Review Alienware M17X R4: notebook gaming dalle potenzialità illimitate!

 

I notebook dedicati agli appassionati di gaming sono rari, tra questi spicca la gamma Alienware di Dell, apprezzata per il suo stile stravagante e funzionalità aggiuntive volte a massimizzare l’intrattenimento. Al vertice troviamo l’Alienware M17X R4, recentemente aggiornato con i processori Intel Ivy Bridge e le schede video AMD e NVIDIA dedicate alla fascia alta del mercato. Procediamo con la sua recensione, nella versione con processore Intel Core i7 3610QM e VGA NVIDIA GTX 680M.

Dell con la gamma Alienware punta a proporre soluzioni alternative dedicate agli appassionati di gaming, ma non solo, anche a tutta l’utenza enthusiast che richiede elevate prestazioni in ogni comparto hardware e soprattutto una personalizzazione totale del prodotto. Al momento sono disponibili l’M14X e l’M17X, soluzioni diversificate inizialmente per la dimensione dello schermo, rispettivamente da 14″ e 17,3″ e per l’hardware adottato. Il primo è un prodotto con prestazioni di rilievo ma con un’altrettanta combinazione di portabilità, al contrario l’M17X oggetto della nostra recensione, si può considerare un “desktop replacement” a causa delle sue dimensioni e peso importanti.

Durante gli ultimi anni sono state rese disponibili più revisioni dello stesso prodotto, aggiornate principalmente in base alla disponibilità dei nuovi processori Intel e delle schede video NVIDIA e AMD. Quella in esame quest’oggi: la R4, è l’ultima progettata dal costruttore basandosi sulla piattaforma Intel con chipset HM77 e processori Intel Core i7 con architettura Ivy Bridge.

Il sample in esame ci è stato fornito da NVIDIA, al fine di poter analizzare anche la scheda video GeForce GTX 680M, l’attuale soluzione top gamma dedicata al segmento mobile. Ma per chi non può raggiungere un budget considerevole, sono previste altre soluzioni di fascia inferiore (pur rimanendo nella gamma high-end) sia prodotte da NVIDIA che AMD. La personalizzazione dell’Alienware in fase di acquisto è una delle sue caratteristiche fondamentali per poter ottimizzare il prodotto in base allo specifico utilizzo che l’utente andrà a svolgere, sia come hardware a disposizione che come accessori forniti a corredo, a tal proposito le dimensioni della confezione sono notevoli, proprio per lasciar spazio anche ad eventuali gadget. Internamente il notebook è protetto da uno spesso involucro di materiale espanso per assicurarlo durante la sua spedizione.

Appena lo si estrae dalla confezione si notano le sue generose dimensioni (410 x 304 x 44 mm) ma soprattutto il peso di oltre 4 kg, adotta inoltre uno stile unico, personale di questa serie di prodotti Alienware. Lo schermo consiste in un pannello LCD con retroilluminazione LED, la risoluzione si attesta alla HD+ (1600×900) oppure con un sovrapprezzo in fase di acquisto si può optare per una versione con supporto allo standard Full-HD (1920×1080), una caratteristica che consigliamo per avvantaggiarsi del miglior intrattenimento visivo. A tal proposito è possibile optare anche per una versione con refresh rate a 120 Hz che permette di abilitare la tecnologia 3D stereoscopica, oltre a ciò è garantito il pieno supporto alle principali feature impiegante nel mondo gaming, tra cui le librerie DirectX 11 o l’accelerazione NVIDIA PhysX mediante la scheda video dedicata. Alienware M17X R4 supporta sino a 32 GB di memoria RAM e permette l’installazione di 2 unità di storage, nel nostro caso troviamo un kit da 8 GB operante a 1600 MHz e un veloce SSD per garantire un’elevata reattività del sistema in ogni situazione.

All’apertura dello schermo e alla successiva accensione del prodotto si nota sin da subito lo stile ineguagliabile di Alienware, che da sfogo con un imponente sistema di illuminazione multicolore e multi zona, gestibile in ogni sua parte comodamente e facilmente mediante il software a corredo. Non solo estetica, infatti sia la tastiera che il touchpad dispongono di varie ottimizzazioni al fine di migliorare il feeling e l’intrattenimento durante le sessioni di gaming più impegnative. L’obiettivo di Dell è anche massimizzare la qualità e semplicità nell’utilizzo del proprio prodotto, per cui sono disposti anche vari tasti aggiuntivi di tipo multimediale.

Notevole anche il comparto di connessioni esterne, sono supportati sino a 4 dispositivi USB 3.0, varie uscite video e audio, oltre all’unita ottica DVD o Blu-Ray. Procediamo con l’analisi dettagliata del prodotto.

 

 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980