E' disponibile un corposo approfondimento sull'utilizzo dei filtri antialiasing e anisotropico nei videogiochi attuali ed il loro impatto sulle prestazioni in ambito gaming.

L’antialiasing ha il compito di ridurre l’effetto gradinatura (o scalettamento) principalmente nei bordi delle immagini, garantendo linee più continue e pulite.
Il filtro anisotropico invece ha il compito di migliorare la qualità delle immagini con texture inclinate, si tratta di un’evoluzione del filtro bilineare-trilineare. In questi casi dovrebbe migliorare la nitidezza dell’immagine, come per il precedente filtro dispone di vari step sino ad un massimo di 16X.

Abbiamo studiato il loro effetto sui titoli:

  • F1 2011 (Benchmark integrato).
  • Crysis 2 patch 1.9 + Hi-res + DX11 (Benchmark Adrenaline 1.12).
  • Battlefield 3 (Non dispone di tool di benchmark, per questo motivo utilizziamo il software Fraps nella scena introduttiva della missione 4 “Battuta di caccia”, per 110 secondi).
  • HardReset patch 1.2 (Benchmark integrato).
  • Batman Arkham Asylum (Benchmark integrato).
  • Alien vs Predator Benchmark D3D11 1.03.
Alcuni esempi:





Link


p.s. bel lavoro Lory