Nintendo smentisce l’interesse per lo sviluppo di giochi su Android e iOS

 

Secondo Nintendo il giornale Nikkei ha interpretato male le parole pronunciate da Iwata durante una recente conferenza stampa. Non ci sarebbe dunque nessun reale interesse da parte dell’azienda per lo sviluppo di titoli destinati ai sistemi operativi mobili. Già in passato però dopo una smentita ufficiale, arrivò il prodotto ipotizzato…

“Già in passato il Presidente Iwata aveva affermato che rilasciare software per i dispositivi portatili non è nelle intenzioni di Nintendo. Per cui, confermiamo che non ci sono piani per fornire mini-giochi per gli smartphone”: è quanto si legge nel comunicato ufficiale di Nintendo inviato a Engadget a proposito delle speculazioni avanzate di recente da Nikkei a seguito delle dichiarazioni fatte dallo stesso Iwata durante una conferenza stampa.

Super-Mario-3DS

Secondo comunicato infatti Iwata avrebbe semplicemente detto che nei piani futuri dell’azienda c’è la promozione dei giochi Nintendo attraverso i dispositivi portatili con sistemi operativi iOS e Android, ma questo non prevedrebbe necessariamente lo sviluppo di videogiochi per quelle piattaforme.

Tutto chiarito dunque e situazione tornata alla normalità? Non proprio. Facciamo un salto indietro di qualche anno, i protagonisti sono sempre Nikkei da un lato e Nintendo dall’altro, col primo che aveva avanzato l’ipotesi che l’azienda stesse per lanciare una nuova versione più grande della console Nintendo 3DS. Nintendo prontamente smentì ufficialmente la notizia, salvo poi, appena un mese dopo, presentare la Nintendo 3DS XL. Ci ritroviamo dunque davanti a un caso simile?

E’ probabile visto che al di là di affermazioni e smentite, resta il fatto che gli affari vanno molto male per Nintendo e che gli analisti di mercato si attendono che la società presenti perdite per circa 250 milioni di dollari per l’anno fiscale che si concluderà il prossimo 31 marzo, da addebitare in massima parte alle scarsissime vendite di Wii U.

Che lo ammettano o meno dunque l’opzione di produrre giochi per smartphone e tablet potrebbe essere una soluzione efficace al problema, una che magari stanno valutando bene, così bene che non è il caso di parlarne prima del tempo.  



 
Tag dell'articolo: , , , , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980