+ Rispondi
Risultati da 1 a 5 su 5
  1. #1
    par
    par non è in linea
    Unfashionable User
    Iscritto dal
    18/02/2012
    Località
    Black Lodge
    Messaggi
    288

    [Guida] Personalizzare l'OSD di Afterburner utilizzando HWiNFO

    Software come Afterburner e PrecisionX, integrano un tool inizialmente sviluppato per l'oramai obsoleto RivaTuner, che si chiama appunto RivaTuner Statistics Server (RTSS). Questo tool permette di gestire un OSD (On Screen Display), che ci da la possiblità di visualizzare sul monitor determinate informazioni quando sono in esecuzione applicazioni a schermo intero.


    In particolare permette di modificarne la dimensione, il colore, la posizione e altro, ma per visualizzare le varie informazioni (dagli FPS renderizzati a schermo, alle rilevazioni dei sensori dei vari hardware) ha la necessità di interfacciarsi con i software di monitoring, e usare le loro rilevazioni per integrarle nel suo OSD.
    Ovviamente non è possibile farlo con tutti i software, ma ci sono determinati software predisposti, come ad esempio Afterburner e PrecisionX (che appunto lo integrano già di default). Essendo però questi software dedicati alle schede video, non permettono di monitorare gli altri componenti del PC.


    Non tutti sanno però che anche HWiNFO, che permette di rilevare tutti i dati forniti dai sensori dei nostri hardware (frequenze, voltaggi, temperature, RPM, ed altro), è in grado di interagire con RTSS, e ci permette quindi di integrare nell'OSD tutto ciò che ci può essere utile o che ci interessa monitorare durante le nostre sessioni di gioco.


    Per praticità vi mostro il mio OSD spiegandovi in che modo ho scelto di personalizzarlo e come ho fatto, utilizzando il RTSS integrato in Afterburner e HWiNFO (poi voi potrete personalizzarlo come preferite, magari anche inserendo frequenze, voltaggi o altre cose, che io invece ho scelto di tralasciare). Ecco il mio OSD:





    Come 'CPU TMP' invece che inserire la temperatura di ogni singolo core, ho scelto di utilizzare il parametro 'Core Max', che corrisponde appunto alla temperatura più alta rilevata fra i vari core della CPU:





    Discorso analogo per 'CPU LOAD'. Invece che visualizzare la percentuale di utilizzo dei singoli core, ho utilizzato il parametro 'Total CPU Usage' che corrisponde all'utilizzo complessivo della CPU (ossia la media dei quattro core):





    Fatte queste piccole ma dovute (e spero utili) precisazioni vi spiego come ho fatto. E' tutto molto più semplice e veloce da fare che da spiegare per bene.


    Per prima cosa scaricate ed installate Afterburner (visto che è il più diffuso lo userò come riferimento, ma la guida è tranquillamente utilizzabile anche se si usa PrecisionX o il RTSS in versione stand-alone), ed HWiNFO (disponibile anche in versione portable dal sito ufficiale).


    La guida si divide in due parti, la prima su Afterburner e RTSS, e la seconda su HWiNFO.


    Spoiler: Afterburner
    Accediamo alle impostazioni di Afterburner e clickiamo sulla scheda 'Grafici'.


    Dobbiamo assicurarci che all'interno della slide nella sezione 'Attiva il monitoraggio grafico hardware' l'unico parametro ad avere delle informazioni all'interno del riquadro 'Proprietà' sia 'Velocità fotogrammi', e nel riquadro 'Proprietà' deve avere l'indicazione 'in OSD'. Per fare questo clickiamo su 'Velocità fotogrammi' all'interno della slide, e poi attiviamo il checkbox 'Mostra le informazioni su schermo (tempo reale)' all'interno della sezione 'Proprietà del grafico'.





    Fatto questo dobbiamo uscire dalla scheda 'Grafici' e passare alla scheda 'Informazioni schermo', dove troviamo queste impostazioni:





    Nel primo riquadro potrete inserire il tasto che più vi torna comodo e che servirà a far apparire e sparire istantaneamente l'OSD mentre giocate.
    Le altre impostazioni nel secondo riquadro invece se volete potete anche non attivarle (anche se quando ci stiamo divertendo parecchio l'orario può anche diventare la cosa più utile di tutto l'OSD ).


    Applichiamo le nuove impostazioni e dovrebbe apparirci nella tray bar una nuova icona simile a quella di Afterburner:





    Clickiamoci e si aprirà la finestra principale di RTSS.





    Qui possiamo scegliere le impostazioni che preferiamo riguardo la visualizzazione dell'OSD (posizione, dimensione, colore, ed altro).
    Ci sono anche alcune impostazioni che possono tornare utili nel caso in cui l'OSD non funzionasse con alcuni giochi. E a questo proposito, anche se non sempre è necessario, consiglio di impostare 'Application detection level' su 'High', assicurandosi che nella slide a sinistra sia selezionato il profilo 'Global'.
    Inoltre nelle impostazioni, a cui si accede clickando sul disegnino della chiave inglese, consiglio di attivare il checkbox 'Enable compatibility with modified Direct3D runtime libraries'. Questo ci permetterà di poter utilizzare l'OSD anche quando giochiamo utilizzando injector come SweetFX o ENB.



    Spoiler: HWiNFO
    All'avvio del software possiamo scegliere se avviare l'interfaccia principale, l'interfaccia dei sensori, o entrambe. Per comodità scegliamo di avviare solo l'interfaccia dei sensori.


    Clickando sul tasto 'Configure' si accede a tutte le impostazioni riguardanti il monitoring degli hardware.


    Per prima cosa apriamo la scheda 'Layout', dove vedremo una slide che conterrà tutti i parametri che vengono monitorati dal software, nello stesso ordine in cui sono visualizzati nell'interfaccia dei sensori.


    Non è obbligatorio, ma per poter gestire tutto in modo più semplice consiglio caldamente di spostare in cima alla lista tutti i parametri che ci interessa inserire nell'OSD, e disporli nell'ordine in cui vorremo farli apparire.
    Nel mio caso sarebbe Core Max, Total CPU Usage, CPU (nell'etichetta default non viene specificato 'CPU Fan', ma si distingue per l'icona della ventola nell'interfaccia principale, e perchè appunto monitora gli RPM della ventola della CPU), GPU Temperature, GPU Core Load, GPU Fan (RPM), GPU Fan (percentuale), e così via.





    Per fare questo selezioniamo all'interno della slide uno dei parametri che ci interessa spostare, poi usiamo i tasti con le frecce all'interno del riquadro 'Order' per spostarlo.
    Dopo aver ottenuto l'ordine che ci interessa, usando il tasto con l'underscore (il trattino basso) che si trova all'interno del riquadro 'Order', possiamo separare i parametri che abbiamo scelto dagli altri aggiungendo uno spazio all'interno della lista:





    Ora bisogna iniziare a fare le prime modifiche che 'plasmeranno' il nostro OSD. Ossia sceglieremo le etichette da visualizzare all'inizio delle righe dell'OSD:





    Per fare questo clickiamo all'interno della slide sul parametro a cui vogliamo rinominare l'etichetta, e all'interno del riquadro 'Label' digitiamo il nome della nuova etichetta nel campo di testo affianco alla scritta 'Current Name', e infine clickiamo sul tasto 'Rename' per salvare il nuovo nome.


    Ora passiamo dalla scheda 'Layout' alla scheda 'OSD (RTSS)'


    Qui possiamo scegliere quali parametri inserire nell'OSD e come disporli.
    Nel mio caso ho preferito inserire su ogni riga tutti i dati riguardanti un determinato hardware. Cioè la prima riga per la CPU, la seconda per la GPU, la terza per le temperature della mainboard, ecc ecc.
    Per fare questo bisogna utilizzare le opzioni all'interno dei due riquadri rossi.





    Prendiamo come esempio la prima riga:


    L'etichetta scelta per la prima riga è 'CPU TMP, LOAD, FAN', che corrisponde al parametro 'Core Max'.
    Quindi all'interno della slide ho clickato su 'CPU TMP, LOAD, FAN' e ho attivato i checkbox 'Show value in OSD' e 'Show Label in OSD', lasciando l'opzione 'Line' su '1'.
    Poi all'interno della slide ho clickato su quello che ho scelto di far apparire come secondo parametro dell'OSD, ossia 'Total CPU Usage', e ho attivato solo il checkbox 'Show value in OSD' lasciando questa volta disattivato il checkbox 'Show Label in OSD', e anche in questo caso ho lasciato l'opzione 'Line' su '1'.
    Stessa ed identica cosa per il terzo parametro, ossia CPU (che sarebbe CPU Fan).


    In questo modo ecco come sarà la prima riga all'interno dell'OSD:





    Ora non resta che procedere allo stesso modo per le righe successive, ricordandosi però di cambiare l'opzione 'Line' inserendo il valore corrispondente alla riga su cui stiamo lavorando (ossia '2' per i parametri riguardanti la GPU, '3' per quelli delle temperature della mainboard, e così via).


    Volendo è anche possibile utilizzare l'opzione 'Column' per poter inserire un altra etichetta sulla stessa riga, ma risulta (almeno secondo me) molto disordinato e meno pratico.



    Link utili


    Download Afterburner
    Download HWiNFO
    OCN - HWiNFO/32/64 Thread - Qui potete trovare l'autore di HWiNFO, che è sempre molto disponibile nel fornire assistenza.


    Due paroline su HWiNFO


    E' un software magnifico, completamente gratuito, e costantemente aggiornato, che permette di monitorare qualsiasi cosa, e di visualizzare qualsiasi informazione sul computer, riuscendo a soppiantare quasi completamente tutti gli altri software di monitoring (e non solo) in circolazione, come Aida64, HWMonitor, CPU-Z e GPU-Z.


    Fra le altre cose permette di creare dei log in cui è possibile registrare per un lasso di tempo a nostra scelta tutti i valori medi, minimi, e massimi, rilevati dal software.
    Ma una delle features più interessanti è la funzione 'Alerts', che genera un avviso in una piccola finestra pop-up ogni volta che vengono rilevati valori anomali (RPM, frequenze, voltaggi, e qualsiasi altra cosa), permettendoci di personalizzare per ogni parametro i valori di sicurezza, minimi e massimi, che il software utilizza per stabilire quando un valore deve essere considerato anomalo.
    Questa funzione manca però di un 'Alert Log', ossia un registro in cui verrebbero archiviati tutti gli avvisi che sono stati generati (l'autore però mi ha detto che in futuro vedrà di aggiungerlo, ma secondo me se ne è dimenticato ).


    Un'altra piccola nota che merita attenzione, è che parecchie versioni fa aveva un sistema di configurazione dell'OSD diverso (questo) che risultava molto più semplice e pratico rispetto all'attuale. In particolare permetteva di modificare le etichette dei parametri per l'OSD senza modificare anche le etichette che ci appaiono nell'interfaccia dei sensori di HWiNFO, mentre adesso modificando l'etichetta di un parametro per l'OSD modificheremo automaticamente anche l'etichetta che ci appare nell'interfaccia dei sensori di HWiNFO. Purtroppo però l'autore non sembra abbia intenzione di tornare al sistema precedente.


    Quindi se volete andateglielo a scrivere anche voi nel suo thread su OCN, magari ricordandogli anche di inserire un 'Alert Log'


    NOTA


    Non ho mai letto che a qualcuno sia successo, ma i sistemi anticheat di alcuni giochi multiplayer potrebbero rilevare l'OSD come cheat. Se mai a qualcuno dovesse succedere io non mi assumo alcuna responsabilità.

  2. #2
    par
    par non è in linea
    Unfashionable User
    Iscritto dal
    18/02/2012
    Località
    Black Lodge
    Messaggi
    288
    Qui raccoglierò i nostri OSD, quindi sbizzarritevi e postate i vostri OSD personalizzati (prima però ritagliateli)!


    PS


    Chi gioca con l'OSD fisso sul monitor puzza!


    par

  3. #3

    Iscritto dal
    13/12/2011
    Località
    Salento!
    Messaggi
    6,866
    complimenti per la guida, grazie

  4. #4

    Iscritto dal
    24/10/2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    9,260
    grazie infinite!

  5. #5
    par
    par non è in linea
    Unfashionable User
    Iscritto dal
    18/02/2012
    Località
    Black Lodge
    Messaggi
    288
    spero torni utile

    ps

    si può mettere in rilievo?


 

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 19:13.