche un cursore per segnare il punto in cui si suole tenere il monitor, nel caso si dovesse portare alla posizione più alta per ruotarlo in posizione Portrait. Comoda anche la maniglina sulla staffa: permette di movimentare il monitor senza fatica e di evitargli danni procurati Non è il massimo, invece, la zona cavi: la staffa è forata, e questo raccoglie la cavetteria nella zona centrale, però si son dimenticati del cavetto del controller OSD...

    The Premiere Machine-img_20161020_144826-copia-.jpg

    Dalla parte opposta, è presente un set di due porte USB 3.0+SD Card Reader; il tutto prende segnale da una sola porta USB 3.0 della MoBo.

    The Premiere Machine-img_20161021_013259-copia-.jpg

    Ecco qua, invece, il controller dell'OSD: i pulsanti 1 e 2 rimandano direttamente ai profili colore AdobeRGB e sRGB, il pulsante 3 porta il monito al Bianco e Nero. Credo (ma devo ancora studiarlo bene) che i pulsanti siano personalizzabili. Il quarto pulsante periferico è un "indietro" mentre al centro abbiamo l'OK, che poi è il tasto che apre l'OSD, e, tra centro e periferia, i comandi a cursore, per navigare nei parametri, veramente tanti, dell'OSD e per effettuare le regolazioni colorimetriche. Oltre ad AdobeRGB e sRGB, si possono assegnare svariati profili colore, tra cui il Rec709 specifico per il montaggio video (ignoro, al momento, la copertura % di questo spazio colore)

    The Premiere Machine-img_20161021_012924-copia-.jpg

    E, alla fine, eccolo qua, acceso sul nostro bel forum... scusate per le foto, non sono delle migliori e... soprattutto, nella prima c'ho sparato la cellularica flashata , ma comincio ad essere stanchino. Domattina, primo lavoro, pulizia profonda della scrivania e qualche test più approfondito... che dal ragazzo mi aspetto belle soddisfazioni...

    The Premiere Machine-img_20161021_013324-copia-.jpg
    The Premiere Machine-img_20161021_013330-copia-.jpg

    In secondo piano, il vecchio Asus MK241H, profilato col Munki fino a coprire un buon 91.6% di AdobeRGB. Devo dire che la differenza tra i due pannelli mi ha veramente impressionato... mai e poi mai avrei creduto che un delta dell'8%* tra i due pannelli avrebbe avuto tale impatto sulle foto.

    * non è solo l'8% ad essere importante... cambia tutta la tecnologia di illuminazione, cambia il software... ma in definitiva il dato numerico rende l'idea di quanto poco serva per cambiare di tanto il nostro lavoro e il nostro modo di lavorare...
    Ultima modifica: 21-10-2016 alle 00:55, di grumble
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  5. #5

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,382
    Ammazza, un E5-2683 v4? Che bomba

    Penso non ci sia ancora capitato di venderne uno all'interno di server... normalmente restiamo intorno ai 2650 mettendone due se del caso



    Verso Dicembre cambierò il mio Samsung 950 Pro con un 960 Pro, ma è da 256 e sebbene probabilmente come velocità potrebbe avvicinarsi al raid di MX100... la capacità mi sa che ti andrebbe ben stretta
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto

  6. #6

    Iscritto dal
    04/09/2011
    Messaggi
    3,563
    E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.
    Cit. Albert Einstein

  7. #7
    Leonardo
    Iscritto dal
    19/07/2013
    Messaggi
    3,916
    Seguo molto interessato

  8. #8

    Iscritto dal
    29/07/2012
    Località
    PN-TV
    Messaggi
    5,180
    Iscrittissimo!!!

  9. #9
    Fabbricante di Sogni
    Iscritto dal
    18/10/2011
    Località
    Torre del Lago Puccini
    Messaggi
    4,953
    Una cosina riguardo i cavi... con tutte le periferiche sata connesse, purtroppo in fondo rimane un bell'intreccio... inoltre la PSU ha cavi piatti, antipaticissimi da far passare dove si vuole. Se avete consigli su come disporli meglio, sono ben accetti eh!!
    Ogni pistola ha la sua voce... e questa la conosco...

  10. #10

    Iscritto dal
    26/05/2011
    Località
    Lugano, Svizzera
    Messaggi
    21,382
    La Silverstone fa cavi sata ultrafini con connettori a basso profilo, a 90 gradi, che mi hanno cambiato la vita in un case con sei dischi e due lettori ottici
    Verità #10 | Viva l'unto, reale o presunto


 
+ Rispondi
Pagina 1 di 17 1 2 3 11 ... UltimaUltima

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 19:50.