Nintendo: conti ancora in rosso ma in leggero miglioramento

 

Anche Nintendo ha tirato le somme del trimestre fiscale appena conclusosi, la buona notizia è che ha terminato di vendere sottocosto la console 3DS, nell’ultimo trimestre ne sono state vendute 1,8 milioni di unità per un totale, sino ad oggi, di circa 19 milioni di pezzi. Su base annua la perdita totale dell’azienda è stata del 9,7%.

Vendere la 3DS in perdita è stata una mossa obbligata per Nintendo, decisione presa l’anno scorso per cercare di “invogliare” le vendite della console portatile e, contemporaneamente, evitare di dare troppo spazio alla concorrenza. Tale manovra è terminata nei mesi scorsi, contemporaneamente vi sono buone notizie sul fronte dei videogame venduti, parliamo di circa 52,81 milioni di copie, su base annua.

La datata DS ha fatto registrare la vendita di 540 mila unità con 8,48 milioni di giochi, il peso degli anni si fa sentire e l’arrivo della nuova 3DS XL, la cui data di commercializzazione è prevista per il 28 luglio, non l’aiuterà di certo.

Anche la “vecchia” Wii non ha brillato, nell’ultimo trimestre ne sono state vendute 710 mila ma il totale venduto sino a oggi sfiora i 100 milioni di pezzi, per l’esattezza sono 96,56 milioni di unità. Ora si attende la Wii U per fine anno.

 
Tag dell'articolo: , , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980