Project Glass si comanderà con gesture tridimensionali

 

Google continua a sviluppare gli occhiali per la realtà aumentata, la scorsa settimana erano sorti alcuni dubbi sull’efficacia del prototipo, ma l’azienda di Mountain View continua per la sua strada ed ha appena chiesto il brevetto per la tecnologia di controllo che prevede l’utilizzo di un anello da indossare, con cui impartire alcune funzioni agli occhiali.

Il brevetto porta il titolo “Marker indossabile per l’interazione passiva” e riguarda dispositivi come anelli, unghie artificiali o qualunque altro dispositivo del genere che possa essere indossato e che permetta l’interazione con l’head-up display dei Project Glass. La tecnologia è basata sulla riflessione di raggi infrarossi, invisibili all’occhio umano, ma che un sensore negli occhiali potrebbe catturare per ricevere comandi.

I sensori ottici di Project Glass tracciano la posizione del marker nello spettro dell'infrarosso, permettendo di comandare il sistema con gesture tridimensionali

I sensori ottici di Project Glass tracciano la posizione del marker nello spettro dell'infrarosso, permettendo di comandare il sistema con gesture tridimensionali

Il sensore potrebbe essere anche lo stesso obiettivo della telecamera integrata in Project Glass: una sola telecamera permette di tracciare posizioni in maniera bidimensionale, ma l’utilizzo di due obiettivi permetterebbe di tracciare la posizione del marker tridimensionalmente.

Tramite gesture tridimensionali, dunque, può diventare possibile comandare l’OS di Project Eyer (una versione di Android), entrare nei menu, avviare applicazioni e altro ancora, compreso impartire i comandi per navigare nel web.

Fonte: urlElectronista
 
Tag dell'articolo: , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980