Lenovo: primo passo con Motorola è un Nexus-device?

 

La prima osservazione, mossa su molti forum alla notizia del passaggio di Motorola da Google a Lenovo, prevedeva il non rinnovamento della famiglia Nexus. Molti hanno infatti collegato l’abbandono di Motorola, da parte di Google, con i recenti accordi siglati con Samsung, che prevedono minori personalizzazioni nelle interfacce del produttore coreano, ma richiederebbero una contropartita. A quanto pare, però, la previsione è del tutto sbagliata.

Analizzando gli eventi, l’incontro tra Google e Samsung, durante il quale i due colossi hanno discusso, ufficialmente, di una collaborazione più stretta, con accordi sui brevetti, è sembrato, a chi fa della dietrologia una scienza, la mossa che ha dato il La alla vendita di Motorola. Secondo i più, infatti, Google non avrebbe soltanto siglato accordi di collaborazione con Samsung, ma le avrebbe anche intimato di smetterla di modificare pesantemente l’interfaccia di Android e di aggiungere troppe app cosiddette “bloatware” nell’OS. Di contro, Samsung avrebbe chiesto a Google di non rilasciare più dispositivi della linea Nexus, ma di continuare a permettere ai vari produttori di realizzare delle versioni “PlayStore Edition” dei vari terminali, quelle, per intenderci, equipaggiate con la versione più pura possibile di Android, i cui aggiornamenti sono curati direttamente da Google e sono direttamente acquistabili proprio dal Play Store.

Un Nexus Lenovo?

Un Nexus Lenovo?

Queste ipotesi cozzano pesantemente, però, con quanto emerge delle nuove strategie di Lenovo. Sembra che l’azienda cinese, appena acquisita Motorola, abbia intenzione di realizzare fin da subito un dispositivo Nexus, Lenovo potrebbe voler cancellare completamente il marchio Motorola ed avvalersi esclusivamente del know-how acquisito per realizzare uno smartphone della linea Nexus che porti il proprio marchio, oppure potrebbe mantenere il marchio Motorola per continuità e presentare un Motorola-Nexus, non è dato ancora saperlo.

Di fatto, però, appaiono entrambe valide le due vie, come appare altrettanto valida la dismissione della linea Nexus in luogo di una pletora di dispositivi “PlayStore Edition” proposti dai vari partner, Lenovo compreso.

Una cosa è invece molto certa: il duopolio de facto di Apple e Samsung sta per essere violentemente scosso dalla potenza finanziaria di Lenovo, che ha le capacità economiche, ed ora anche tecnologiche, per diventare un rivale temibile.


Fonte: urlTwitter
 
Tag dell'articolo: , , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2017


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980