Microsoft: taglio di prezzo anche per il tablet Surface Pro

 

Il Surface Pro scende di 100 dollari (100 euro in Europa). Prezzi ribassati anche per i bundle con la Touch Cover e per quest’ultima in versione stand alone. L’iniziativa non è a tempo e riguarderà tutti i mercati mondiali. Presto in arrivo la seconda generazione?

Qualche settimana fa Microsoft aveva proposto un taglio di prezzo di 100 dollari sui tablet Surface Pro da 64 e 128 GB: l’iniziativa però era valida fino a fine agosto e solo in Nord America. Ora però a sorpresa arriva l’annuncio: i nuovi prezzi riguarderanno tutti i mercati in cui sono commercializzati i tablet e l’iniziativa non avrà alcuna scadenza temporale.

surface_031

Dunque in Italia ora il Microsoft Surface Pro da 64 GB costerà 789 euro IVA inclusa, mentre il modello da 128 GB ne costerà 889. L’iniziativa dunque riprende quella di qualche mese fa intrapresa per i Surface RT, le versioni ARM based del tablet, dotate del sistema operativo Windows RT.

Novità anche per la tastiera Touch Cover, il cui costo addizionale per quanto riguarda il bundle con Surface RT scende a 50 euro nel nostro mercato e a 79.99 euro se acquistata singolarmente, in questo caso con una riduzione del prezzo di 40 euro rispetto al passato.

Nessuna novità invece per la Type Cover, che resta ferma a 129.99 euro, sia se la si acquista in bundle che da sola. Lo sconto è consistente e potrebbe portare a un significativo aumento del numero globale di unità vendute ma al di là di questo l’aspetto realmente interessante è un altro e cioè che a circa un anno di distanza dal debutto il taglio consistente dei prezzi potrebbe indicare l’arrivo ormai prossimo di una seconda generazione.

Del resto le tracce sono ormai abbastanza chiare, come confermano ad esempio i recenti rumor su un tablet Nokia di nuova generazione con piattaforma ARM. Staremo dunque a vedere se, nei prossimi mesi, i tagli consistenti di prezzo sia per il Surface RT che per il Pro porteranno a un incremento delle vendite e, soprattutto, se con la seconda generazione, Microsoft saprà porre rimedio agli errori di marketing, di distribuzione e di ingegnerizzazione dei primi modelli.

La piattaforma infatti ha grandi potenzialità e l’interesse del mercato è alto, ma finora a Redmond sono riusciti solo in minima parte a sfruttare tali premesse. 

 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2021


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980