Google chiude Buzz, Code Search e Jaiku

 

Con un post pubblicato sul blog istituzionale, Google ha annunciato la prossima chiusura di alcuni progetti lanciati nei mesi scorsi (o poco più), ovvero Code Search, Jaiku ma soprattutto il tanto discusso Buzz. Questo è stato presentato a nel febbraio del 2010, l’idea era quella di sfruttare la piattaforma di Gmail, forte di circa 180 milioni di utenti nel mondo, al fine di dare loro la possibilità di condividere in tempo reale immagini, foto, news ecc.

Non è un mistero che Google sia alla ricerca, da alcuni anni, di una valida piattaforma in chiave social per tentare di contrastare lo strapotere di Facebook, il social network per eccellenza che “viaggia! ormai sui 700 milioni di utenti in tutto il mondo.

Google Buzz

Google Buzz

Buzz è “inciampata” su problemi di privacy con una class action in Florida, problemi sempre risolti da BigG, ma il progetto non ha mai decollato tanto che pochi mesi fa è stato varato Google+, il primo vero esperimento di social network di BigG.

Google continua a sperimentare ed a innovare, oggi forse un po’ meno rispetto a pochi anni fa, soprattutto da quando si è insediato il co-fondatore Larry Page in qualità di CEO.

Approfondimento: urlGoogle Blog
 
Tag dell'articolo: , , , , .

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980