Microsoft: 100.000 dollari a chi segnalerà vulnerabilità inedite in Windows 8.1

 

Microsoft tiene molto alla versione 8.1 del suo sistema operativo, che potrebbe rilanciare le vendite sia dell’azienda di Redmond che di tutto l’indotto, notebook e tablet in primis. Per questo motivo il colosso ha deciso di stanziare una serie di ricchi premi per chi sarà in grado di scoprire, segnalare e risolvere bug e vulnerabilità nel sistema operativo e nella nuova versione del browser Internet.

Se siete bravi col codice e ne capite di sicurezza informatica fatevi avanti: tra poco Microsoft rilascerà la beta pubblica del nuovo Windows 8.1, che come saprete sarà poi distribuito a tutti tramite il market, il prossimo autunno, sotto forma di aggiornamento gratuito, e chi sarà in grado di segnalare, e magari anche risolvere, alcune debolezze intrinseche della sicurezza dell’OS e della nuova versione 11 del browser Internet Explorer, potrebbe ricevere in cambio un premio ricchissimo.

Si, perché Microsoft tiene talmente tanto a questa nuova versione del sistema operativo che dovrebbe sollevare sia le vendite dello stesso che di notebook e tablet, che è disposta a pagare profumatamente quanti saranno capaci di dare una mano.

sicurezza-informatica

In particolare i premi consistono in 100.000 dollari per chi segnalerà vulnerabilità e tecniche finora sconosciute per superare le difese inserite nel sistema operativo, 50.000 dollari per chi eventualmente saprà anche indicare come risolverle e infine altri 11.000 dollari per chi scoprirà falle in Explorer 11.

In quest’ultimo caso però il periodo durante il quale sarà possibile inviare le proprie scoperte sarà più limitato, andando dal 26 giugno al 26 luglio, ossia i primi 30 giorni della fase beta di IE 11. Tutte le indicazioni da seguire per aggiudicarsi le “taglie” emesse da Microsoft sono comunque raccolte e consultabili nel sito ufficiale del Microsoft Security Response Center.

Non è certo la prima volta che un’azienda hi-tech risolve in questa maniera le proprie falle di sicurezza, Google ad esempio in tre anni ha speso circa 1.7 milioni di dollari, con premi fino a 60.000 dollari, mentre Facebook sembra abbia versato tra i 500.000 e il milione di dollari negli ultimi due anni, ma il programma di ricompensa messo in atto da Microsoft è sicuramente il più ricco della storia.

Il “concorso”, se così vogliamo chiamarlo, è aperto a tutti gli esperti di computer dai 14 anni in su, anche se per i minori sarà necessario il permesso dei propri genitori. Chi invece non potrà proprio partecipare saranno solo i residenti in Paesi oggetto di sanzioni da parte degli Stati Uniti, come Cuba, Iran, Corea del Nord, Sudan e Siria.       

 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980