Windows 8.1: la RTM a fine agosto

 

Quando arriverà l’aggiornamento gratuito a Windows 8.1 sui nostri computer? Fino ad oggi si parlava dell’autunno ma ora sappiamo che la versione RTM, ossia definitiva, sarà pronta a fine agosto, dunque già a settembre tutti i nuovi device Windows based che saranno venduti saranno dotati della nuova versione, che l’aggiornamento per gli utenti consumer sia dietro l’angolo?

Fino al rilascio della Public Preview, la versione beta di valutazione, oltre alle nuove caratteristiche ampiamente esposte da parte di Microsoft in più occasioni, si sapeva che Windows 8.1, precedentemente noto come Blue, sarebbe stato rilasciato sotto forma di aggiornamento gratuito tramite Windows Store (e non Windows Update) il prossimo autunno, diciamo entro novembre. Nelle scorse ore però Tami Reller, CFO (Chief Financial Officer) Microsoft ha annunciato ufficialmente durante l’ultima edizione della Worldwide Partner Conference (WPC), che la versione RTM (Release To Manufacturer) dell’aggiornamento sarà resa disponibile ai partner hardware e agli assemblatori in generale a fine agosto.

Windows-Blue2

In poco più di due mesi dunque Microsoft passerà dalla versione beta a quella definitiva, segno che l’azienda è sicura e fiduciosa del lavoro svolto, che del resto ha trovato approvazione unanime, a differenza del primo Windows 8, sia da parte della stampa specializzata che degli utenti che lo stanno provando.

Con la RTM distribuita a fine agosto sarà dunque molto probabile che già da settembre i nuovi computer venduti, tablet, notebook o desktop, siano tutti dotati di default della nuova versione dell’OS e quindi, potenzialmente, l’aggiornamento potrebbe essere rilasciato anche agli utenti che hanno acquistato una licenza di Windows 8 o un device che ne fa uso molto prima dell’autunno, anche se purtroppo la Reller non ha detto nulla a riguardo.

Vedremo dunque di ritorno dalle vacanze estive quale sarà la situazione. Certo è che con la reintroduzione del tasto start, la possibilità di usare lo stesso sfondo per il desktop e lo start screen e soprattutto di poter effettuare il login direttamente al desktop e di configurare la start screen come un elenco delle app più usate e non come una schermata caratterizzata da ampie live tile, sebbene la visualizzazione resterà sempre a tutto schermo, Microsoft ha accontentato tutte le richieste degli scontenti, che potranno dunque configurare Windows 8.1 ottenendo un’esperienza d’uso “classica”, molto vicina a quella offerta dall’azienda di Redmond fino a Windows 7, con l’unica differenza appunto della schermata di Start che invece di essere un piccolo elenco sarà visualizzata a tutto schermo.

Una soluzione di compromesso forse, che segna in un certo senso un passo indietro nell’evoluzione dell’OS, prigioniero dei tanti utenti che proprio non vogliono staccarsi dalla metafora superata del desktop e delle finestre, ma che dovrebbe riavvicinare a Windows 8 la gran parte di quelli che erano inizialmente critici o scettici. 



 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

Archivo mensile 2019


Visualizza gli Archivi completi
▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980