Review NVIDIA Geforce GTX 750 Ti: versatilità ed efficienza da primato!

 

 Overclock

L’overclock permette di migliorare le prestazioni variando i parametri di funzionamento della scheda, ciò comporta anche un aumento delle temperature e dei consumi, inoltre valori esagerati potrebbero danneggiare il prodotto oltre a farne decadere la garanzia del produttore. Partendo dalle frequenze originali di 1020 MHz per il Core e 1350 MHz per la memoria abbiamo raggiunto stabilmente i 1155 (tramite il GPU Boost 2.0 raggiunge picchi sino ai 1285 MHz)/1600 MHz, utilizzando la velocità della ventola in automatico e senza variare le tensioni di funzionamento.

Segnaliamo come la frequenza del Core raggiunta sia il limite imposto dal produttore, inoltre non c’è possibilità di aumentare il target della tecnologia GPU Boost riferita all’assorbimento/consumi (il target della temperatura è alzabile). Probabilmente queste scelte sono state fatte a fronte di limitare eccessivi overclock, in quanto non disponendo di connettori di alimentazione supplementare si potrebbe sollecitare eccessivamente la scheda madre con un possibile danneggiamento. Di seguito i report della suite MSI Afterburner e GPU-Z:

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti OC

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti GPU-Z OCNVIDIA Geforce GTX 750 Ti GPU-Z Full OC

Proseguiamo con i test:

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti Test 25 NVIDIA Geforce GTX 750 Ti Test 26 NVIDIA Geforce GTX 750 Ti Test 27

Con l’ultimo capitolo di Tomb Raider impostato ai massimi dettagli alla risoluzione Full-HD, la GTX 750 Ti ottiene già a default un buon frame rate leggermente superiore ai 50 fotogrammi al secondo, con l’overclock da noi eseguito raggiungiamo la fatidica soglia dei 60 FPS, che ci garantisce il miglior intrattenimento visivo. Con Battlefield 3 la situazione è simile, guadagniamo 6 FPS e ciò ci porta ad una media di 58 FPS. In questa situazione otteniamo performance superiori alla GTX 650 Ti Boost.

Di seguito il grafico comparativo del benchmark 3DMark Fire Strike e il conseguente screen con le varie utility:

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti Test 28

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti 3DMark OC

Lo score dedicato al comparto grafico aumenta di circa 500 punti, percentualmente parlando siamo sempre nell’ordine del 10-15%. Crediamo che anche le versioni personalizzate dai brand siano limitate all’incirca sulle stesse frequenze, a meno ché non abbiano un design del PCB differente (con alimentazione ausiliaria) e soprattutto un Bios sbloccato. Qualcosina in più sulla frequenza della memoria potrebbero ottenere le varianti con heat sink su di esse, ma ciò andrebbe approfondito.

 

 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2019


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980