Google ufficializza Android 4.4 KitKat, confermata la minor release

 

Android 4.4 KitKat si conferma una minor release e introduce solo novità marginali, vediamo quali.

Diventa ufficiale la nuova versione del sistema mobile Google Android, che giunge alla versione 4.4 e, come sappiamo, prende il nome di KitKat. E, come ampiamente emerso in Rete da diverso tempo, l’ufficializzazione porta con se anche la conferma che si tratta solo di una minor release con apporti marginali.

Android-4.4-KitKat-e1378289530459

Il salto generazionale, ventilato per mesi, quando ancora si pensava che la next release sarebbe stata la 5.0 (attualmente siamo alla 4.3.3 Jelly Bean) e si sarebbe chiamata Key Lime Pie, non c’è dunque stato. Qualcosa dev’essere andato storto a Mountain View oppure i piani di sviluppo devono essere cambiati rispetto al passato, ciò che è sicuro comunque è che KitKat 4.4 non è l’Android che ci si era immaginati in un primo tempo.

Le novità introdotte infatti sono davvero poche e abbastanza secondarie. Anzitutto Google, a differenza di Apple, non ha voluto rischiare con stravolgimenti più o meno radicali della propria interfaccia, rimasta quindi sostanzialmente immutata, con appena pochi ritocchi qui e là.

Una delle novità più interessanti consiste nell’introduzione del comando vocale “Ok Google”: a prescindere dallo stato in cui si trovano infatti i nuovi terminali saranno sempre in ascolto e pronunciare questa frase avvierà l’assistente vocale Google Now.

In Android 4.4 KitKat l’interessante funzione, al momento compatibile ufficialmente solo con il nuovo Nexus 5, sarà attivata solamente sul launcher, quindi nella schermata Home, o nell’applicazione proprietaria Google. Si tratta di una limitazione probabilmente dovuta al fatto che nel mondo del robottino verde non sono ancora previsti terminali con coprocessore vocale (come accade invece nell’ultimo iPhone 5s col coprocessore M7 che affianca l’A7), e serve dunque per evitare consumi eccessivi.

Altra novità è rappresentata dall’integrazione del servizio di chat Hangouts direttamente all’interno dell’app per la messaggistica, in modo da avere tutti i messaggi con i propri contatti in un’unica posizione. La rubrica poi riordina i contatti in modo che quelli più utilizzati siano più facilmente accessibili.

Alcune applicazioni adesso potranno disporre di una modalità a pieno schermo che nasconderà la barra superiore e quella inferiore tipiche di Android, che potranno comunque essere richiamate in qualsiasi momento con uno swipe verso l’alto o verso il basso.

Le emoticon sono adesso disponibili nella tastiera di base e possono essere inserite in tutte le applicazioni e non solamente in quelle predisposte. Infine in Android 4.4 KitKat è stato introdotto anche il supporto al Bluetooth MAP e a Chrome Web View, funzionalità tramite la quale le app di terze parti utilizzeranno adesso Chrome per visualizzare contenuti Internet.

Un redesign infine è stato fatto sia per il Dial che per Downloads e Email, mentre sul fronte fotografico è stata introdotta la modalità HDR+, tramite la quale la fotocamera scatta una sequenza di foto poi combinate in un’unica immagine per garantire la migliore esposizione possibile.

Android 4.4 KitKat sarà presto disponibile per gli attuali Nexus 4, 7 e 10, Samsung Galaxy S4 e HTC One Google Play Edition, ma non sarà disponibile per device come il Galaxy Nexus e precedenti, per via dell’hardware ormai troppo limitato ed obsoleto.



 

 

Non sono ammessi commenti per questo articolo.

Fan di Facebook

Seguici o condividi su:

Assistenza Tecnica

▲ torna su Login »

Per qualsiasi informazione si prega di utilizzare la sezione Contatti - Pagina dello Staff.
Nomi e marchi appartengono ai legittimi proprietari e vengono utilizzati per il solo scopo informativo.
Tutti i contenuti pubblicati, salvo diversa indicazione, sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.
Licenza Creative Commons
2011 - TechArena
P.Iva: 02914540980