AMD lancia ufficialmente la scheda video Radeon R9 290X!

 

Dopo la presentazione della famiglia Radeon R7 e R9, comprendente le schede video di fascia bassa, media ed alta, AMD ufficializza e rende disponibile la sua nuova top di gamma a singola GPU: la Raden R9 290X. A seguire, le specifiche tecniche e le varie novità introdotte.

Il design e le dimensioni sono le medesime della R9 280X (rebrand HD 7970), ma le novità sono innumerevoli. Si parte dall’aspetto puramente tecnico, infatti è stato progettato un nuovo processore grafico, denominato in codice “Hawaii”, adotta l’architettura AMD Graphics Core Next e viene realizzato con il processo produttivo a 28 nm. Questa GPU offre un totale di 2816 Stream Processor, con una frequenze del Core di 1 GHz. Novità anche per il comparto memoria, in primo luogo è stato impiegato un Bus a 512 Bit, abbinato con chip GDDR5 per una capacità totale di 4 GB, la loro frequenza si attesta a 1250 MHz.

AMD Radeon R9 290X img 1

Tali caratteristiche permettono alla Radeon R9 290x di raggiungere una potenza di 5.6 TFlops. In assoluto sono i valori più elevati tra le schede video moderne basate su un singolo processore grafico, per farvi un esempio, la NVIDIA GeForce TITAN si limita ai 4.5 TFlops. Le uscite video sono le stesse dei prodotti di fascia inferiore, ormai la classica combo che sia AMD che NVIDIA, utilizzano regolarmente. Pertanto troviamo: 2 DVI, HDMI e DisplayPort, ovviamente perfettamente compatibili con la tecnologia AMD Eyefinity per la gestione di più schermi simultaneamente (realizzando un’unica superficie).

AMD Radeon R9 290X specifiche

Nella seguente tabella abbiamo riassunto le principali caratteristiche della Radeon R9 290X, confrontate con le attuali schede video AMD della famiglia Radeon R9.

   R9 270X  R9 280X R9 290X 
Processo 28 nm 28 nm 28 nm
Potenza di calcolo 2,69 TFlops 4.1 5.6 TFlops
Transistor 2.8 miliardi 4.31 miliardi 6.2 miliardi
Dimensione Die 212 mm2 365 mm2 / mm2
ROPs 32 32 64
Unità Texture 80 128 /
Stream/Cuda Core 1280 2048 2816
Frequenza Core 1050 MHz 1000 MHz 1000 MHz
Frequenza Memoria 1400 MHz 1500 MHz 1250 MHz
Interfaccia Memoria 256 Bit 384 Bit 512 Bit
Capacità Memoria 2-4 GB 3 GB 4 GB
Bandwidth 179.2 GB/s 288 GB/s / GB/s
Consumo (TDP) 180 W 250 W / W

Un’altra novità per quanto riguarda la serie R9 290 consiste sulla tecnologia CrossFire, infatti tali schede video non hanno i consueti connettori dedicati a questa tecnologia multi-VGA. In realtà però la nuova architettura Hawaii non necessità più di uno specifico bridge, in quanto permette il diretto accesso tramite gli slot PCI-Express. In questo modo si evitano inutili cavetti supplementari, senza aver ricadute sull’aspetto prestazionale. AMD la indica inoltre perfettamente compatibile anche con la recente feature “Frame Pacing” (Catalyst 13.8: i nuovi driver con ottimizzazioni per le configurazioni CrossFire), la quale ricordiamo, serve proprio a migliorare il frame rate e l’intrattenimento visivo quando si sfruttano più schede video simultaneamente.

AMD Radeon R9 290 img 06AMD Radeon R9 290 img 07

I tecnici AMD indicano (prendendo come esempio l’ultimo 3DMark) un aumento prestazionale particolarmente elevato quando si aggiunge la seconda e terza R9 290X, anche se va considerato, che generalmente i videogiochi sono meno ottimizzati per questo genere di configurazioni.

L’hardware si evolve di pari in passo in base ad altre evoluzione informatiche, tra queste per quanto concerne il comparto video c’è senz’altro il recente standard Ultra HD 4K. Anche se ancora i monitor disponibili sono pochi a causa anche dei prezzi elevati (oltre 3000 euro) è giusto che le nuove schede video siano compatibili con questo formato. AMD ci fa notare che dal passaggio dalla Radeon HD 7970 alla Radeon R9 290X c’è stato un raddoppio dei ROPs, i quali, in combinazione con una quantità di memoria RAM ampliata, permetteranno maggiori prestazioni per l’utenza che vuole utilizzare schermi ad altissima risoluzione (o configurazioni Eyefinity).

AMD Radeon R9 290 img 04

AMD Radeon R9 290 img 05

Il prezzo di vendita si attesta a 550$, una cifra elevata ma se confrontata alle rivali NVIDIA Geforce GTX 780 e TITAN, risulta più competitiva. Non resta che analizzare le sue effettive prestazioni, a tal proposito ne riparleremo le prossime settimane. Vi terremo aggiornati. 

Si ringrazia: urlAMD
 

 

  • Giordano Squadroni

    Visto che cambio schede video ogni 2 generazioni Amd, è ora di rifare la coppia. Un pò di riposo per le mie 2 7970 @ bios mod ghz edition

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980