HTC: quale futuro per i terminali con Windows Phone?

 

HTC, lascia o raddoppia? Cosa farà la casa taiwanese per la sua linea di smartphone dotati dell’OS mobile di Redmond? Le notizie al momento sono ancora confuse.

HTC e Windows Phone, un matrimonio che, finora, non è stato altrettanto proficuo rispetto a quello tra lo stesso OS e Nokia. Mentre infatti l’azienda finlandese ormai detiene l’80 % dell’intero mercato Windows Phone, i prodotti HTC ne costituiscono appena il 5 %.

HTC-Windows-Phone-8S-picture-6

La differenza, va detto, l’ha fatta la convinzione con cui Nokia si è spesa sul mercato, con prodotti validi in tutte le fasce di mercato, caratterizzati da soluzioni fotografiche e da software proprietari che sono altrettanti valori aggiunti alla piattaforma di base e che, uniti a un marketing aggressivo, hanno fatto sì che Nokia raggiungesse certi risultati, mentre finora HTC ha mostrato di preferire la piattaforma Android, sulla quale ha profuso più impegno, vedasi gli ultimi One, One Mini e One Max, mentre per quella Microsoft ha realizzato solo terminali dimenticabili ed anonimi per caratteristiche tecniche e realizzazione, con i quali non poteva certo pensare di competere con i Lumia.

Ecco dunque che ora l’azienda taiwanese si trova a un bivio: impegnarsi maggiormente, creando nuovi modelli più appetibili o terminare definitivamente la collaborazione, per altro storica, con Microsoft, che fino a qualche anno fa faceva di HTC il leader dei produttori di smartphone con Windows Mobile, basti ricordare l’intramontabile HD2.

Le notizie in Rete danno per certe entrambe le scelte, a seconda delle fonti. Alcune infatti sono sicure che nel nuovo anno HTC dirà addio a Windows Phone, in cui non ha mai creduto fino in fondo, per concentrarsi esclusivamente su Android, altre invece dicono addirittura che l’azienda avrebbe in preparazione nuovi e più performanti modelli con display da 4.7 pollici Full HD, 2 GB di RAM, fino a 32 GB di memoria interna e probabilmente processori più potenti e multi core, per gestire la nuova versione GDR3 del sistema operativo Microsoft, che dovrebbe introdurre significative novità, a partire da un centro notifiche.

Non manca molto comunque per conoscere la verità in quanto in autunno sia Nokia che Samsung dovrebbero presentare nuovi modelli di Windows Phone e quindi, presumibilmente, se anche HTC dovesse continuare la collaborazione, si allineerebbe alle tempistiche suddette.

A onor del vero va comunque detto che, in merito, anche se l’azienda non ha commentato ufficialmente le notizie di un abbandono dell’OS Microsoft, Jeff Gordon, HTC senior Global Communications Manager, ha confermato alla giornalista Mary Jo Foley su Twitter che HTC è ancora pienamente coinvolta nel progetto Windows Phone e che le voci di un abbandono a favore esclusivamente di Android sono appunto solo questo, voci.

In effetti, al di là delle faziosità da fanboy, tutti gli addetti ai lavori sanno che la piattaforma Microsoft ha le potenzialità per diventare vincente e che sta ormai giungendo a maturazione definitiva con i prossimi aggiornamenti. Il mercato inizia a mostrare interesse, come testimoniato dal successo di Nokia e gli sviluppatori stanno sempre più velocemente portando i propri prodotti su questo OS (entro la fine dell’anno infatti secondo lo stesso Ballmer tutti le maggiori app ancora assenti, prima tra tutte Instagram, saranno finalmente disponibili o quantomeno avranno in sviluppo la propria versione per Windows Phone).

Da un punto di vista strategico e di mercato dunque sarebbe stupido uscire proprio ora dall’affare, staremo a vedere.   



 
Tag dell'articolo: , , , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980