Review NVIDIA Geforce GTX 750 Ti: versatilità ed efficienza da primato!

 

Caratteristiche Tecniche

La nomenclatura Maxwell come la stessa Kepler, deriva da scienziati che hanno fatto la storia, NVIDIA con queste denominazioni vuole sia onorare le grandi scoperte del passato sia evidenziare le sue stesse innovazioni in campo tecnologico. Il processore GM107 è il primo dedicato alle schede video desktop che implementa la nuova architettura Maxwell, una diretta evoluzione della precedente nel quale i progettisti si sono soffermati sul rapporto prestazioni/consumi, al fine di offrire un prodotto potente ma che non richieda un assorbimento elevato. Caratteristiche che offriranno una scheda con maggiore versatilità, oltre alla possibilità di semplificare il sistema di dissipazione e il design del PCB, tutto a favore del costo di produzione e del prezzo di vendita.

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti Die

Diagramma del processore GM107, con architettura NVIDIA Maxwell

La differenza dell’architettura Maxwell risiede nell’uso di unità SMM (Maxwell Streaming Multiprocessor) al posto delle SMX, la differenza consiste che ogni unità è suddivisa equamente in 4 parti, ogni blocco comprende 32 Cuda Core per un totale di 128 (rispetto ai 192 delle SMX), ogni unità prevede un aumento della memoria Cache di primo livello (L1) inoltre ogni blocco dispone di singoli controller scheduler e dispatch. Sul GM107 sono presenti 5 unità SMM, tutte abilitate sulla GTX 750 Ti, invece sono 4 quelle disponibili nella GTX 750, in entrambi i casi è presente un’ampia memoria Cache L2 da 2 MB (per farvi un esempio, sul GK107 della GTX 650 Ti è solo 256 KB, invece sul modello top di gamma GK110 della GTX 780 Ti è 1.5 MB) è previsto un doppio Bus a 64 Bit per l’interfacciamento con la memoria RAM. 

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti Die 2

Diagramma di ogni singola unità SMM (Maxwell Streaming Multiprocessor)

La GeForce GTX 750 Ti dispone quindi di 640 Cuda Core (32x4x5), la GeForce GTX 750 si ferma a 512 (32x4x4), la frequenze di funzionamento si attestano per entrambi a 1020 MHz per il Core. Questo è il valore base, infatti viene implementata la tecnologia GPU Boost 2.0, pertanto in base al monitoraggio delle temperature di funzionamento e dell’assorbimento/consumi, la scheda potrà aumentare o diminuire (mai sotto al valore base) autonomamente la frequenza della GPU al fine di massimizzare le prestazioni e raggiungere il TDP prefissato. Il comparto memoria è affidato ai tradizionali chip GDDR5, NVIDIA offre la possibilità ai produttore di scegliere tra una capacità di 1 GB o 2 GB, la frequenza di funzionamento base/consigliata è di 1350 MHz.

Di seguito un riassunto delle specifiche ufficiali della GTX 750 e GTX 750 Ti.

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti Img 5 NVIDIA Geforce GTX 750 Ti Img 6

NVIDIA ha progettato il PCB e nell’insieme il design, anche se poi i vari brand offriranno sin da subito decine di versioni personalizzate. Sono previste 3 uscite video: HDMI 1.4A (mini) e due DVI, una di queste ultime con supporto al segnale analogico (si può sfruttare un adattatore DVI-VGA) e l’altra solo digitale. Sarà possibile gestire configurazioni multi monitor, schermi ad altissima risoluzione (compreso l’Ultra HD 4 K) oltre alla tecnologia 3D stereoscopica. Il sistema di raffreddamento prevede un singolo blocco dissipante sulla GPU, con lamelle semi circolari e ventola centrale. Non sono previsti heat sink per gli altri componenti elettronici.  

NVIDIA Geforce GTX 750 Ti img

NVIDIA-Geforce-GTX-750-Ti-Foto-1

La circuiteria di alimentazione è posizionata alla sinistra del processore grafico, si basa su un semplice design a 2+1 fasi. Da notare che la GTX 750 Ti (ma anche la GTX 750 “liscia”) non dispone del connettore dedicato alla tecnologia SLI, inoltre come già anticipato non è presente alcun connettore di alimentazioni ausiliaria, pertanto si affida esclusivamente allo slot PCI-Express 16X Gen 3. Il processore grafico Maxwell GM107 è posizionato centralmente, visivamente è un PCB quadrato con sopra il Die da 156 mm2 , la variante del nostro sample è denominata in codice “GM107-400-A2″.

NVIDIA-Geforce-GTX-750-Ti-Foto-2

Il comparto memoria è affidato ad un doppio controller con Bus a 64 Bit (128 Bit effettivi), le memorie consistono nei chip GDDR5 Hynix H5GC4H24MFR-T2C, ufficialmente sono certificate per funzionare a 1500 MHz con una tensione di 1.5V, oppure limitati a 1250 MHz se si riduce a 1.35V. Non sapiamo che livello di tensione abbia optato NVIDIA, fatto sta che sulle GTX 750/750 Ti operano a 1350 MHz. Sono 4 e se si considera che offrono una capacità di 2 GB, è evidente come abbiamo un’elevata densità (4 Gb – 512 MB per chip). Da notare che nell’angolo è predisposto l’uso di un connettore di alimentazione PCIe a 6 PIN, normalmente non necessario, ma probabilmente tale scelta è stata fatta per agevolare i produttori che vogliono proporre varianti particolarmente elaborate con elevati overclock di fabbrica, con il vantaggio che non dovranno riprogettare da zero il design (favorendo il costo di produzione e il diretto prezzo di vendita).NVIDIA-Geforce-GTX-750-Ti-Foto-3

Proseguiamo andando ad analizzare brevemente i modelli custom offerti dai vari produttori.

 

 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2019


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980