+ Rispondi
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 su 27

Discussione: Motore ventilatore

  1. #11

    Iscritto dal
    20/01/2017
    Messaggi
    12
    Grazie per i suggerimenti tutto funziona alla perfezione.
    I giri che devo impostare sono piu' bassi, il motore deve girare molto lento quindi avevo pensato di usare un variatore appunto, spero che questo non danneggi o surriscaldi il motore.

  2. #12

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,397
    Il discorso è che di solito quei motori vengono ventilati da un'alettatura presente nell'interno della pala del ventilatore, in corrispondenza dell'asse; facendolo girare troppo piano, non viene garantita la giusta ventilazione, quindi o si provvede in altra maniera, o il motore finirà per surriscaldarsi se l'utilizzo è intenso.

    Accade spesso anche sui motori industriali regolati tramite inverter: la ventola è dimensionata per tot aria a tot giri, calando i giri cala anche la portata di aria proporzionalmente.
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  3. #13

    Iscritto dal
    20/01/2017
    Messaggi
    12
    Certo tutto chiaro.
    Il mio intento è quello di abbassare i giri del motore.
    Mi sono informato e dovrebbe essere un motore monofase a induzione, correggetemi se sbaglio.
    Mi sembra di aver capito che abbassando la tensione si riesce a ridurre il numero di giri (non mi interessa che si abbassi la portata dell'aria che riesce a muovere).
    Vi chiedo se questo puo' creare gravi problemi di surriscaldamento oppure no.
    E casomai cosa di preciso dovrei acquistare per ridurre i giri? : un regolatore di velocità dei motori dei trapani? un potenziometro non credo mi serva.....grazie come sempre.

  4. #14

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,397
    Ma i problemi dipendono da come userai questo motore, e solo tu lo sai: se nella tua applicazione (che immagino non sia smuovere dell'aria) è previsto un funzionamento continuo, magari applicando un certo sforzo, di sicuro avrai dei problemi di temperatura.

    Se prevedi di tenerlo acceso 20 secondi e spento un minuto, tanto per capirci, non arriverà mai a scaldarsi.

    Magari se spieghi meglio l'applicazione si riesce anche ad aiutarti meglio. Per regolarlo ci sono dei regolatori appositi della Relco, ti sconsiglio l'autocostruzione vista la tua poca esperienza.
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  5. #15

    Iscritto dal
    20/01/2017
    Messaggi
    12
    Che non abbia esperienza in questo non ci sono dubbi, non è il mio campo, perdonatemi.
    In pratica all'albero del motore viene fissata una ruota in compensato (non è pesante) e girando riesco a trasformare il moto circolare il quello lineare attraverso un sistema di aste di alluminio.
    Chiedendo anche a conoscenti per loro sarebbe sufficiente un semplice variatore di luce , un dimmer ma non fidandomi chiedo a voi.
    Grazie.

  6. #16

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,397
    Quote Originariamente inviato da schermatonr Visualizza il messaggio
    Chiedendo anche a conoscenti per loro sarebbe sufficiente un semplice variatore di luce
    Assolutamente no

    Collegare un variatore per lampade ad un motore ti farà ottenere un motore spento per tutta la corsa del potenziometro, e poi un motore che funziona al massimo negli ultimi millimetri di corsa.

    Ti serve un regolatore per aspiratori.

    Esteriormente sono identici ma cambia la circuiteria e solitamente (almeno i Relco) hanno un trimmer all'interno per regolare, se serve, il minimo.


    Per l'applicazione, più rimani nel vago e meno si riesce a darti consigli.

    Non sei solo tu, pare che sia una cosa comune nei forum tecnici: arrivare, chiedere e fornire meno informazioni possibile, neanche si stesse progettando una bomba da mettere alla Casa Bianca, così una discussione che potrebbe risolversi in maniera positiva in cinque o sei post, si trascina per sette o otto pagine in cui chi vorrebbe dare un consiglio, deve prima estrarre con le pinze le informazioni sul progetto.

    E' frustrante e io spesso abbandono, non perché non voglia aiutare ma perché non ho voglia né tempo di fare ogni volta un interrogatorio stile KGB per capire cosa deve fare l'ipotetico macchinario che deve essere costruito.
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"

  7. #17

    Iscritto dal
    20/01/2017
    Messaggi
    12
    Pensavo che non fosse determinante il progetto, scusatemi.
    Comunque per darvi tutte le informazioni, come ho già detto il motore azione una ruota producendo un moto circolare.
    Attaccato alla ruota un sistema di aste in alluminio alla cui estremità è collegata una culla per bambini trasforma in moto circolare in quello lineare.
    In questo modo riesco lentamente a muovere la culla (leggera) facendola dondolare.
    Non mi prendete per scemo ma questo è quello che voglio realizzare.
    E necessito, se possibile, di ridurre in numero di giri del motore.
    Tutto qui.
    Grazie.

  8. #18

    Iscritto dal
    13/10/2011
    Messaggi
    8,182
    Io opterei per il regolatore ma in alternativa puoi costruire un sistema di pulegge in modo da non mettere in presa diretta il motore.
    Immaggino non abbia molta coppia...in questo modo oltre a ridurre la velocità finale lo sforzi meno.
    "If you can't open it, you don't own it" by Mister Jalopy

    "L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione" O. Wilde

  9. #19
    TecnicoERMETICO riciclato
    Iscritto dal
    03/12/2011
    Località
    Monopoli
    Messaggi
    6,902
    Se devi cullare davvero un pischello, NON devi usare un sistema meccanico come lo intendi tu, ma un sistema elastico che deve al massimo tirare un poco e rilasciare....
    Non devi montare la panna....
    How much is a life worth? By law,a bank guard can carry a gun to protect his employer's money.
    But a parent here can't be legally armed to protect her children outside of home. [cit]


  10. #20

    Iscritto dal
    07/09/2011
    Località
    Ambiente climatizzato
    Messaggi
    12,397
    Concordo anche io. Una riduzione meccanica è molto meglio di un variatore elettrico; tieni conto che un motore del genere non è costruito per fornire coppia (quando è in moto lo fermi anche con un dito) e tra il peso della culla e quello del bimbo, più i vari attriti, sta presto ad andare in stallo... con le ovvie conseguenze specie se non è presidiato.

    Visto che il lavoro che devi fare è al 99% meccanico, metti due pulegge.
    "Motore danza - sento già - che il dolore avanza": le ultime parole registrate dalla scatola nera

    "Il vino è nemico dell'uomo; chi indietreggia davanti al nemico è un vigliacco"


 

Autorizzazioni

  • Non puoi iniziare nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
Powered by vBulletin™ Version 4.1.5
Copyright © 2021 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved
SEO by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.
Fuso orario: UTC +1, sono le 05:53.