Samsung: TV curve e smartglass nel futuro

 

Quale sarà il futuro prova a dircelo Samsung, almeno per quello che riguarda l’evoluzione dei televisori e della tecnologia indossabile: l’azienda coreana infatti scommette sugli schermi curvi e, in futuro, potrebbe presentare la sua versione di smartglass.

Ma non dovevano essere le TV ultrapiatte a LED il futuro? A quanto pare no, almeno secondo Samsung ed LG. Le due aziende infatti sembrano credere molto di più nell’avvento di soluzioni a schermo concavo, i cui vantaggi però al momento ci sfuggono. In futuro comunque saranno sempre a LED, probabilmente con risoluzione 4K (3840 x 2160 pixel) e anche di tipo Dual View e 3D, il tutto declinato in vari formati e con costi a partire da 2 o 300 euro: insomma seguiranno l’evoluzione di quelle a schermo piatto ma saranno curve.

20140127_61885_samsung--7-

Durante il Samsung European Forum 2014 appena conclusosi a Malaga, evento nel quale il colosso coreano presenta al mercato europeo le proprie novità, è stato infatti mostrato un nuovo prototipo Dual view 3D con schermo OLED, in grado quindi di visualizzare contemporaneamente due diversi programmi, rappresentando per la casa coreana la soluzione alle cosiddette “liti da divano”.

Inoltre, secondo gli ultimi rumor, prossimamente, forse già all’IFA di Berlino, Samsung potrebbe mostrare anche la propria interpretazione di smartglass per fare concorrenza ai Glass di Google. Quello che è sicuro è che, in tutto questo, noi consumatori siamo soggetti passivi di evoluzioni e rivoluzioni spesso non chieste.

Così, già alcuni anni fa, ci imposero l’acquisto di TV LCD quando ancora c’erano le trasmissioni tradizionali a bassa risoluzione, che sugli LCD rendevano molto peggio che sui classici CRT ed ora ci impongono ultra risoluzioni come l’ultima frontiera della qualità.

A casa di un amico ho assistito molto rattristato ad alcuni spezzoni di film, tutti trasformati in altrettanti programmi TV di bassa lega proprio grazie alla resa della TV, che cancellava ogni magia cinematografica con un senso di profondità e dettaglio eccessivo, innaturale e molto digitale. Se questo è il futuro ridateci i monitor a tubo catodico.



 
Tag dell'articolo: , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2017


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980