Review Sapphire R9 280X Toxic: dissipatore triventola ed overclock consistente

 

Piattaforma e metodologia di test

La suite di test comprende:

  • Battlefield 3 (Non dispone di tool di benchmark, per questo motivo utilizziamo il software Fraps nella scena introduttiva della missione 4 “Battuta di caccia”, per 110 secondi).
  • Metro 2033 patch 1.2 (Benchmark Integrato).
  • HardReset patch 1.2 (Benchmark integrato).
  • Batman Arkham Asylum (Benchmark integrato).
  • Alien vs Predator Benchmark D3D11 1.03.
  • 3DMark 2011.
  • 3DMark (Fire Strike).
  • GRID 2 (Benchmark integrato).
  • Metro Last Light (Benchmark integrato).
  • Tomb Raider 2013 (Benchmark Adrenaline Action 1.0.2.1).
  • BioShock Infinite (Benchmark Adrenaline Action 1.0.2.1).
  • Crysis 2  (Benchmark Adrenaline)

La piattaforma di test è composta dai seguenti componenti:

Scheda Madre  MSI Z77A-GD55
Processore  Intel Core i7 2600k @ 4,2 GHz
RAM  TeamGroup  @1866 MHz 8-8-8-24 
Scheda Video  Sapphire R9 280X Toxic
Alimentatore  Antec HCG900W
SSD  TeamGroup Xtreem 120 GB
Sistema Operativo  Windows 7 Ultimate SP1 64Bit
Driver video   Catalyst 13.8
Postazione   Banchetto Dimastech Mini V1.0
Raffreddamento CPU   Impianto a Liquido con WB Ybris Black Sun

Di seguito una foto della nostra postazione durante i test della Sapphire R9 280X Toxic:

Sapphire-R9-280X-Toxic-Foto-28 

I giochi vengono eseguiti alla risoluzione di 1920×1080 e 1650×1050, le opzioni qualitative utilizzate variano per ogni titolo e saranno visibili direttamente nei grafici. Verranno riportati gli FPS (fotogrammi al secondo) minimi e medi. Invece con il 3DMark 2011 utilizziamo esclusivamente il Preset Performance, in modo tale che il punteggio sia facilmente confrontabile. Nel paragrafo Overclock eseguiamo varie prove sino a trovare le frequenze massime in cui è possibile eseguire i test stabilmente o una configurazione adatta al prodotto in esame, successivamente rieseguiamo alcuni benchmark confrontandoli con i risultati originali, nello specifico:

  • Tomb Raider
  • Battlefield 3
  • 3DMark

I consumi vengono misurati a monte dell’alimentatore tramite l’impiego di un Wattmetro, pertanto i valori riportati sono da considerarsi per l’intera piattaforma e non solo per il prodotto in recensione. Le temperature sono rilevate tramite il sensore integrato nella GPU e grazie all’utilizzo del software GPU-Z. I valori riportati con ogni VGA sono da considerare allineati alla temperatura ambiente base di 20° C. Per entrambi verranno eseguite 2 differenti misurazioni:

  •  Idle (Nessuna applicazione in funzione, viene semplicemente visualizzato il desktop di Windows)
  •  Full 3D (Crysis 2/Tomb Raider)

Inoltre verrà considerato anche il profilo in overclock.

Proseguiamo con la nostra analisi prestazionale.

 


 

 

  • Andrea Liga

    Salve.. vorrei avere un informazione…
    Qual’è la differenza tra il modello da voi recensito(mi è piaciuta molto) ed il modello Tri-X???? sembrano uguali ..a prima vista le 3 ventole del Tri-x sono uguali tra loro a differenza della Toxic. Per il resto a livello prestazione..cosa cambia?? a livello prezzo ho visto che cè una differenza anche di 50/60 euro.. a favore della Tri-x dunque mi domando a cosa sia dovuto. grazie

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2017


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980