Motorola passa da Google a Lenovo

 

Motorola passa da Google a Lenovo con un’operazione da quasi 3 miliardi di dollari. Con essa Lenovo ha intenzione di assumere un peso maggiore nei mercati occidentali.

Con una nota Google ha fatto sapere di aver ceduto Motorola al colosso cinese Lenovo, all’interno di un’operazione da 2.91 miliardi di dollari. Obiettivo del gigante cinese è quello di rafforzarsi nel mercato degli smartphone, soprattutto in Nord America, America Latina ed Europa occidentale, territori nei quali non è mai riuscita a sfondare con i prodotti a proprio marchio.

logo_motorola

Nello specifico Lenovo rileverà Motorola Mobility, incluso il marchio Motorola e il portafoglio di smartphone di Motorola Mobility, di cui fanno parte Moto X, Moto G e i vari Droid Ultra, oltre al controllo della futura roadmap di prodotti, mentre Google manterrà il controllo della maggioranza del portafoglio brevetti di Motorola Mobility, scelta necessaria per provare a rientrare del colossale investimento operato solo qualche anno fa, quando acquistò il brand statunitense per ben 12.5 miliardi di dollari: già recentemente infatti a Mountain View avevano concesso in licenza alcuni brevetti di Motorola e venduto la divisione decoder, ma al momento non è chiaro se ciò sarà sufficiente.

Del resto Motorola è rimasta indipendente in questi anni di proprietà Google, e solo lo scorso anno è riuscita a rilasciare il suo primo smartphone post acquisizione, il Moto X, ben recensito ma che non ha mai venduto molto, come testimonia anche il suo prezzo, in costante calo rispetto al momento del lancio e i ricavi, che hanno continuato a ridursi di anno in anno, passando ad esempio da 1.78 miliardi del terzo trimestre 2012 a 1.18 miliardi di dollari nello stesso periodo del 2013.

Se le nude cifre suscitano più di qualche perplessità sull’azienda statunitense le dichiarazioni da parte sia di Lenovo che di Google sono di piena soddisfazione per l’operazione appena conclusasi. “L’acquisizione di un marchio icona renderà Lenovo un forte competitor globale per gli smartphone.

Abbiamo fiducia nel fatto di poter unire il meglio delle due società per creare prodotti che piacciano ai clienti” ha affermato l’amministratore delegato di Lenovo, Yang Yuanqing, mentre Larry Page, amministratore delegato di Google ha aggiunto: “Lenovo ha le capacità di rendere Motorola Mobility un player globale nell’ecosistema Android. Questa decisione consentirà a Google di devolvere la sua energia a una maggiore innovazione nell’ecosistema Android”. Non resta che attendere i rispettivi risultati per valutare.   


 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980