Da Sandia il dissipatore CPU senza ventola, sono le alette a muoversi

 

I Sandia National Laboratories, in genere, si occupano di progettazione di razzi, missili e quant’altro riguarda questo campo di applicazioni, ma hanno trovato anche il tempo per progettare e realizzare un dissipatore per CPU che non utilizza alcuna ventola per la generazione del flusso d’aria e non si tratta, comunque, di un dissipatore passivo.

L’Air Bearing Heat Excharger, infatti, utilizza delle alette rotanti per dissipare il calore e, insieme, generare un flusso d’aria che smaltisce raffredda i componenti. Secondo gli studi effettuati dai tecnici Sandia, le alette appositamente progettate, fatte girare a qualche migliaio di giri al minuto, generano un effetto centrifugo che estrae aria e, al contempo, riduce lo strato di aria stagnante sulle alette di un fattore 10.  Proprio questo strato stagnante, presente su ogni interfaccia solido/fluido, è la principale causa di limitazioni prestazionali nei dissipatori tradizionali.

Oltre a benefici in termini di efficienza di raffreddamento, le alette rotanti emettono meno rumore delle ventole convenzionali. Inoltre, ruotando, non accumulano polvere. Da quanto si evince,  il “Sandia Cooler” (questo il nome dato al dissipatore per ora) dovrebbe avere dimensioni più compatte e altezza inferiore rispetto soluzioni tradizionali di pari performance e rumorosità.

 

diagramma del funzionamento del dissipatore

rivoluzionario dissipatore ad alette rotanti

Questa tecnologia è attualmente in attesa di brevetto, Sandia ha sviluppato questo tipo di dissipatore pensando ad un suo utilizzo in datacenter ed in applicazioni mission-critical, ma la tecnologia risulterebbe di sicuro utile su laptop e PC desktop,  consentendo di ottenere un’elevata efficienza dissipante e, al contempo, offrendo un dispositivo dall’elevata resistenza e con costi di realizzazione contenuti.

 

immagine reale del dissipatore

immagine reale del dissipatore

Sandia potrebbe concedere questa tecnologia in licenza ad un partner che la porti sul mercato, ciò potrebbe essere l’inizio della rivoluzione del cooling PC.

 

Per approfondimenti

 
Tag dell'articolo: , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980