Review ASUS R9 270X DirectCU II TOP: com’è e come va!

 

Abbiamo provato la scheda video ASUS R9 270X nella variante DirectCU II TOP, una soluzione custom appartenente alla famiglia Republics of gamers. Rimanendo su una fascia di prezzo accessibile, in quest’ultima release ASUS si pone l’obiettivo di ampliarne le potenzialità e orientarla maggiormente verso gli appassionati di videogiochi. Le modifiche principali riguardano il sistema di raffreddamento ed il PCB, oltre al consueto overclock di fabbrica. 

L’ASUS R9 270X DirectCU II TOP si  basa sulla recentissima AMD Radeon R9 270X, la quale, ricordiamo, consiste prevalentemente in un rebrand della Radeon HD 7870, con alcune modifiche orientate al miglioramento delle performance in rapporto ai consumi generati.

Come di consueto, il prima passo per ogni versione rielaborata consiste nell’adozione di un sistema di raffreddamento ad alte prestazione, ASUS ha optato per un modello della famiglia DirectCU di seconda generazione. Dimensioni maggiorate ed un sistema a doppia ventola PWM, secondo i tecnici ASUS le permetterebbero di ridurre del 20% le temperature (rispetto al modello originale) e, allo stesso tempo, dimezzare il rumore prodotto, inoltre le dona un look più aggressivo, consono alla famiglia a cui appartiene. 

ASUS R9 270X DirectCU II TOP img 1

Anche il PCB ha subito una serie di modifiche orientate al miglioramento della stabilità operativa nel caso in cui verranno impiegate frequenze di funzionamento superiori. La circuiteria di alimentazione sfrutta la tecnologia “ASUS DIGI+ VRM Super Alloy Power“, che impiega un design digitale ad 8 fasi e con componenti di alta qualità. I tecnici ASUS segnalano un miglioramento del 30% per quanto concerne il carico di energia supportabile, oltre ad una durata sino a 2 volte e mezzo maggiore rispetto ai tradizioni componenti.

A livello più tecnico riprende le specifiche ufficiali AMD, con l’unica accortezza che la frequenza del processore grafico è stata innalzata di 70 MHz (1120 MHz effettivi). Il comparto memoria è rimasto invariato, sfrutta chip GDDR5 operanti a 1400 MHz ed ha una capacità totale di 2 GB. Anche a livello software sono assicurate le tecnologie offerte da AMD nella sue ultime serie di prodotti, oltre al supporto delle librerie DirectX 11, OpenGL e la futura AMD Mantle.

ASUS-R9-270X-DirectCU-II-TOP-Foto-3 ASUS-R9-270X-DirectCU-II-TOP-Foto-4

ASUS-R9-270X-DirectCU-II-TOP-Foto-5ASUS-R9-270X-DirectCU-II-TOP-Foto-6

La confezione offre dimensioni generose per un prodotto di questa fascia, d’altronde il dissipatore maggiorato ha richiesto un maggior spazio per il suo alloggiamento, inoltre non si è limitato l’uso di materiale espanso al fine di proteggerla al megliodurante la spedizione. Non sono previsti particolari accessori o gadget, il bundle si compone unicamente: del manuale, il DVD con i software e driver, un bridge CrossFire per sfruttare due Radeon R9 270X simultaneamente ed un adattatore di alimentazione (da doppio Molex a 4, a singolo PCIe 6 PIN). Su quest’ultimo punto anticipiamo che al pari della versione reference, sarà richiesto l’uso di 2 spinotti PCIe 6 PIN.

ASUS-R9-270X-DirectCU-II-TOP-Foto-7

Proseguiamo con l’analisi dettagliata delle caratteristiche tecniche.

 


 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980